Quali sono le malattie più comuni nei pesci?

· 7 aprile 2018

Avere un acquario non è un compito facile, e se state pensando di comprarne uno, dovete tenere in considerazione alcuni fattori, come per esempio le malattie più comuni che colpiscono i pesci. Indipendentemente dalla specie, questi animali possono soffrire di diversi problemi di salute. Scopriamo insieme quali.

7 malattie comuni nei pesci

Se un pesce si ammala, può contagiare tutti gli altri e peggiorare la situazione. Per questo, è molto importante prestare attenzione ai cambiamenti comportamentali e fisici degli esemplari che vivono negli acquari. Ecco le malattie più comuni nei pesci:

1. Malattia causata dalla “vasca dell’acquario”

Quando il pH dell’acqua è superiore a 9 e minore di 5.5, provoca la morte dei pesci. Ciò si deve al fatto che l’interno della vasca si riempie di nitriti e di ammoniaca, due componenti velenosi e mortali.

Sebbene non sia una vera e propria malattia, può provocare dei seri problemi alla popolazione dei pesci eper questo, dovete prendere delle precauzioni. Quando si modifica il pH dell’acqua in un acquario? Quando è presente troppa materia organica in decomposizione, quando i filtri non funzionano bene, quando non c’è abbastanza ossigeno o quando qualcuno fuma vicino alla vasca.

pesci nell'acquario

2. Corrosione delle pinne

E’ una delle malattie più comuni in un acquario, però si può prevenire e trattare senza problemi. Le pinne dei pesci diventano bianche o opache, si infiammano e presentano un aspetto “sfilacciato”. In alcuni casi può esserci anche del sangue sui bordi. Se questa corrosione persiste e raggiunge la coda, causa la morte dell’animale.

La sovrappopolazione, la cattiva qualità degli alimenti, gli scontri tra i pesci o l’acqua sporca, sono le principali cause di questa malattia. Si tratta con medicine antibatteriche, e si previene pulendo e cambiando periodicamente l’acqua dell’acquario.

3. Intossicazione da cloro

L’acqua del rubinetto non può essere messa dentro l’acquario senza prima essere stata sottoposta ad un trattamento che la privi della maggior quantità di cloro possibile. Questo elemento, che si usa per evitare che l’acqua si decomponga e che proliferino i batteri, può essere mortale per i pesci.

I sintomi di un’intossicazione sono: distruzione delle branchie, occhi scavati, decolorazione o pallidezza della pelle, perdita di coordinazione e spasmi. Per evitarla, si consiglia di lasciar riposare l’acqua per 24 ore, prima di versarla nell’acquario.

4. Disfunzione della vescica natatoria

Questa malattie è più comune nei goldfish e nel pesce Betta, anche se può colpire qualsiasi specie. Se un pesce presenta la disfunzione della vescica natatoria, non riuscirà a nuotare correttamente, affonderà sul fondo dell’acquario o galleggerà al contrario. Inoltre, il suo addome sarà gonfio, e si sforzerà molto per muoversi e per restare in equilibrio.

Una delle principali cause è il troppo cibomagari gli state dando da mangiare troppo spesso, oppure l’animale “ruba” il cibo ai compagni. Altri motivi sono la comparsa di parassiti e batteri, problemi nei movimenti o deficit di nascita.

5. Tubercolosi

Anche in ambito marino può comparire questa patologia, sempre attraverso un esemplare portatore del batterio, unica via di contagio.

pesce a puntini rossi dentro acquario

La tubercolosi può essere trasmessa anche ingerendo un materiale infetto, e i sintomi sono: pallore, ulcere, caduta delle squame, dimagrimento e deformazione della colonna vertebrale. 

6. Flukes

I parassiti o i vermi possono causare diverse malattie ai pesci. Nel caso dei Flukessi introducono nelle branchie o si attaccano alla pelle.

Se qualche esemplare dell’acquario si strofina contro il vetro o contro un oggetto, muove rapidamente le branchie, ha la pelle arrossata, pallida o scolorita e le pinne sfibrate, potrebbe dipendere da questo parassita.

7. Malattia dei puntini bianchi

Un altro parassita che causa delle patologie è il protozoo Ichthyophthirius multifiliische colpisce l’epidermide delle branchie e delle pinne, alimentandosi dei tessuti e della pelle. Questa infezione è nota come malattia dei puntini bianchi per via del colore delle macchie che appaiono sul corpo dei pesci.