Il mio pesce ha una patina bianca sul corpo: che cos'è?

Un pesce con una patina bianca visibile sul corpo è sicuramente malato. Ecco come affrontare questa condizione prima che sia troppo tardi.
Il mio pesce ha una patina bianca sul corpo: che cos'è?

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre, 2021

Gli acquari sono una vera gioia a livello sensoriale, poiché donano pace, estetica, freschezza e bellezza a qualsiasi stanza in cui vengono collocati. Guardare i pesci nuotare pacificamente nell’acquario è qualcosa di affascinante, vero? Tuttavia, ci sono molte cose che possono andare storte in questo piccolo ecosistema. Ad esempio, potreste notare che il vostro pesce ha una patina bianca sul corpo.

Che sia mucosa o estranea, una patina opaca o lattiginosa sul corpo dell’animale indica sempre una malattia (di solito grave). Se volete sapere come comportarvi in una situazione così difficile, andate avanti con la lettura.

Lo strato di muco del pesce

Come indicano gli studi, l’epidermide dei pesci è ricoperta da una sostanza scivolosa e viscosa nota come mucus (muco). Questa è la prima barriera biologica che funge da protezione contro virus, batteri ed ectoparassiti più complessi (come i crostacei copepodi del genere Lernaea o i vermi dell’ancora).

Questo colloide viscoso contiene fattori antibatterici, tra cui peptidi antimicrobici (AMP), lisozimi, lectine, proteasi e altri composti che conferiscono al pesce una certa immunità innata. Il muco impedisce l’adesione di agenti patogeni, ma combatte anche attivamente contro di loro ed è in grado di distruggerli.

Oltre a ciò, il corpo viscido del pesce ha una chiara funzione di mobilità. Consente a questi vertebrati di muoversi più facilmente nell’ambiente acquatico, poiché riduce la resistenza e l’attrito che si generano durante il nuoto sott’acqua.

Come ci si può aspettare, questo strato mucoso indica (in una certa misura) il grado di salute del pesce. Quando diventa opaco o si generano lesioni su di esso, è lecito ritenere che il pesce presenti un qualche tipo di malattia, epidermica o sistemica.

Lo strato mucoso del pesce migliora la sua capacità idrodinamica e lo protegge attivamente dagli agenti patogeni.

Un pesce disco.

Perché il mio pesce ha una patina bianca sul corpo?

Lo strato mucoso protegge il pesce dalle infezioni, ma non è infallibile e indistruttibile. La scarsa qualità dell’acqua, il sovraffollamento, lo stress costante e l’alimentazione inadeguata renderanno più facile l’infezione dell’animale da vari agenti patogeni. Ecco 3 motivi per cui il vostro pesce ha una patina bianca sul corpo e cosa fare per risolvere.

1. Malattia del velluto (velvet)

Conosciuto anche come velvet in inglese, questa condizione è causata da un gruppo di microscopici dinoflagellati del genere Oodinium. Questi parassiti si distinguono al microscopio per la presenza di 2 flagelli, di cui uno trasversale che scompare quando il parassita si attacca tramite pseudopodi sull’epidermide del pesce. La loro riproduzione è asessuata e alcuni hanno una fase di vita libera.

Il ciclo di questi organismi è abbastanza complesso, ma ci basta sapere che i tomiti (forme infettive giovanili) si muovono liberamente fino a raggiungere il loro ospite, che parassitano aderendo alla loro pelle ed integrandosi nella loro mucosa. Si nutrono di cellule che si dissolvono con composti chimici e si trasformano entro 3 giorni in tomont, i quali si dividono asessualmente.

Alcuni dei sintomi di questa infezione sono i seguenti:

  1. Il pesce si gratta sfregandosi (flashing) contro oggetti duri.
  2. Letargia.
  3. Perdita di appetito e peso.
  4. Respirazione accelerata e affaticata.
  5. Patina biancastra o giallastra che ricopre il corpo del pesce. Questo gli conferisce un aspetto vellutato.
  6. Perdita di pelle nelle fasi più gravi.

Il trattamento dei pesci infetti è costoso ed è necessario trattare l’intero acquario. Il primo passo consiste nell’innalzare la temperatura dell’acqua a 30°C (se la specie è tropicale), ma è necessario anche acquistare appositi medicinali con solfato di rame e seguire rigorosamente il trattamento per circa 10 giorni.

È importante rimuovere il filtro a carbone dall’acquario durante questi approcci.

2. Slime disease

La slime disease (malattia della melma) non ha una traduzione specifica in italiano, poiché è più un quadro clinico generale che un’infezione specifica. Questo termine si riferisce a qualsiasi malattia che provochi ispessimento e opacità nello strato mucoso naturale del pesce. Questo gli conferisce un aspetto lattiginoso e malato.

Letargia, perdita di appetito, mancanza di movimento e respirazione atipica sono segni che accompagnano questo tipo di malattia. In questo caso è necessario andare da un veterinario, poiché la situazione potrebbe essere dovuta a vari agenti patogeni batterici, virali e fungini. In altre parole, non ha un’eziologia specifica.

Senza dubbio, questo tipo di condizioni sono la causa più comune quando un pesce ha una patina bianca sul corpo. Si può sospettare anche la malattia dei puntini bianchi e la malattia del velluto, ma queste ultime causano un aspetto più perlaceo o punteggiato.

3. Malattia dei puntini bianchi

Un altro motivo per cui un pesce ha una patina bianca sul corpo è il la malattia dei puntini bianchi. In ogni caso, più che una pellicola uniforme, in questo quadro clinico si osservano puntini rotondi, visibili al tatto e di tonalità molto biancastra. Questi corrispondono ai microrganismi della specie Ichthyophthirius multifiliis (un parassita ciliato) incistati nella pelle del pesce.

A livello biologico, questi punti rispondono al nome di trofoni, forme infettive che si nutrono della pelle dei pesci. Quando questi vengono rilasciati, si incistano in qualsiasi parte dell’acquario e acquisiscono il nome di tomocysts (tomonts), che finiscono per rompersi e rilasciare fino a 1000 tomiti a vita libera. I tomiti maturano in trofoni e il ciclo si ripete.

I sintomi di questa malattia sono molto simili a quelli già citati in altre patologie e talvolta i suoi sintomi vengono confusi con la malattia del velluto. La formalina è solitamente il composto chimico indicato per trattare l’intero acquario, sebbene si possano utilizzare anche solfato di rame, blu di metilene e permanganato di potassio (sempre specifico per gli acquari).

Se non trattata, la malattia dei puntini bianchi ha un tasso di mortalità fino al 100%.

Un pesce barbo a macchie bianche.

Vari quadri clinici possono far sì che il vostro pesce abbia una patina bianca sul corpo. Si consiglia di rivolgersi in ogni caso al veterinario, poiché questo segno clinico è abbastanza generale e talvolta non esiste una causa specifica (può essere sintomo di più di un’infezione contemporaneamente). Se non agite per tempo, è probabile che l’intero acquario venga presto infettato.

Potrebbe interessarti ...
Perché i pesci nel mio acquario stanno morendo?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Perché i pesci nel mio acquario stanno morendo?

I pesci nel vostro acquario stanno morendo e non sapete perché? Qui vi spieghiamo le cause e come risolvere prima che sia troppo tardi.