Ecco come prendersi cura di un criceto

· 11 febbraio 2018

Prendersi cura di un criceto è essenziale per preservare la salute dell’animale e di tutti coloro che lo circondano. Sapere come occuparsi di un animale domestico significa capire come funziona il suo organismo e rispettarne le esigenze specifiche.

I criceti sono piccoli roditori che appartengono alla famiglia delle Cricetidae. La sua aspettativa di vita varia da 2 a 5 anni. Sono un’eccellente opzione per fare compagnia ai bambini, dal momento che aiuteranno i genitori ad insegnargli la responsabilità di occuparsi di un essere vivente.

Un altro aspetto positivo è che si adattano facilmente a spazi ristretti e non richiedono molto tempo ai loro proprietari. Ma anche i criceti hanno bisogno di attenzioni e di una corretta alimentazione, per crescere e vivere felici.

Che tipo di cure richiede un criceto?

I veterinari indicano che queste sono le cure principali per un criceto: scegliere una gabbia confortevole, fornire un’alimentazione equilibrata e approntare uno spazio riservato per fargli fare attività fisica.

un criceto in libertà annusa l'aria

Una gabbia adeguata messa nel posto giusto

La vita di un criceto domestico si sviluppa all’interno della gabbia. Questa è la sua casa ed è per questo che è così importante sceglierla coscientemente in modo che l’animale si senta a suo agio e possa crescere sano.

Ci sono molte opzioni di gabbie sul mercato. La scelta dovrebbe essere basata principalmente sulla taglia dell’animale che avete preso. Una gabbia standard è lunga 60 cm, larga 50 e profonda 50. Funziona perfettamente per criceti di taglia media.

Nel caso in cui si scelga un esemplare più piccolo, come il criceto Roborovskii, è preferibile un contenitore tipo acquario. Questi animali sono così piccoli e sottili da poter sfuggire attraverso i buchi o le sbarre di una classica gabbia. La struttura dovrà essere modificata in modo che l’animale si senta comodo.

Gli specialisti consigliano di optare per una gabbia di due piani, con tunnel e giocattoli che favoriscono una vita attiva e consentono la libera circolazione dell’animale all’interno.

I criceti hanno un’alta probabilità di soffrire di obesità, che riduce drasticamente la loro aspettativa di vita. Ecco perché è così importante fornire stimoli e spazi per gli esercizi fisici.

Inoltre, la gabbia deve avere uno spazio in cui l’animale possa rifugiarsi per riposare o dormire. Logicamente, non possono mancare una zona per mangiare e una ciotola per l’acqua, entrambe adeguate alle dimensioni dell’animale.

È più interessante optare per una gabbia di plastica, perché il materiale è più leggero e più facile da pulire. La pulizia dovrebbe essere eseguita almeno una volta a settimana, il che include cambiare il terreno scelto per il fondo della gabbia.

Dove posizionare la gabbia

Si consigliano materiali con proprietà assorbenti che non generano polvere quando vengono mossi dal criceto. I preferiti per i criceti sono i pellet in legno o di cellulosa.

Se avete comprato la gabbia, ricordate che è fondamentale scegliere la posizione giusta dove installarla. Questi piccoli animali domestici sono sensibili alle alte temperature e non amano gli ambienti umidi. Un colpo di calore può essere fatale per il vostro criceto.

L’obiettivo è garantire al piccolo roditore un ambiente ventilato con temperatura compresa tra i 18 e i 26 gradi. È importante che ci sia sufficiente ombra e che non comunichi con l’esterno.

Alimentare correttamente il vostro criceto

Anche il cibo è di fondamentale importanza per il benessere del vostro criceto. La dieta quotidiana deve fornire i nutrienti necessari per lo sviluppo dell’animale. Tutti i mammiferi hanno bisogno di un’idratazione rinforzata per far sì che l’organismo non soffra. È essenziale fornire acqua fresca e pulita ai criceti e pulire settimanalmente l’abbeveratoio.

I criceti mangiano: semi, verdure, cereali, frutta, verdura e noci. Potete scegliere se preparare pappe fatte in casa o comprare un mangime già preparato. Consultate sempre il veterinario affinché la dieta sia quella giusta.

4 criceti mangiano la pappa in gabbia

L’ideale, per un’alimentazione equilibrata, è miscelare il mangime commerciale, che fornisce la base di proteine ​​e fibre, con frutta e verdura:

  • Alimenti consentiti: mela, pera, fragola, prugna, pesca, susina, kiwi, zucca, carota e germogli teneri.
  • Alimenti proibiti: cibo umano speziato, industrializzato o non digeribile.

Usura dei denti

E’ un aspetto molto particolare di questi simpatici animali domestici ed essenziale per la loro salute. Come per tutti gli altri roditori, bisogna prevenire l’eccessiva crescita dei denti del criceto. Ci sono diverse opzioni naturali sul mercato, ma la miglior soluzione è installare un ramo di albero da frutta nella gabbia.

I criceti sono animali vulnerabili e possono presentare sintomi come perdita di appetito, diarrea o alterazioni del pelo. Pertanto, se volete prendervi cura del vostro criceto in modo completo, ricordatevi di farlo visitare con frequenza dal veterinario.

Fonte dell’immagine principale: Pablo Martínez