Il colore del pelo del cane influisce sulla longevità?

26 Maggio 2019
Uno studio dell'Università di Sydney mostra che la longevità dei cani di razza labrador è direttamente correlata al colore del loro pelo.

Uno studio conclude che un labrador color cioccolato vivrà meno di esemplari neri o bianchi: il colore del pelo di un cane potrebbe influire sulla sua longevità. La riproduzione tra consanguinei è il principale fattore di rischio.

Scoprite come il colore del pelo del cane può essere correlato con la sua longevità.

Uno studio approfondito effettuato nel Regno Unito

L’ Università di Sydney ha utilizzato 33.000 esemplari di Labrador Retriever del Regno Unito per concludere che la varietà color cioccolato ha maggiori probabilità di avere un’aspettativa di vita più breve.

Inoltre, è stato dimostrato che i labrador di questo colore sono anche più inclini a soffrire di infezioni alle orecchie e malattie della pelle.

L’aspettativa di vita media di altri colori è di 12,1 anni, il 10% in più rispetto di quella color cioccolato. Questo colore, recessivo in questa razza, si può vedere solo se entrambi i genitori portano il gene che lo esprime.

Ecco perché gli allevatori di solito ricorrono a riproduzioni in situazioni di consanguineità per ottenere cuccioli color cioccolato, riducendo così la diversità genetica del labrador.

longevità dei cuccioli

L’inbreeding non riguarda solo il Labrador Retriever color cioccolato, ma l’intera razza. Questo porta a obesità e displasia dell’anca. Lo studio ha stimato che l’8,8% dei labrador del Regno Unito è sovrappeso, per lo più i maschi castrati.

Le conseguenze dell’incrocio tra cani sulla longevità e altro

Sfortunatamente, la consanguineità negli animali  è una pratica abbastanza comune negli allevatori non etici. Le somiglianze nel materiale genetico della prole possono portare alla presenza di geni difettosi o di malattie recessive che non sarebbero apparsi nella riproduzione tradizionale.

piccoli cani

Alcune malattie autosomiche recessive causate da queste pratiche possono seriamente compromettere la salute di un cane. L’epilessia o il cancro, possono comparire a causa della consanguineità. Tuttavia, altri disturbi possono passare inosservati o influenzare in misura minore la qualità della vita del vostro cane.

In ogni caso, ognuno di questi piccoli difetti ha un carattere cumulativo. Più prosegue la consanguineità e più le condizioni di salute saranno povere. Di conseguenza, la longevità e l’aspettativa di vita dei cuccioli ne risentiranno.

I peggiori casi di consanguineità, secondo l’associazione britannica Kennel Club, possono portare alla sterilità o alla morte dei cuccioli. Precedenti studi genetici sui potenziali genitori possono aiutare a evitare la perdita della diversità genetica delle specie.

L’acquisto e l’adozione responsabile è la migliore soluzione a lungo termine.