Far esercitare ed educare un animale con semplici attività

4 Aprile 2019
Senza dubbio, le attività basate sul gioco per far esercitare e per educare sono il modo migliore per portare a capo un apprendimento di successo per i cuccioli, siano questi cani o gatti; stimoleranno il loro sviluppo mentale e rafforzeranno il loro fisico.

Far esercitare ed educare un animale potrebbe essere un compito semplice se sapete cosa fare e non accelerate il processo di addestramento. Potrebbe però rivelarsi un disastro se non avete le conoscenze per controllare i suoi impulsi naturali.

Non dimenticate che quando decidete di far entrare questi esseri meravigliosi nella vostra vita, l’impegno è a lungo termine. Ecco una serie di attività per far esercitate ed educare il vostro amico peloso, per renderlo un compagno gradevole, entusiasta, atletico e sano.

Il gioco, la migliore opzione per far esercitare e per educare un animale

I cani e i gatti si lasciano guidare dai loro istinti provocando, senza volerlo, delle situazioni sgradevoli o fastidiose. Sfortunatamente ciò deriva molte volte dall’abbandono, per la mancanza di informazioni da parte dei padroni e anche per il disinteresse per la loro educazione.

Nella maggior parte dei casi, le persone di solito scelgono dei cucciolinon solo per la loro indiscutibile tenerezza, ma anche per poterli educare partendo da zero.

Anche se hanno sviluppano alcune condotte per dei traumi del passato, è molto più facile combatterli a questa età.

L’iperattività è una delle caratteristiche principali di questi piccoli amici, così carichi di vitalità e curiosi di conoscere il mondo. Per questo motivo il gioco è la miglior maniera per farli esercitare, per farli “stancare” e per educarli. 

Attraverso delle attività speciali possono sviluppare sia la forza mentale che quella fisica.

Ciò non significa che i giochi non funzionino per addestrare un animale adulto. 

Questo tipo di routine rafforza il vostro legame; lo aiuta a superare i traumi del passato, facilita l’apprendimento di ordini, riduce lo stress e lo mantiene attivo.

Cane con frisbee sulla spiaggia

Attività per far esercitare e per educare un cane

Esistono due tipi di attività che potete svolgere con il vostro cane: quelle che stimolano il suo sviluppo mentale e quelle che rafforzano la sua resistenza fisica e le sue abilità naturali (fiutare, cacciare, catturare le prede, ecc). L’ideale è combinarle entrambe per addestrarlo nel miglior modo possibile.

Iniziate dai comandi di base: in genere è facile riuscire a farlo sedere con la parola “sit”, però che risponda solo al vostro richiamo è più complicato. Per questo, fargli scendere e salire le scale è un buon esercizio sia muscolare che per quegli ordini relazionati al procedere e al fermarsi.

Giocare ad afferrare un oggetto esercita i riflessi del vostro amico peloso, permettendogli inoltre di rafforzare la sua capacità di concentrazione, una qualità necessaria per l’apprendimento.

Cinque minuti di ascolto di musica o di suoni della natura, donano al cane delle sensazioni positive. Potete utilizzare questo strumento come una tecnica per farlo tranquillizzare se è ansioso o se sta male quando sta da solo.

Una corsa ad ostacoli fatta in casa è un altro buon esempio. Non è complicato, basta nascondere un premio e posizionare alcuni ostacoli come teli arrotolati o dei cuscini. Ciò favorirà il suo senso di ricerca e d’immaginazione, aiutandolo a superare delle piccole difficoltà.

Attività per far esercitare e per educare un gatto

I gatti sono molto più ribelli e impulsivi per via della loro indipendenza naturale. Educarli risulta, perciò, un po’ più difficile.

Il padrone deve convincerli che l’attività che devono apprendere è un’abilità che vale la pena svolgere.

Gattino seduto dentro la lettiera

Se volete che il vostro felino smetta di mordervi, giocate a fare finta di morire. Se è troppo aggressivo e usa usa i suoi artigli e i denti, smettete di giocare, fermatevi e tranquillizzatevi ignorandolo. In questo modo imparerà rapidamente che così non otterrà alcun risultato.

Dategli dei giochi che possa colpire o afferrare come un topo di gomma, una pallina o delle piume attaccate ad un filo. Potrà così affinare i suoi istinti da cacciatore, oltre a scaricare l’energia accumulata, fattore che gli permette di controllare i suoi livelli di eccitazione e di aggressività.

Arrampicarsi è una delle passioni dei gatti, soprattutto perché adorano stare in alto. Per questo, preparate dei posti in cui possano arrampicarsi; in questo modo li aiuterete a mantenersi attivi, ma anche a stare lontani dalla cucina, dal tavolo da pranzo e dalle mensole pericolose.

Infine, se volete che il vostro animale impari alcuni trucchi, usate un clicker o una penna retrattile.

Dargli uno snack ogni volta che usate un clicker, gli farà associare il suono al premio. Con il tempo, il vostro gatto eseguirà il trucco che volete ogni volta che lo farete suonare.

Consigli per giocare

  • Non fate stancare l’animale. Farlo esercitare eccessivamente potrebbe essere controproducente e frustrante per entrambi. Probabilmente si annoierà, perderà l’interesse e non vorrà continuare se insistete.
  • Mantenetevi costanti. Per ottenere dei buoni risultati dovete unire la pazienza con la costanza. Se non lo farete giocare seguendo una routine, il vostro animale non potrà interiorizzare quello che gli insegnate.
  • Usate il rinforzo positivo. Un animale educato apprenderà molto più rapidamente.