E’ meglio adottare un gatto o una gatta?

· 13 luglio 2018

Se avete deciso di accogliere in casa un micio, probabilmente vi starete domandando se adottare un gatto o una gatta. Apparentemente, non ci sono differenze particolari tra i due generi. Ma, da un punto di vista comportamentale e della personalità, uno o l’altro potrebbero facilitare (o complicare) la vostra convivenza.

Per aiutarvi nella scelta di adottare un gatto o una gatta, abbiamo raccolto tutta una serie di informazioni utili che vi permetteranno di decidere in modo assolutamente obiettivo e seguendo le vostre reali inclinazioni. Non perdetevi, dunque, questo articolo.

Come decidere di adottare un gatto o una gatta?

Sterilizzazione

Indipendentemente dal fatto che il vostro nuovo amico sia maschio o femmina, la sterilizzazione sarà qualcosa che dovrete considerare, ad un certo punto della sua vita. I gatti hanno la tendenza a stressarsi facilmente, diventano nervosi e tendono a scappare, se non vengono inibiti i loro istinti sessuali.

Nel caso delle micie, anche in questo caso l’operazione, che è semplice e indolore, permetterà di evitare moltissimi problemi a livello di salute. Se volete adottare un gatto o una gatta, sappiate che questo passo andrà fatto in entrambi i casi.

Quale dei due è più affettuoso?

I gatti maschi di solito hanno un atteggiamento molto più indipendente, mentre le gatte sono molto più affettuose. Tutto dipenderà dalle circostanze e da cosa cercate in un animale domestico.

Affermare che i gatti castrati diventano più affettuosi è assolutamente falso, una delle tante leggende urbane. Non neghiamo che possano esserci dei miglioramenti sul piano comportamentale. Ma, di solito, anche dopo la castrazione, i maschi continueranno ad essere più autonomi e scontrosi. Usciranno di casa in cerca di avventura e torneranno solo quando è ora di mangiare, come prima.

ragazza massaggia pancino di gatto disteso

Per decidere se adottare un gatto o una gatta, riflettete prima sul tipo di casa che avete. Se l’appartamento è piccolo e non avete una terrazza né un patio dove l’animale possa uscire, è meglio scegliere una gatta, che ha un carattere più familiare.

Con questo non intendiamo dire che tutti gli esemplari maschi non sono affettuosi. Stiamo parlando solo in termini generali, perché i gatti, per la loro stessa natura, tendono ad essere più solitari e sfuggenti.

La dimensione

Sotto questo punto di vista, la differenza è abbastanza netta. Infatti, le gatte sono di solito un po’ più piccole dei gatti e tendono a prendere meno chili quando raggiungono l’età adulta. Quindi, se la dimensione è un problema che vi riguarda, scegliete una femminuccia. Avrete in casa un animale più piccolo e più facilmente gestibile.

Carattere

Di solito, le gatte hanno caratteristiche particolari che possono portarle ad avere un carattere meno calmo e stabile, rispetto ai maschi. Ad ogni modo, sappiate che entrambi i sessi, per il semplice fatto di essere gatti, amano la routine e soffrono notevolmente qualsiasi cambiamento. Rispetto a un trasloco, l’arrivo di un nuovo membro della famiglia, lavori in casa, le gatte sono particolarmente suscettibili.

Inoltre, quando sono in calore, assisterete a sbalzi d’umore costanti. La vostra micia potrà apparire molto dolce e affettuosa. O, al contrario, assolutamente scontrosa e antipatica. Adottare una gatta significa sperimentare montagne russe emozionali che dovrete imparare a conoscere.

Interazione sociale

I gatti maschi sono molto più territoriali rispetto alle femmine e, dato che sono più propensi a lasciare la casa, è molto probabile che possano litigare con altri gatti, sia randagi che di altri vicini. Questo, quindi, può portare anche a problemi gravi.

due gatti lottano in strada

In breve: se cercate un animale più domestico e tranquillo, scegliete una gatta, tenendo presente che ci saranno certi cicli della sua vita in cui avrà un carattere un po’ più scontroso.

Se avete un giardino o una terrazza dove l’animale può uscire e sfogarsi, adottate un gatto. Potete anche optare per un maschio se non volete una mascotte troppo affettuosa, ma dovrete accettare una relazione abbastanza distaccata.

Come vedete, ci sono vantaggi e svantaggi nell’adottare un gatto o una gatta: sarete voi ad avere l’ultima parola. Teniamo a ribadire che, quanto scritto fino a questo punto, è frutto del senso generale della convivenza con questi adorabili felini domestici. Non si tratta, comunque, di regole rigide e fisse: è possibile che ci siano esemplari che si comportino in modo del tutto diverso e originale. Ogni animale è un mondo a parte e questo, ovviamente, è ciò che lo rende assolutamente speciale!