Il markhor: la capra dalle grandi corna

01 dicembre, 2020
Il markhor è una capra himalayana che si caratterizza per il marcato dimorfismo sessuale: i maschi hanno le corna che possono raggiungere un metro e mezzo di lunghezza.

Conosciuta anche come capra falconeri, il markhor è una grossa capra selvatica che vive sull’Himalaya, famosa per le sue grandi corna. In questo articolo vi diremo tutto sul markhor, che gli abitanti del luogo hanno soprannominato “mangiatore di serpenti” perché pensano che sia in grado di uccidere e mangiare questi rettili.

Habitat del markhor

Il suo nome scientifico è Capra falconeri ed è una capra originaria delle foreste montuose dell’Himalaya. Il markhor vive in Afghanistan, Pakistan, Tagikistan, India e Uzbekistan. Predilige le zone tra i 600 e i 3600 metri sul livello del mare, con boschi di querce, pini e ginepri.

Il markhor è considerato l’animale nazionale del Pakistan, ma nonostante ciò il numero di esemplari sta diminuendo a causa di diversi fattori:

  • Frammentarietà della distribuzione degli esemplari.
  • Concorrenza sleale con le capre domestiche per il cibo (sono entrambi erbivori).
  • Caccia da parte dei bracconieri, che vendono le corna nel mercato illegale.
  • L’uso delle corna nella medicina tradizionale cinese.

Caratteristiche fisiche

Il markhor può essere alto poco meno di un metro e mezzo e pesare circa 100 chili. È una delle capre più alte di tutta la famiglia, seconda solo allo stambecco siberiano.

Questa specie mostra uno spiccato dimorfismo sessuale, poiché i maschi sono di colore grigio o marrone scuro e hanno un paio di grandi corna arrotolate – come un cavatappi – che possono raggiungere più di un metro di lunghezza. Inoltre, hanno il pelo lungo sul mento, sulla gola e sul petto.

Capra falconeri sulla neve.

Le femmine, invece, sono di dimensioni più piccole e di colore marrone chiaro o rossastro e hanno delle piccole corna tra le orecchie. Entrambi i sessi presentano il mantello più corto e più sottile in estate e più lungo e più spesso in inverno.

Comportamento e riproduzione

La capra markhor tende a vivere in mandria. Un tempo, queste mandrie erano formate da decine e decine di esemplari, oggi purtroppo sono estremamente frammentate, per cui annoverano un massimo di nove femmine con i loro piccoli. I maschi si raggruppano separatamente o camminano da soli. Durante l’estate rimangono nelle foreste e si arrampicano con i loro piccoli sulle creste rocciose più alte.

I principali predatori naturali di questo cervo sono la lince boreale, il lupo e il leopardo delle nevi. Pertanto, vivere in gruppo li aiuta a essere più vigili e ad avere più probabilità di sfuggire ai pericoli.

La riproduzione avviene durante l’inverno. I maschi usano le loro grandi corna per combattere tra loro e aggiudicarsi le femmine. La gestazione dura tra i 135 e i 170 giorni e ogni femmina può dare alla luce uno o due cuccioli per figliata, di colore chiaro proprio come la madre. Man mano che crescono, il colore del mantello cambia a seconda del sesso.

La capra markhor ha delle abitudini prevalentemente diurne, più attiva al mattino presto e nel tardo pomeriggio. La sua dieta varia a seconda della stagione: in estate e in primavera pascola e in autunno e in inverno si alza sulle zampe posteriori per raggiungere le foglie degli alberi.

Capra che mangia.

Principali sottospecie di markhor

Attualmente sono note cinque sottospecie della capra markhor, di cui tre sono considerate più rilevanti perché hanno delle popolazioni più numerose:

1. Markhor dell’Astor (Capra falconeri falconeri)

I maschi hanno corna grandi e piatte che si ramificano. Vivono principalmente nelle foreste montuose dell’Afghanistan, nella catena montuosa del Pir Panjal in India, nelle vicinanze del fiume Indo e nel Parco Nazionale Chitral in Pakistan. Quest’ultimo vanta la più grande popolazione di markhor dell’Astor.

2. Markhor di Bukhara (Capra falconeri heptneri)

Il markhor di Bukhara conta solo due popolazioni dal numero molto esiguo, distribuite nel Tagikistan, in Pakistan e nell’Uzbekistan.

3. Markhor di Kabul (Capra falconeri megaceros)

Il suo nome scientifico è Capra falconeri megaceros e si distingue per le corna a forma di “cavatappi”. Vive nell’area della gola di Kabul in Afghanistan, in regioni difficilmente accessibili per l’uomo. Purtroppo, il markhor di Kabul è stato cacciato dal suo habitat naturale dalle capre domestiche.

Il markhor è un mammifero che vive nelle regioni montuose dell’Asia e che suscita molto interesse da parte della cultura locale. Ad esempio, appare sulla bandiera della compagnia aerea nazionale pakistana e sul logo dei servizi segreti pakistani.

  • Schaller, G. B., & Amunallah Khan, S. (1975). Distribution and status of markhor (Capra falconeri. Biological Conservation. https://doi.org/10.1016/0006-3207(75)90014-2