Epatite infettiva del cane: sintomi e cause

Questa malattia virale altamente contagiosa attacca gli organi vitali, come il fegato, i reni e la milza, causando dolore e disagio.
Epatite infettiva del cane: sintomi e cause

Ultimo aggiornamento: 31 dicembre, 2020

L’epatite infettiva del cane è una malattia che va da casi molto lievi a casi fatali. Non esiste un trattamento per questa malattia virale, quindi se il vostro cane è infetto, l’unica cosa che potete fare è tenerla sotto controllo e fare in modo che il sistema immunitario del vostro cane si riprenda.

I cani giovani e i cuccioli di piccola taglia sono i più a rischio, poiché il loro sistema immunitario è ancora in via di sviluppo. L’opzione migliore per il vostro cane è vaccinarlo contro questa malattia.

Sono disponibili ottimi vaccini sia per i cani di grossa taglia che per i cuccioli. Per evitare il contagio da epatite infettiva del cane, la prevenzione è la linea d’azione migliore.

Sintomi dell’epatite infettiva del cane

I sintomi da tenere d’occhio sono:

  • Perdita di appetito. Se il vostro cane normalmente affamato smette di mangiare all’improvviso, è un segno che c’è qualcosa che non va.
  • Stanchezza e mancanza di energia: il cane appare depresso e abbattuto.
  • Occhi e naso che colano e tosse.
  • Vomito frequente. Vi conviene prendere nota di quanto spesso vomita e di quando ha cominciato a farlo.
  • Gonfiore intorno alla zona della testa e del collo.
  • Occhi lucidi e torbidi.
  • Il cane appare continuamente assetato.
  • Prova forte dolore quando gli toccate lo stomaco.

Tipi di epatite infettiva

Esistono due tipi o varianti del virus che causa l’epatite infettiva del cane:

  • L’adenovirus di tipo 1 (CAV-1) è il virus più comune. Attacca il fegato e gli altri organi vitali del cane. Il CAV-1 è causa di patologia anche nei lupi, nei coyote, negli orsi e nella volpe.
  • Adenovirus di tipo 2, che provoca un’infezione contagiosa del sistema respiratorio che si manifesta con una forte tosse.

Se il quadro clinico del vostro cane appare grave, il ricovero in ospedale sarà l’unico modo per salvarlo. Ma ribadiamo che la prevenzione attraverso la vaccinazione regolare è la linea d’azione più intelligente. Inoltre è disponibile per entrambi i tipi di virus.

Cane malato sulla barella.

Non esiste una cura per questa malattia e la maggior parte dei cani svilupperà l’immunità dall’epatite infettiva senza alcun intervento, vale a dire che con il passare del tempo si riprenderà da solo. Tuttavia, può essere una malattia molto aggressiva e talvolta può essere fatale, per cui non bisogna sottovalutarla.

Cause

La causa di questa malattia è il virus noto come adenovirus canino. Questo virus attacca il fegato, la milza e gli altri organi vitali del vostro animale domestico. Rappresenta un rischio particolare per i cani giovani e per i cuccioli, il cui sistema immunitario immaturo lotta strenuamente per combattere questa malattia altamente infettiva.

Sebbene possa essere contratta ovunque, l’epatite infettiva è rara negli animali che sono stati vaccinati. Se il vostro cane ha avuto questa malattia ed è guarito, tenete presente che potrebbe ancora diffondere il virus attraverso l’urina e altri fluidi (ad esempio, con il naso che cola). Quindi se avete altri cani, badate bene che non vengano infettati.

Questo virus è così potente che può essere presente nei fluidi del cane fino a nove mesi dopo che si è ripreso. Tenere pulite la cuccia, le ciotole e persino le suole delle scarpe può aiutare a prevenire la diffusione del virus.

Diagnosi

Se il vostro cane mostra uno dei sintomi di cui sopra, la migliore linea d’azione è portarlo dal veterinario per un controllo approfondito. A volte lo specialista può confermare la malattia con un semplice esame fisico, ma per sicurezza suggerirà un esame del sangue.

Sia l’esame fisico che quello del sangue non faranno del male al vostro cane, anche se sarà meglio stargli vicino per rassicurarlo. Il veterinario cercherà di individuare un abbassamento nei valori dei globuli bianchi e farà altri test per scongiurare altre malattie del fegato. Si possono anche eseguire delle radiografie e degli esami delle urine.

Due medici intervengono su un cane malato.

Se il sistema immunitario del vostro cane sarà all’erta a causa dell’invasione del virus, sarà visibile negli esami del sangue. Il veterinario sarà in grado di rispondere a tutte le vostre domande sulla malattia e su come potete aiutare il vostro cane a riprendersi.

Trattamento

Come abbiamo spiegato sopra, non esiste un trattamento per questa infezione virale. Il cane riceverà assistenza per tutta la durata della malattia fino a quando il suo sistema immunitario non prenderà il controllo e inizierà la guarigione. Nei casi più gravi, il veterinario suggerisce il ricovero in ospedale e potrebbe utilizzare i liquidi IV per ridurre la disidratazione.

Un’altra delle preoccupazioni inerenti questa malattia sono le infezioni secondarie. Poiché il sistema immunitario del vostro cane è impegnato a combattere il virus, possono prendere il sopravvento altre infezioni virali, quindi è meglio cominciare un ciclo di antibiotici per proteggerlo.

Potrebbe interessarti ...
La toxocariasi, una malattia che colpisce l’intestino dei cani
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
La toxocariasi, una malattia che colpisce l’intestino dei cani

La toxocariasi è una pericolosa zoonosi che colpisce l'intestino del cane e che può essere trasmessa ai bambini mediante il contatto con le feci.