Il pappagallo cenerino come animale domestico

· 24 Maggio 2019
Originario dell'Africa, il pappagallo cenerino è considerato in via di estinzione nel suo habitat naturale, e il commercio di individui catturati è proibito. Tuttavia se ne possono acquistare degli esemplari nati in allevamento, che sono in genere molto socievoli e affettuosi.

Il pappagallo cenerino o gabonese è un uccello africano che è in grado di memorizzare e ripetere le parole. In questo articolo vi diremo tutto quello che bisogna sapere sul pappagallo cenerino come animale domestico.

Caratteristiche del pappagallo cenerino

Questo uccello della famiglia Psittacidae è originario dell’Africa. Il suo habitat naturale è costituito da paesi come il Gabon, la Guinea, la Tanzania, l’Uganda e il Kenya, dove è stato dichiarato in via di estinzione a causa del bracconaggio e della distruzione delle foreste native.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche fisiche, possiamo indicare che, come suggerisce il nome, il pappagallo cenerino (Psittacus erithacus) ha piume di colore grigio su tutto il corpo, ad eccezione della punta della coda, che è rossa, e della faccia, di un tono più bianco.

È un pappagallo di medie dimensioni, che può misurare fino a 40 centimetri e pesare mezzo chilo. Esiste un certo dimorfismo sessuale, poiché le femmine sono più piccole e più leggere dei maschi.

Questi ultimi hanno un aspetto più “solido”, ma a prima vista non ci rendiamo sempre conto di che sesso siano. Possiamo identificarli a seconda dell’età, poiché gli esemplari giovani hanno le penne più scure e la punta della coda comincia ad essere rossastra quando entrano nella fase riproduttiva.

Pappagallo

L’aspettativa di vita del pappagallo cenerino ruota intorno agli 80 anni, e ci sono stati persino casi di esemplari che hanno compiuto 100 anni.

Nel suo habitat naturale, il pappagallo cenerino vive in stormi organizzati secondo una gerarchia e composti da centinaia di individui. È un uccello monogamo per la vita e la stagione riproduttiva dipende dalle condizioni climatiche. Costruisce i nidi nelle cavità degli alberi, dove cova per un mese da due a cinque uova.

Il pappagallo cenerino come animale domestico

Nell’Unione europea, la commercializzazione di individui di cattura è proibita, mentre è legale solo acquistare soggetti nati in allevamento. Purtroppo però questo non ha fermato i bracconieri. Il 20% della popolazione attuale di questi uccelli, infatti, proviene dal commercio illegale.

Negli allevamenti, questi pappagalli vengono separati dai loro genitori appena nati: in questo modo saranno costretti a considerare i proprietari umani come loro genitori.

Il pappagallo cenerino come animale domestico non è raccomandato per le case con bambini piccoli, perché ha il becco adunco, che può facilmente ferire, anche se involontariamente. Inoltre, gli artigli sono solitamente affilati e potrebbero causare delle lesioni.

È necessario sapere che prendersi cura di un pappagallo cenerino è più come avere un bambino che un animale domestico. Questo perché ha bisogno di attenzione 24 ore al giorno, quindi non potete lasciarlo da solo a lungo.

Psittacus erithacus

Come prendersi cura del pappagallo cenerino

Vale la pena ricordare che si tratta di un animale selvatico rimosso dal suo habitat naturale e che allo stato selvatico vivrebbe accompagnato da altri uccelli simili. A questo proposito, è consigliabile acquistare due pappagalli cenerini (una coppia), in modo che possano avere la propria famiglia.

La gabbia del pappagallo cenerino deve essere collocata in un luogo dove possa ricevere luce naturale, lontano dagli ambienti rumorosi e dalla cucina. Inoltre, bisognerà permettergli di fare brevi voli, per cui le dimensioni minime della gabbia dovrebbero essere di due metri di larghezza per due metri di altezza.

Bisognerà anche permettergli di lasciare la gabbia per almeno due ore al giorno, per farlo camminare ed esplorare l’ambiente. State attenti: sarà pronto a beccare tutto quello che trova in giro! Mentre sta al di fuori della gabbia, potreste pulirla e quindi evitare cattivi odori e la proliferazione di malattie.

Essendo così intelligente e sensibile, il pappagallo cenerino è spesso depresso se non riceve le attenzioni necessaria da parte dei suoi “genitori”. Un fatto più che curioso in relazione a questo uccello è che è in grado di percepire i sentimenti, le energie, gli stati d’animo e i pensieri delle persone. Infatti, stabilisce un legame molto stretto con i suoi padroni.

Inoltre, non bisogna ignorare il fatto che sia un eccellente parlatore e imitatore. Può riprodurre la voce umana, sia attraverso singole parole che con frasi. Il pappagallo cenerino come animale domestico vi farà compagnia: potrete avere delle conversazioni davvero divertenti!

  • Péron, F., Rat-Fischer, L., Lalot, M., Nagle, L., & Bovet, D. (2011). Cooperative problem solving in African grey parrots (Psittacus erithacus). Animal Cognition. https://doi.org/10.1007/s10071-011-0389-2