Il tuo animale domestico ha il colesterolo alto?

· 30 Maggio 2019
Il colesterolo alto è un problema non solo per gli esseri umani, ma anche per gli animali. Come sapere se il vostro ne soffre?

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue che può provocare problemi non solo gli esseri umani ma anche gli animali. Nonostante vengano diagnosticati meno frequentemente, i casi di animali domestici affetti da iperlipidemia, cioè da colesterolo alto, sono tanto frequenti quanto quelli umani.

In questo articolo, vi aiuteremo a capire in che modo questo problema può danneggiare la salute dei vostri animali domestici. Inoltre, analizzeremo le principali cause dell’iperlipidemia e le misure essenziali da adottare per prevenirla.

Cos’è il colesterolo?

È uno dei grassi essenziali o dei lipidi che costituiscono il nostro corpo. Sebbene abbia acquisito una cattiva reputazione per i problemi derivati ​​dall’iperlipidemia, il nostro corpo lo produce in modo naturale e le sue molecole sono presenti in tutte le nostre cellule.

Oltre a facilitare la digestione del cibo ingerito, le molecole di colesterolo partecipano anche alla sintesi della vitamina D e alla produzione di diversi ormoni.

Ci sono due tipi principali di colesterolo: il colesterolo HDL e il colesterolo LDL. Il colesterolo LDL è a bassa densità e può accumularsi nelle arterie, motivo per cui è comunemente noto come “colesterolo cattivo”. Il colesterolo HDL, ad alta densità, aiuta a mantenere un metabolismo equilibrato ed eliminare le tossine e l’eccesso di LDL dal corpo. Pertanto, è meglio conosciuto come il “colesterolo buono”.

Cosa significa avere il colesterolo alto?

L’iperlipidemia, meglio conosciuta come colesterolo alto, è una malattia complessa che colpisce larga parte della popolazione umana a livello globale. Tuttavia, non è una patologia che colpisce esclusivamente le persone, ma può anche verificarsi negli animali.

Cane che protegge la ciotola

Iperlipidemia o ipercolesterolemia sono caratterizzati dalla presenza permanente di alti livelli di grasso nel sangue. In termini più semplici: si soffre di iperlipidemia quando il colesterolo nel sangue è sempre alto e supera i livelli di misurazione consentiti.

A tale proposito, è importante differenziare gli aumenti eventuali o occasionali di un quadro di iperlipidemia. Dopo aver mangiato alcuni alimenti o vissuto situazioni di stress o forti emozioni, è normale che i livelli di colesterolo aumentano, ma dovrebbero normalizzarsi in un breve lasso di tempo e in modo naturale.
Le persone e gli animali con iperlipidemia mostrano livelli elevati di colesterolo permanente, anche nelle normali situazioni quotidiane. E questo comporta rischi per la salute.

Cause dell’iperlipidemia

Le cause del colesterolo alto negli animali domestici sono molto simili a quelle dell’uomo. In generale, è solitamente associato a una dieta squilibrata, a una routine sedentaria, a certi disturbi metabolici o a problemi congeniti.

Le cause più frequenti di iperlipidemia negli animali domestici sono:

  • Una dieta eccessivamente ricca di carne, latticini o cibi grassi.
  • Vita sedentaria.
  • Gravidanza.
  • Sindrome nefrosica (malattia degenerativa che colpisce i reni).
  • Problemi nel funzionamento della ghiandola tiroidea.
  • Diabete.
  • Pancreatite.
  • Eccessivo funzionamento delle ghiandole surrenali.
  • Colestasi (ostruzione dei dotti biliari).
  • Anomalie congenite negli enzimi che rimuovono i lipidi o proteine ​​che trasportano i lipidi.
  • Invecchiamento.

Sintomi del colesterolo alto negli animali domestici

L’iperlipidemia è una malattia che di solito progredisce silenziosamente nel corpo dei nostri animali domestici. I suoi primi sintomi sono generici e difficili da identificare negli animali. Pertanto, capita spesso che i padroni percepiscono il problema solo quando il quadro è già critico.

Cibo bio cane

Per questo motivo, è essenziale prevenirlo con una dieta bilanciata ed eseguire esami del sangue periodici per controllare i livelli di colesterolo. Questi sono i principali sintomi di colesterolo alto negli animali domestici:

  • Dolore addominale.
  • Macchie o lividi sulla pelle.
  • Eruzioni cutanee (presenza di grumi giallastri o arancioni pieni di pus sulla pelle).
  • Convulsioni.
  • Alterazioni del sistema nervoso.

Trattamento del colesterolo alto negli animali domestici

Dopo aver confermato la diagnosi di iperlipidemia, il veterinario può procedere alla selezione di un trattamento adatto alle esigenze del vostro animale domestico. Al fine di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, il professionista sanitario consiglierà sicuramente un cambiamento nella sua dieta.

In generale, vengono consigliate delle diete con il 10% in meno di grassi e con proteine ​​di alta qualità ricche di fibre. Potrebbe anche essere prescritto un farmaco o un integratore naturale per aiutare a controllare i grassi nel sangue.

Come prevenire?

Il modo migliore per prevenire il colesterolo alto nei vostri animali domestici è fornire un’alimentazione bilanciata e di alta qualità. Non bisogna mai somministrare alimenti umani ricchi di grassi, zuccheri o sostanze chimici agli animali.

Una routine quotidiana di esercizi fisici sarà inoltre essenziale per il vostro animale domestico per mantenere un metabolismo attivo e un peso che rientri nella norma. Ricordate che uno stile di vita sedentario aumenta il rischio di sviluppare problemi comportamentali e malattie.

Ultimo, ma non meno importante, il vostro animale avrà bisogno di una medicina preventiva adeguata per tutta la vita. Oltre alle visite dal veterinario ogni sei mesi, ricordate di rispettare sempre il calendario delle vaccinazioni e il vermifugo.