I pesci più belli dell’oceano: 5 specie da conoscere

29 Novembre 2019
Queste specie saltano all'occhio per le loro particolari caratteristiche fisiche, ma anche per i loro vistosi colori, che conferiscono essi un aspetto che non passa inosservato a nessuno. 

I pesci colpiscono spesso per la loro impressionante bellezza e i loro colori vivaci. Alcune specie, inoltre, risaltano per le particolari forme dei loro corpi, che li rendono praticamente inconfondibili. A seguire vi invitiamo a conoscere i cinque pesci più belli dell’oceano.

5 dei pesci più belli dell’oceano

1. Pesce pagliaccio (sottofamiglia Amphiprioninae)

Questi pesci sono senza dubbio i più famosi del cinema internazionale. Dopo la distribuzione del film d’animazione Alla ricerca di Nemo, nel 2013, questa bellissima specie si è guadagnata innumerevoli fan. Per chi non se lo ricorda, Nemo e suo padre Marlin sono due pesci pagliaccio con un marcato senso dell’avventura.

Come mostra il cartone animato, i pesci pagliaccio hanno l’abitudine di riunirsi in colonie familiari. L’obiettivo principale è garantire la sopravvivenza dei piccoli, ma anche proteggersi tra loro dai numerosi predatori.

Oltre al suo vistoso aspetto, il pesce pagliaccio risalta tra i vari pesci anche per un’altra caratteristica molto particolare. Questi pesci sono ermafroditi, ovvero il loro sesso può cambiare tra maschio e femmina a seconda dell’ambiente e della popolazione delle loro colonia. In questo modo garantiscono la nascita di nuovi esemplari durante i periodi di accoppiamento.

2. Pesce mandarino (Synchiropus splendidus)

Nonostante le sue piccole dimensioni, i pesci mandarino o drago mandarino sono tra i pesci più spettacolari dell’oceano. Si tratta di una specie tropicale originaria dell’Oceano Pacifico, che vive dal sud-ovest del Giappone (Isole Ryukyu) fino al sud dell’Australia.

Esemplare di pesce mandarino

Ha il corpo allungato e ricoperto da una sorta di piccole piume dai colori così vivaci e vibranti da sembrare fosforescenti. Si tratta senz’altro di un pesce che non passa inosservato al buio.

Anche se il blu è il colore predominante, possiamo osservare anche tonalità violacee, arancioni, giallognole e verdastre nei pesci mandarino. Attirano l’attenzione anche i loro occhi sporgenti, le due grandi pinne dorsali e le piccole pinne poste nel ventre.

Questo piccolo pesce mostra un carattere timido ed è solito nascondersi tra le barriere coralline quando rileva qualsiasi stimolo estraneo al suo ambiente. In generale, mantiene abitudini notturne e difficilmente è possibile avvistarlo nuotare in piena luce del giorno.

3. Pesce farfalla dal rostro (Chelmon rostratus)

I pesci farfalla dal rostro sono incredibilmente popolari negli acquari di acqua salata. La loro caratteristica fisica più evidente è il naso sottile e lungo, un connotato tipico della famiglia a cui appartengono, i Chaetodontidae.

Pesce farfalla del rostro

Nel loro corpo alto e stretto, sui lati predomina un colore bianco arancione, ma si osservano anche cinque linee verticali di colore giallo. Queste strisce sono più ampie nella coda e più sottili nella testa. Nella quarta striscia, inoltre, è visibile un ocello di colore nero e bordi bluastri.

La sua popolazione in stato selvatico è abbondante, a differenza della maggior parte degli altri pesci dalla marcata bellezza. Al giorno d’oggi, possiamo incontrare pesci farfalla dal rostro distribuiti in quasi tutte le regione dell’Indo-Pacifico.

In linea generale, questa specie si muove e vive la sua tappa adulta in coppia. Gli esemplari più giovani, tuttavia, formano piccole o medie colonie per garantire la loro sopravvivenza.

4. I pesci più belli dell’oceano: il pesce angelo fiamma (Centropyge loricula)

Il nome “angelo fiamma” è un chiaro riferimento al corpo di questi pesci, interamente del colore del fuoco; ciò permette di riconoscerli anche a lunghe distanze. Si tratta di una specie nativo dell’Oceano Pacifico, che vive soprattutto tra le barriere coralline e le lagune delle Hawaii.

Il pesce angelo fiamma tra i pesci più belli dello oceano

Nel loro corpo appiattito, con piccole pinne tondeggianti, si riscontrano intense e brillanti tonalità rossastre e arancioni. Risaltano anche le strisce nere verticali sui lati, così come la macchia nera che si estende dal dorso fino alle pinne pettorali.

5. Pesce chirurgo (Acanthurus leucosternon)

Parliamo di nuovo del film d’animazione Alla ricerca di Nemo, dato che uno dei suoi protagonisti, la adorabile Dolly, fedele compagna di avventure di Marlin, è un pesce chirurgo.

Pesce chirurgo in acqua

Questi pesci presentano un corpo stretto e di colore blu intenso con due strisce nere, una superiore e una inferiore. La striscia superiore si estende dalla pinna dorsale fino alla testa, e in genere attraversa l’occhio; quella inferiore, invece, raggiunge la pinna pettorale formando un cerchio blu al centro del corpo.

Le sue pinne anali e dorsali mostrano diverse tonalità del blu, e in esse si osserva sempre una parte nera. La pinna caudale e i bordi della pinne pettorali, tuttavia, sono gialli e la loro tonalità varia a seconda dell’età del pesce.