Come far mangiare il mangime al cane

13 maggio 2018

In questo articolo cercheremo di aiutarvi a risolvere uno dei problemi che affliggono molti proprietari. Spesso, infatti, far mangiare il mangime al cane può diventare un’impresa. Il sapore, la quantità, la frequenza, ma anche i gusti personali del vostro animale domestico, così come il suo stato di salute e l’età, possono incidere su questo rifiuto. Vediamo allora in che modo far accettare il cibo per cani al vostro amico a quattro zampe.

Perché al cane non piace il mangime?

Questa è la prima domanda che dovrete farvi, in relazione al vostro animale domestico, quando questo problema si verifica. Anche se, a volte, è complicato scoprire la ragione, uno dei motivi principali potrebbe essere il cambiamento della dieta, soprattutto se è stato brusco.

Un’altra ragione per cui l’animale non mangia la sua pappa, può dipendere dalla marca. I mangimi di bassa o scarsa qualità, più economici, spesso vengono rifiutati da molti animali. Ciò si deve al fatto che, spesso, le soluzioni low cost offrono sapori meno attraenti per il vostro cane. Oltre a valori nutrizionali che non sempre sono ottimali per la salute e lo sviluppo del vostro miglior amico. Cercate sempre di non risparmiare sul cibo per cani e, in ogni caso, fatevi guidare dal veterinario nella scelta dei prodotti. Almeno finché non ne trovate uno che davvero piace al vostro amico a 4 zampe.

Un’altra ragione può derivare da un eccesso di cibo che, tra l’altro, può innescare seri problemi, come l’obesità. Anche la noia può provocare una perdita di appetito, soprattutto se il momento del pasto diventa monotono e i sapori sono particolarmente piatti. Oltre a scegliere mangimi di qualità, più ricchi e saporiti, potete usare l’arricchimento ambientale per risolvere il problema. Per esempio, usando dei giocattoli o degli alimentatori speciali, che trasformeranno il momento del pranzo in un passatempo divertente.

un cane si lecca i baffi davanti a due ciotole con acqua e mangime

Attenzione però: è anche possibile che il rifiuto del cibo dipenda da un problema più serio. Il vostro cane, infatti, potrebbe essere malato. Se mostra inappetenza, dovrete portarlo dal veterinario. Sarà lui a verificare se si tratta solo di un problema di sapore o noia o se questa perdita di appetito è legata a cambiamenti di umore o sintomi di determinate patologie.

Come stimolare il cane a mangiare la pappa?

Una volta appurato che non si tratta di nessuna malattia, dovrete cambiare tipo di mangime in modo che il vostro animale riprenda ad alimentarsi con continuità. Scegliete, come detto, prodotti completi e di qualità, che dovranno sempre essere introdotti nella dieta in modo graduale.

La prima cosa che dovrete fare è eliminare i cibi umidi, gli snack, le ricette fatte in casa o il cibo umano che eventualmente date al cane. Se una parte della sua dieta è basata su questo, iniziate mescolando il nuovo mangime con quello fatto in casa, come del riso, aumentando poco a poco la quantità.

Dovrete calcolare la quantità di cibo di cui il vostro cane ha bisogno e dividerla in almeno due porzioni giornaliere, che devono avvenire in momenti specifici. Vi suggeriamo un pasto al mattino e uno al pomeriggio. La ciotola deve essere rimossa dopo mezz’ora, anche se il cane non ha finito, ripetendo questo piccolo trucco anche il giorno successivo.

un beagle mangia nella ciotola

Consigli per far mangiare il mangime al cane

Probabilmente il miglior consiglio che possiamo darvi è quello di mescolare il mangime con acqua calda, soprattutto in inverno, o aggiungervi del brodo di pollo fatto in casa. L’importante è che non contenga elementi tossici per il cane, come cipolle o sale.

Non date mai avanzi o cibo umano ai vostri animali domestici. Eliminare questa cattiva abitudine, non solo migliorerà la loro salute, ma ridurrà le possibilità di avvelenamento. Incoraggerà anche il vostro amato cane a mangiare solo la sua pappa. Allo stesso modo, non abusate delle ricompense, durante il giorno, dato che possono incidere sull’appetito.

Dopo aver verificato cos’è che provoca la mancanza di appetito, un mangime cattivo, porzioni eccessive, noia, cambiamenti di dieta o malattia, con questi semplici consigli il vostro cane riprenderà con normalità le sue abitudini alimentari.

In generale, si dovrebbe essere severi con la dieta degli animali domestici. Una cattiva alimentazione, insufficiente o squilibrata, può innescare problemi di salute anche molto gravi. Dedicare tempo e risorse alla dieta del vostro cane vi permetterà di proteggerlo e garantirgli una vita più sana e lunga.

Guarda anche