Credelio per gatti: dosaggio ed effetti collaterali

Credelio è un farmaco che fa parte di un trattamento efficace contro zecche e pulci di recente commercializzazione. Scoprite come funziona contro questi parassiti.
Credelio per gatti: dosaggio ed effetti collaterali

Ultimo aggiornamento: 11 novembre, 2021

Credelio è il nome dato alla prima compressa orale commercializzata per il trattamento delle infestazioni da zecche e pulci nei gatti. L’obiettivo della creazione di questo format di sverminazione è quello di facilitare la somministrazione del farmaco ai felini domestici, famosi per soffrire di stress durante la gestione veterinaria in clinica e a casa.

Credelio si presenta sotto forma di piccole compresse masticabili e appetibili. Per questo motivo è diventato uno dei farmaci più popolari tra i tutor felini, sebbene sia comunque raccomandato che la sua somministrazione sia prescritta da un veterinario. In questo articolo potete leggere le sue caratteristiche e le precauzioni da tenere in considerazione con questo antiparassitario.

Cos’è Credelio?

Il principio attivo nel Credelio è il lotilaner, un enantiomero della classe delle isossazoline. Questo composto chimico è efficace contro le pulci, che muoiono entro 8 ore, e le zecche, che impiegano circa 18 ore per morire e liberarsi dalla pelle del gatto dopo l’esposizione.

Il lotilaner diventa efficace quando raggiunge il suo picco massimo di concentrazione nel flusso sanguigno del felino. I parassiti che si nutrivano del sangue del gatto (come le pulci) al momento del trattamento ingeriscono contemporaneamente la sostanza chimica e muoiono quando colpisce il loro sistema nervoso primitivo.

Uno dei vantaggi di questo medicinale è che interrompe il ciclo vitale delle pulci, poiché le elimina prima che possano deporre le uova (purché il trattamento sia utilizzato come prevenzione).

L’effetto di Credelio dura circa un mese, quindi la sua somministrazione deve essere regolare durante tutto l’anno. A seconda dell’area, potrebbe essere necessario somministrarlo solo durante i mesi ad alto rischio (come l’estate o la primavera quando le temperature aumentano). Sarà il veterinario a decidere come muoversi.

Cos'è il micralax per i gatti?

Usi di Credelio per i gatti

Credelio si prescrive preventivamente o quando il gatto soffre di un’infestazione di parassiti esterni. È specifico per le pulci delle specie Ctenocephalides felis e Ctenocephalides canis e per le zecche della specie Ixodes ricinus. Questi ultimi sono gli unici acari contro i quali il farmaco è efficace.

Dosaggio

Credelio è commercializzato in compresse masticabili per somministrazione orale e dovrebbe essere offerto al gatto con il suo pasto abituale o fino a 30 minuti dopo per assicurarne l’efficacia. A seconda del peso dell’animale, è disponibile in diversi formati:

  1. 12 milligrammi: per gatti di peso compreso tra 0,5 e 2 chilogrammi.
  2. 38 milligrammi: indicato per felini che pesano tra 2 e 8 chilogrammi.

Per i gatti che pesano più di 8 chilogrammi, il veterinario adeguerà il numero di compresse da somministrare. Tuttavia, la dose raccomandata non può comunque essere inferiore a 6 milligrammi o superiore a 24 milligrammi per chilogrammo di peso dell’animale.

Controindicazioni del farmaco

La somministrazione di questo farmaco non è raccomandata per le infestazioni da zecche nei gattini di età inferiore a 5 mesi, poiché la sua efficacia non è stata dimostrata in questa fascia di età. Né può essere somministrato a cuccioli di età inferiore a 8 settimane o di peso inferiore a 0,5 chili. Sarà comunque il veterinario a decidere se la situazione specifica dell’animale è coerente con la somministrazione.

Anche i dati sui gatti in gravidanza o in allattamento sono insufficienti. Ancora una volta, in questo scenario, sarà il veterinario a valutare i rischi quando si tratta un gatto in uno di questi 2 stati con un’infestazione da zecche o pulci.

Effetti collaterali di Credelio

Si tratta di un farmaco abbastanza sicuro e non sono state identificate reazioni avverse gravi dal suo uso. Né è stato descritto che interagisca con altri che il gatto potrebbe assumere al momento dell’infestazione. Tuttavia, il foglio illustrativo indica che, in occasioni molto rare, può causare uno di questi segni:

  • Vomito.
  • Diarrea.
  • Mancanza di appetito (anoressia).
  • Letargia.

Questi segni sono transitori e non necessitano di un trattamento specifico. In occasioni molto rare sono stati descritti disturbi neurologici come tremori, atassia (difficoltà a muoversi in modo coordinato) o convulsioni. Fortunatamente, sono anche segni che scompaiono da soli.

Avvertenze e precauzioni

Affinché Credelio sia efficace, i parassiti devono essere in grado di nutrirsi del sangue del gatto. Se non lo fanno, non ingeriscono il principio attivo, quindi non sono influenzati dal processo farmacologico.

Questo fattore condizionante comporta un notevole svantaggio: nonostante la sua efficacia, il gatto è ancora esposto a malattie trasmesse da pulci e zecche quando morde, come l’ehrlichiosi, la tularemia o la malattia di Lyme. Pertanto, la migliore prevenzione per evitare le infezioni trasmesse da vettori sarà costituita da collari e pipette repellenti.

Credelio provoca la morte dell’invertebrato solo dopo che ha morso il gatto.

credelio

Potreste aver notato che il giudizio veterinario è spesso menzionato in questo articolo. Questo perché, pur trattandosi di un farmaco acquistabile senza prescrizione medica, per somministrarlo è necessaria una valutazione professionale. Ogni volta che rilevate un’infestazione nel vostro felino o volete avviare un programma di prevenzione, recatevi presso la vostra clinica di fiducia.

Potrebbe interessarti ...
Nolotil per gatti: usi e dosaggio
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Nolotil per gatti: usi e dosaggio

Il Nolotil è un analgesico per gli esseri umani, ma che può essere prescritto dal veterinario per curare alcuni problemi dei gatti.