Dik-dik argentato: tutela e protezione

19 Luglio 2019
Scienziati esperti lavorano instancabilmente per imparare sempre di più sulle misteriose specie di dik-dik argentato

Il dik-dik argentato è una piccola antilope che pesa poco più di un gatto domestico. Si trova su una striscia costiera lunga e stretta che si estende per 250 chilometri dalla capitale della Somalia, a nord di Mogadiscio, fino alla città portuale di Hobyo. Questa striscia costiera è conosciuta come l’ecoregione delle praterie e degli arbusti di Hobyo, secondo il World Wildlife Found (WWF).

L’ecoregione ha dune di sabbia bianca e arancione e specie endemiche di uccelli, mammiferi e rettili. Ma l’instabilità politica ha lasciato quest’area in gran parte inesplorata dagli scienziati. Delle quattro specie riconosciute di dik-dik, gli scienziati sanno molto poco su quello argentato.

Descrizione fisica

Inizialmente si pensava che fosse la stessa specie del dik-dik Madoqua, ma il dik-dik argentato è stato classificato come una specie separata nel 1978: in base alla sua dimensione più piccola, al colore argento uniforme  e alla lunghezza dell’arcata dentale superiore.

Alcuni scienziati stanno analizzando le caratteristiche fisiche dei dik-dik d’argento per distinguerli ulteriormente come specie. Il team ha esaminato le differenze nel colore e nella dimensione del mantello osservando le fotografie del Museo di Zoologia e Storia Naturale La Specola, in Italia. Gli esemplari provenienti dalla collezione del Museo di Storia Naturale Faraggiana-Ferrandi, anch’essi situati in Italia, sono stati utilizzati come base per ulteriori confronti.

Dik-dik madoqua

Tutti i dik-dik hanno grandi occhi scuri circondati da peli bianchi, e una folta ciocca di peli sporge tra i corni corti dei maschi. I ricercatori hanno trovato diverse caratteristiche distintive nel dik-dik argentato, inclusa la dimensione.

I dik-dik argentati sono più piccoli, con orecchie più piccole e un cerchio bianco meno caratteristico intorno agli occhi. Inoltre, i singoli peli argentati del dik-dik hanno una punta nera, seguita da una striscia color crema e poi marrone rossiccio. Queste bande alternate chiare e scure non superano mai i cinque millimetri.

Pochi dati sul dik-dik argentato

Gli scienziati sanno anora molto poco sull’effettiva distribuzione e dimensione della popolazione dei dik-dik argentati. Originariamente pensavano che i dik-dik argentati fossero limitati alla costa della Somalia. Ma l’antilope è stata recentemente fotografata nella regione di Ogaden in Etiopia, che condivide un confine con la Somalia.

Due dik-.dik

Nel 1999, gli scienziati hanno stimato che la popolazione dei dik-dik argentati contava 30.000 esemplari. Anche con la nuova conoscenza della sua estesa diffusione, questo numero potrebbe essere sovrastimato. Secondo la Lista rossa dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), la specie è etichettata come “carente di dati” a causa della mancanza di informazioni disponibili.

L’andamento della crescita della popolazione dei dik-dik argentati non è nota con precisione, ma è certamente in declino, dicono gli esperti. Questi animali purtroppo non vivono in aree protette, sono spesso cacciati, poiché la loro pelle è molto apprezzata e le corna del maschio vengono esportate o utilizzate per creare portachiavi.

Il dik-dik argentato è anche venduto vivo e viene utilizzato per addestrare i falchi da caccia a causa della sua bassa statura. Inoltre, la specie sta subendo la distruzione del suo habitat per mano dell’uomo.

Gli anni di instabilità politica e il conflitto in corso in Somalia hanno determinato una maggiore antropizzazione lungo l’habitat costiero.

  • https://spaceforgiants.org/2018/12/10/dik-dik-numbers-in-taita-hills-pushed-to-near-extinction/
  • http://webzine.unitedfashionforpeace.com/ethical-planet/save-the-dik-dik-antilopes/#.XKThn5j0nIU
  • https://www.awf.org/wildlife-conservation/dik-dik