Consigli per nuotare tra le barriere coralline

· 20 Febbraio 2019
Oltre a scegliere il luogo adatto, si consiglia di fare delle immersioni guidate e di rispettare le leggi locali; non si devono né toccare né staccare neanche un pezzo di queste barriere coralline.

Sempre più persone scelgono di nuotare tra le barriere coralline durante i loro viaggi. Con le loro forme e i loro colori, questi sistemi sottomarini sono meravigliosi.

In questo articolo vi daremo alcuni consigli affinché questa attività non sia pericolosa né per voi né per la vite presenti sott’acqua. Ecco come nuotare tra le barriere coralline.

Consigli per nuotare tra le barriere coralline

Le barriere ospitano una grande diversità di fauna e flora marina. Grazie alle immersioni, negli ultimi tempi si sa molto di più sulla loro importanza. Allo stesso tempo però, questo sport potrebbe favorire la loro sparizione.

Se volete nuotare tra le barriere coralline durante le vacanze, è fondamentale che rispettiate i seguenti requisiti:

1. Fate delle immersioni guidate

Affidarvi ad una guida esperta vi eviterà di toccare o di graffiare le scogliere. Esistono dei centri specializzati che rispettano l’ambiente che vi spiegheranno in che modo nuotare senza alterare l’ambiente che vi circonda.

Inoltre, le immersioni dovranno essere guidate e composte da pochi partecipanti: un massimo di sei persone più l’istruttore. 

Le spedizioni “affollate” sono pericolose per le barriere. Un’altra questione importante sono le condizioni climatiche, poiché nel caso in cui il mare sia mosso, la visibilità sarà ridotta e sarà difficile nuotare.

Donna che nuota nella barriera corallina

2. Non toccate le barriere

Le barriere sono degli organismi viventi che impiegano molto tempo a formarsi. Se vi ci appoggiate, oltre a farvi del male, potreste rompere una parte vitale dell’ecosistema che avrà bisogno di molto tempo per ricrearsi. Il più lieve sfregamento da parte di una persona può uccidere la barriera corallina.

3. Non appoggiate niente sopra la barriera

E’ molto importante che abbiate il controllo assoluto di tutto l’equipaggiamento, ovvero pinne, manometro e tubi, per evitare di colpire senza volere le rocce. Tenete sotto controllo anche il galleggiamento e non usate il piombo a meno che non sia necessario. 

Un altro consiglio è quello di nuotare al di sopra delle barriere e mantenere una distanza di sicurezza. Se sollevate la sabbia con le pinne potreste danneggiarle.

4. Rispettate le leggi locali

Nuotare tra le barriere coralline è un’esperienza meravigliosa e indimenticabile. Alcuni sub commettono l’errore di staccare un piccolo pezzo della struttura per portarla a casa. E’ molto dannoso per l’ecosistema.

Si consiglia anche di non alimentare i pesci per non alterare le loro abitudini naturali e, inoltre, per evitare spiacevoli incidenti.

Dove nuotare tra le barriere coralline?

Se avete deciso di immergervi tra le barriere coralline e siete disposti a rispettare le regole, il passo seguente è quello di decidere dove andare per godervi questa meravigliosa attività. I posti migliori sono:

1. Triangolo dei coralli

Si trova nel sudest asiatico, concretamente a nord dell’Australia, delle Filippine e dell’Indonesia. Questo insieme è formato da 30 000 isole, dalla fauna e dalla flora impressionanti. Nello Stretto di Lembeh, nella zona di Bitung, si trova il miglior posto per fare immersioni al mondo. Potrete vedere il pesce mandarino e i polpi dagli anelli blu, tra gli altri animali.

Polpo dagli anelli blu

2. Grande barriera corallina

La barriera più famosa si trova in Australia. E’ stata scoperta da Jacques Cousteau e si estende per 2600 km di fronte alle coste del Queensland.

La Grande barriera corallina è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità per essere l’organismo vivente più grande del mondo. L’ideale per vedere la tartaruga verde e migliaia di pesci.

Grande barriera corallina

3. Isole Cayman

A Bloody Bay potete nuotare tra le barriere coralline che sembrano dei quadri. Le acque cristalline del Mar dei Caraibi vi permetteranno di sapere molto cose sul mondo marino. Nelle Cayman ci sono decine di punti di immersione vicini alle coste.

Se state programmando le vostre vacanze e volete fare qualcosa di diverso, le immersioni potrebbero essere un’eccellente opzione.