Differenze tra pappagallo maschio e femmina

Conoscere le differenze tra pappagalli maschi e femmine vi risparmierà molti problemi se deciderete di tenere in casa più di un esemplare. In questo articolo approfondiremo il tema del dimorfismo sessuale delle specie più diffuse nelle case.
Differenze tra pappagallo maschio e femmina

Ultimo aggiornamento: 16 dicembre, 2021

Le differenze tra pappagallo maschio e femmina sono facili da rilevare in alcune specie, ma non in altre. Alcune infatti richiedono l’intervento di un esperto del settore o un’analisi del DNA dell’esemplare.

Se questo argomento vi interessa e volete imparare a riconoscere il dimorfismo sessuale dei pappagalli più diffusi come animali domestici, vi mostriamo quali caratteristiche osservare. Potrebbe sembrare difficile a prima vista, ma non temete: dopo aver affinato l’occhio, sarete in grado di capire qual è il sesso dei vostri volatili in pochi minuti.

Caratteristiche dell’ordine Psittacidae

I pappagalli, uccelli dell’ordine Psittacidae, sono animali socievoli ed estremamente intelligenti. Il loro bell’aspetto e la loro capacità di imitare il linguaggio umano è ciò che ha spinto molti amanti degli uccelli ad adottarne un esemplare.

Il loro habitat principale è la giungla neotropicale sudamericana, ma esistono pappagalli anche in altre parti del mondo. Nell’Africa subsahariana, ad esempio, sono presenti 10 membri della sottofamiglia Psittacinae, che comprende il famoso pappagallo cenerino (Psittacus erithacus).

Sono animali onnivori la cui dieta consiste principalmente di qualsiasi tipo di semi e frutti disponibili nell’habitat di ciascuna specie. È possibile trovarli sia nelle foreste fitte che nella savana e persino in città, nella quale specie come il parrocchetto monaco (Myiopsitta monachus), pur non essendo endemiche di quella zona, si sono stabilite come specie invasive.

Un pappagallo ecletto rosso.

Dimorfismo sessuale nelle specie di Psittacidi

Le differenze tra pappagallo maschio e femmina variano a seconda della specie: in alcune sono molto evidenti e in altre quasi impossibili da notare a prima vista. Ecco alcuni esempi significativi.

Calopsitta (Nymphicus hollandicus)

Questi piccoli cacatua sono molto diffusi nelle case perché hanno un aspetto adorabile e sono di piccole dimensioni. Inoltre, sebbene non tutti imparino a parlare, sono ottimi fischiatori e amano intonare melodie.

A prima vista le differenze tra maschio e femmina possono sembrare inesistenti, ma se ne possono notare alcune nelle varietà ancestrale, perlata e faccia bianca di questa specie. Ognuna di esse presenta una maschera, come vedrete nel seguente elenco:

  • Ancestrale: nelle femmine i colori rosa delle guance e giallo della cresta sono più tenui rispetto a quelli dei maschi. Inoltre, hanno delle strisce di colore scuro sotto la coda.
  • Perlata: i maschi perdono il motivo perlato che hanno sulle ali (da cui prende il nome questa varietà) dopo la prima muta. Le femmine, al contrario, la conservano.
  • Faccia bianca: i maschi hanno la faccia bianca, mentre le femmine ce l’hanno grigiastra e su un’area meno estesa.
Una calopsitta

Eclectus o pappagallo ecletto (Eclectus roratus)

In questa specie la differenza tra maschio e femmina è facile da notare. Il piumaggio dei maschi è verde intenso, punteggiato di macchie rosse e blu sulle ali, e hanno un becco arancione. Al contrario, le piume delle femmine sono rosse ad eccezione del petto, che è di un blu elettrico molto particolare. Inoltre, presenta un becco di colore nero.

Le differenze tra pappagallo maschio e femmina sono molto chiare nell'eclettico.

Parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus)

Questo è un altro degli uccelli preferiti dai più, in quanto è meno rumoroso dei grandi pappagalli per via delle piccole dimensioni. E’ anche molto intelligente e socievole, si affeziona ai padroni e ama molto passare del tempo con loro.

Anche in questi parrocchetti la differenza tra maschio e femmina è facile da rilevare: sebbene abbiano lo stesso tipo di piumaggio, il ceroso (la struttura situata sopra il becco, dove si trovano le narici) differisce nel colore. Nei maschi ha un colore azzurro intenso, mentre nelle femmine è di un azzurro o rosa molto tenue. Gli esemplari più giovani, invece, presentano un colore del ceroso bianco-rosato fino a che non crescono.

Il mio uccello è scappato: cosa faccio?

Parrocchetto dal collare (Psittacula krameri)

Sebbene in diverse parti del mondo sia proibito tenere questo pappagallo, dal momento che viene considerato una specie invasiva, alcuni di essi sono ancora tenuti in cattività. Il dimorfismo sessuale in questa specie è evidente: i maschi presentano un collare nero alla base della testa, caratteristica che manca alle femmine.

Una coppia di pappagalli dal collare.

Cacatua (Cacatuidae)

I cacatua sono altri grandi pappagalli popolari tra le famiglie. Ci sono diverse specie che vengono tenute in cattività, come il Cacatua bianco (Cacatua alba), il Cacatua ciuffogiallo (Cacatua galerita) o il Cacatua Inca (Lophochroa leadbeateri).

Le differenze tra pappagallo maschio e femmina in queste specie sono un po’ più sottili. Quando crescono, le femmine sviluppano un’iride più chiara, di colore marrone o rossastro, mentre i maschi mantengono l’iride di colore nero. Tuttavia, è necessario vedere l’uccello da vicino per poter notare questa caratteristica.

Una coppia di cacatua.

Metodi di sessaggio nei pappagalli

Altre specie, come are, caicchi o i pappagalli cenerini, non hanno delle caratteristiche distintive che ci permettono di distinguere tra maschi e femmine. Pertanto, se avete bisogno di sapere qual è il sesso di uno di questi uccelli, dovrete adottare una delle seguenti tecniche:

  • Palpazione: i maschi di solito sviluppano un nodulo nell’area pelvica quando maturano. Nelle femmine invece questa struttura è appiattita.
  • Esame del DNA: si estrae un campione di sangue, che viene analizzato per stabilire quali sono i cromosomi sessuali dell’esemplare. È un test che viene effettuato in laboratorio, alquanto invasivo, stressante per l’animale e piuttosto costoso.
  • Deposizione delle uova: ovviamente solo le femmine depongono le uova. Se non si vuole ricorrere a nessuna delle due tecniche precedenti, non resta che attendere che uno degli esemplari si riproduca.
Una coppia di inseparabili.

Nonostante in un certo senso sia vero che i pappagalli maschi e femmine si comportano in modo diverso, ad esempio in relazione alla tendenza a parlare o all’aggressività, non si tratta di un metodo affidabile per determinarne il sesso. I pappagalli sono esseri complessi e intelligenti, e hanno diverse personalità esattamente come gli esseri umani.

Potrebbe interessarti ...
Le incredibili capacità cognitive dei pappagalli
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Le incredibili capacità cognitive dei pappagalli

Sia i corvidi che i psittaccidi (pappagalli, parrocchetti, inseparabili, ecc.) sono famiglie di uccelli dalle ben note capacità cognitive.



  • Betancur, C. L., Aguilar, S. B., Barrera, C. F., & Mesa, H. (2017). Cytogenetic and molecular sexing of psittacides. Boletín Científico. Centro de Museos. Museo de Historia Natural21(1), 112-121.
  • del-Valle, C. M. (2008, June). Introducción a la biología y ecología de las psitácidas neotropicales. In Memorias de la Conferencia interna en medicina y aprovechamiento de fauna silvestre, exótica y no convencional (Vol. 4, No. 1, pp. 4-6).