Il segugio della Vestfalia: origini e caratteristiche

19 Agosto 2019
Questa versione in miniatura del segugio tedesco è il compagno perfetto per gli amanti dei cani da caccia che non possiedono in casa spazio a sufficienza. Conoscete il segugio della Vestfalia?

Questa antica razza tedesca unisce le capacità proprie dei cani da caccia di grossa taglia alla versatilità di un corpo compatto e muscoloso. In questo articolo vi presentiamo il segugio della Vestfalia.

Origini del segugio della Vestfalia

Risultato di un incrocio di cani da caccia tedeschi, francesi e inglesi, si dice che il segugio della Vestfalia sia una versione in miniatura del suo parente prossimo, il segugio bavarese. Lo standard del segugio non è comparso fino al 1910, anche se la data di pubblicazione dello standard ufficiale di riferimento è avvenuta solo nel 1987.

Il segugio della Vestfalia è stato impiegato anche per ottenere altre razze di cani di piccola taglia, come il suo discendente svizzero, il drever. Il colore della pelliccia e il loro aspetto piccolo e robusto sono molto simili, cosa che potrebbe confondere numerosi padroni.

Due cuccioli di segugio della Vestfalia

Caratteristiche e morfologia

La Federazione Cinologica Internazionale (FCI, secondo l’acronimo in francese) classifica questa razza nel gruppo 6 delle razze canine del genere segugio, da pista e simili. L’aspetto generale di questo piccolo cacciatore è compatto (misura solamente tra i 28 e i 30 cm di altezza), lungo e muscoloso. La sua struttura è simile a una versione in miniatura di quella tipica di un cane da caccia.

La forma della testa, l’ampiezza del suo dorso e l’angolo descritto dalla sua coda conferiscono a questa razza un aspetto nobile che ha attratto le classi tedesche più benestanti, cosa che ha condotto al suo allevamento controllato. Le sue estremità posteriori assomigliano a quelle del bassotto, ma presentano un aspetto più forte e muscoloso.

La pelliccia del segugio della Vestfalia deve essere folta e dai colori che oscillano tra il rosso, il giallo e il nero, con qualche macchia bianca tipica dei cani da caccia tedeschi. Lo standard accetta sia cani bicolori che tricolori, ma penalizza le tonalità color caffè e cioccolato.

Cucciolo di segugio della Vestfalia

Alimentazione e addestramento del segugio della Vestfalia

Questa razza è di piccole dimensioni, ma è piena di energia e richiede un’alimentazione adatta a uno stile di vita attivo. Non dobbiamo dimenticare che qualsiasi cane da caccia richiede esercizio fisico e mentale quotidiano. Molti padroni si lasciano ingannare dal suo aspetto in miniatura. In realtà, il segugio della Vestfalia è ben lontano dall’essere un animale domestico sedentario con il quale guardare tutti i giorni la televisione.

In quanto razza dedita alla caccia, il suo addestramento è relativamente facile, dal momento che, in generale, è vigile e cerca di compiacere il padrone. Anche se il suo temperamento non è né dominante né aggressivo, può rivelarsi ostinato e troppo indipendente. I futuri addestratori devono quindi armarsi di una certa pazienza e insistere durante le sedute di addestramento.

Salute e comportamento di questa razza

Stiamo parlando di una razza attiva, affettuosa e piena di energie. Come cane di famiglia è piuttosto versatile e attento con i bambini, cosa che lo rende una buona scelta se state cercando un nuovo animale domestico per la famiglia. Come a qualunque cane, anche al segugio della Vestfalia piacciono la compagnia e l’esercizio fisico: se si annoia, può finire per sviluppare un comportamento distruttivo.

In generale, questa razza gode di buona salute e non è affetta da malattie ereditarie seriamente preoccupanti. Bisogna fare particolare attenzione al suo peso, perché con l’età e la mancanza di esercizio può soffrire di obesità, e alle infezioni dell’udito, alle quali è predisposto a causa della conformazione delle sue orecchie.