Differenze tra cammelli e dromedari che dovete conoscere

Il cammello ha una o due gobbe? Questa è una domanda che molti si pongono, quando esce fuori un discorso sui camelidi, una famiglia di mammiferi a cui appartengono il cammello, il dromedario e altri. La somiglianza tra questi due animali è davvero sorprendente, a tal punto che spesso vengono confusi. Per aiutarvi a riconoscerli e distinguerli, abbiamo scritto un post per riassumere tutte le differenze tra cammelli e dromedari. Vediamole assieme!

Quali sono le differenze tra cammelli e dromedari?

Sebbene crediate che questi animali siano stati usati solo nell’antichità, ci sono molti luoghi del pianete in cui sono ancora l’unico mezzo di trasporto disponibile. Sono i “cavalli del deserto” e nascondono una serie di differenze che poche persone conoscono davvero.

A prima vista, questi due mammiferi artiodattili hanno lo stesso aspetto. Ed è incredibile come, nonostante abbiano accompagnato l’uomo per migliaia di secoli, ancora non si riesca a distinguerli in modo netto. Finalmente, dopo aver letto questo articolo, non li confonderete mai più.

due cammelli riposano nel deserto

La principale differenza: la gobba, senza dubbio!

Come abbiamo detto all’inizio, la prima domanda che sorge riguardo a questi due animali è se hanno una o due gobbe. Bene, questo primo quesito è facile:

  • Il dromedario ha una gobba.
  • Il cammello ha due gobbe.

Questi due animali sono parenti prossimi e, in realtà, anche il dromedario aveva due gobbe. Con il tempo, però, quella anteriore è andata piano piano assottigliandosi.

C’era un’idea diffusa in cui si affermava che la gobba veniva fuori perché questi animali la usavano come deposito d’acqua, motivo per cui potevano camminare per ore senza bere. Tuttavia, è stato dimostrato che questa credenza è falsa. Le gobbe sono depositi di grasso, una riserva nei periodi di scarsità di cibo.

La gobba di questi animali è una caratteristica protuberanza del loro fisico. Tali appendici (due nel cammello e una nel dromedario) servono per accumulare grasso, per permettere loro di resistere senza cibo per diversi giorni.

un dromedario nel deserto

Provengono da luoghi diversi

I dromedari provengono dai paesi arabi, mentre i cammelli provengono dall’Asia centrale. Per molto tempo si pensò che si trattasse di una sola specie, poi modificatasi in seguito all’incrocio con altri animali, dando origine alla differenza riscontrata nel pelo (più folto nel cammello) e nel numero delle gobbe.

Uno resiste al caldo, l’altro al freddo

Venendo da luoghi diversi, possiedono caratteristiche diverse. Ad esempio, il dromedario è preparato per il calore intenso, come quello del deserto del Sahara. Può sopportare temperature di oltre 50 gradi centigradi.

Il cammello, nel frattempo, è stato allevato in un’area più fresca e dove, di notte, si possono raggiungere temperature sotto lo zero. Quindi, è in grado di sostenere questa escursione termica (tipica delle zone montagnose dell’Asia centrale) senza alcun problema. Il dromedario è infatti dotato di un pellame meno folto.

La loro pelliccia è diversa

Anche se il colore di cammelli e dromedari è molto simile, la consistenza e la densità delle loro pellicce sono diverse. Quello dei cammelli è più lungo e folto, per la sua diffusione storica in zone più fredde. In realtà, cresce e si rafforza molto in inverno, mentre durante l’estate, questi animali asiatici subiscono la muta del pelo.

un dromedario cammina solo tra deserto e montagne

Il dromedario, tuttavia, ha un pelo più corto che rimane costante per tutto l’anno, ma con una densità sufficiente per evitare scottature e resistere al calore.

Il dromedario è più piccolo

È interessante notare che il dromedario è più piccolo del cammello. Le gambe di quest’ultimo sono molto più allungate e la gobba è leggermente più alta. Aggiungendo entrambe le proporzioni, ci rendiamo conto a colpo d’occhio che il dromedario può persino sembrare “piccolo” se posto accanto al cugino asiatico.

  • Altezza media dromedario: da 1,8 a 2 metri
  • Cammello: da 2 a 3 metri

In realtà, si dice che i cammelli abbiano meno resistenza a camminare per lunghe distanze e di riuscire a resistere più tempo senza bere rispetto ai dromedari. Il cammello è più potente e può sopportare carichi di 450 kg. Il dromedario, più piccolo, resiste a un peso di 150-200 kg ma, a parità di terreno, può mantenere una velocità media più alta.

Il cammello è più docile

Il dromedario è considerato aggressivo, mentre il cammello è solitamente più docile e facile da addestrare. Questo è il motivo per cui i cammelli sono usati come attrazione, mentre i dromedari continuano ad essere stati scelti come mezzo di trasporto nei percorsi meno praticabili dell’Africa Settentrionale.

Vediamo di riassumere tutte le differenze tra cammelli e dromedari, in modo che saprete sempre cosa rispondere, in caso di dubbio:

  • Dromedario: originario dell’Africa; ha una gobba e pelo raso; sopporta al massimo i 200 kg; è aggressivo; è alto fino a 2 metri; può percorrere 150 km in 15-20 ore, in corsa raggiunge i 20 km all’ora.
  • Cammello: vive in Asia; ha due gobbe e pelo folto; può trasportare fino a 450 kg; è docile; è alto fino a 3 metri; la sua velocità massima è di 4 km/h ma può percorrere 50 km senza fermarsi mai.
Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche