I migliori integratori per le articolazioni dei cani

25 Agosto 2019
I condroprotettori stanno migliorando in modo considerevole la qualità di vita dei cani con problemi articolari

Al giorno d’oggi sul mercato possiamo trovare un’ampia gamma di integratori per le articolazioni dei cani. Questi prodotti hanno come base diverse molecole di origine chimica o naturale, come il collagene, la glucosamina solfato, il solfato di condroitina e l’acido ialuronico, tra altri.

Negli ultimi anni questi integratori alimentari si sono evoluti e sono migliorati, motivo per cui vengono spesso prescritti dai veterinari per trattare diverse patologie. In questo articolo parleremo dei migliori integratori per le articolazioni dei cani.

Problemi più comuni nelle articolazioni dei cani

Uno dei numerosi motivi per cui si porta un cane dal veterinario è la comparsa di patologie articolari. I padroni di solito notano questi problemi nei loro cani in seguito a zoppia e, talvolta, dolore acuto.

I problemi articolari in un cane possono presentarsi per una moltitudine di cause, come per esempio:

  • La razza: alcune razze di cane, come il Pastore Tedesco, sono più propensi a soffrire di displasia dell’anca. Viceversa, razze come il Golden Retriever, il Rottweiler o il Doberman, per via della loro grande taglia e svelta crescita tendono a soffrire di displasia della spalla o del gomito.
  • Età avanzata: alla pari di altri mammiferi, umani compresi, quando i cani raggiungono la vecchiaia, si presentano patologie legate a questa fase della vita. Parliamo della malattia articolare degenerativa canina.
  • Disturbi della crescita: il periodo di crescita di un cane rappresenta un momento delicato, come avviene per altre specie. Deficit alimentari, disturbi ormonali o la razza possono causare diversi danni alle articolazioni.
  • Fratture che interessano un’articolazione.
  • Rottura del legamento crociato anteriore. In seguito a sforzi eccessivi, troppa attività fisica o appartenere a una razza di piccola taglia, il legamento crociato anteriore può rompersi. Tale condizione causa seri problemi all’articolazione.
  • Obesità: oltre a ridurre enormemente la qualità di vita dei nostri animali domestici, l’obesità provoca, tra le altre cose, un sovraccarico delle articolazioni. Ne conseguono gravi problemi.
  • Artrosi.
  • Artrite.
Radiografia pelvi del cane

In questi casi, gli integratori per le articolazioni dei cani possono essere di grande aiuto per calmare i disturbi articolari che possono colpire i nostri animali.

Cosa sono gli integratori per le articolazioni dei cani o condroprotettori?

I condroprotettori sono sostanze che aiutano a trattare certe patologie che interessano le articolazioni. Questi disturbi sono spesso accompagnati da un processo infiammatorio dell’articolazione e dolore.

Gli integratori per le articolazioni dei cani favoriscono un efficace nutrimento della cartilagine articolare e migliorano la consistenza del liquido sinoviale. Sono composti, principalmente, da collagene idrolizzato e solfato di glucosamina. Altri hanno come base il solfato di condroitina.

Collagene dei cani

Lista dei migliori integratori per le articolazioni dei cani

La ricerca e lo sviluppo di nuovi integratori per le articolazioni dei cani negli ultimi anni hanno permesso un notevole miglioramento di questi prodotti. Al momento attuale, sono molto utili al fine di prevenire i processi di degenerazione osteoarticolare e le lesioni articolari in caso di predisposizione ereditaria, sovraccarico articolare, incidenti, etc.

Questi prodotti possono essere classificati a seconda dei loro composti di base, in quanto hanno tutti lo stesso fine:

  • Integratori con base di acido ialuronico, collagene idrolizzato, glucosamina cristallizzata, solfato di condroitina e gamma orizanolo. Gli integratori con questa composizione sembrano essere i migliori perché agiscono a tutti i livelli nelle articolazioni, cartilagine ialina, legamenti, tendini e liquido sinoviale.
  • Integratori che uniscono glucosamina e solfato di condroitina. Sono i più basilari nel mondo dei condroprotettori, ma le loro proprietà sono scientificamente dimostrate.
  • Integratori a base di solfato di condroitina e vitamina E. Indicati per il periodo post-chirurgico che impone l’immobilità dell’articolazione.
  • Integratori a base di minerali chelati (Cu, Mn, Se, Zn), calcio biologico e sostante del guscio d’uovo. Si tratta, più che altro, di integratori alimentari che favoriscono la rigenerazione delle ossa.

Alternativa naturale agli integratori chimici

Esiste un’alternativa agli integratori chimici, molto impiegata con gli animali che non presentano predisposizione genetica a soffrire di questi disturbi e che sono sani. Questa alternativa è presente nella vita di quei cani che seguono un’alimentazione basata su alimenti naturali, come la dieta BARF.

Pasta dorata per le articolazioni dei cani

Questa ricetta è conosciuta come pasta dorata alla curcuma. I suoi ingredienti sono:

  • 60 grammi di curcuma
  • 250 millilitri di acqua
  • 70 millilitri di olio di cocco
  • 2 cucchiaini di pepe macinato.

In una casseruola bisogna tenere sul fuoco per sette minuti l’acqua e la curcuma. A seguire, si aggiungono l’olio e il pepe e si lascia raffreddare. Possiamo conservarla in frigorifero fino a due settimane. 

Le razze di cani di taglia gigante possono assumere un cucchiaino di questa pasta al giorno. Quelli di piccola taglia, invece, devono ingerirne solo un quarto.

  • Angela. (2018). Receta pasta de cúrcuma o golden paste. Diariowesty. Disponible en: http://diariowesty.es/receta-pasta-de-curcuma-o-golden-paste/
  • Angulo, S. M. (2017). Estudio de la eficacia de un condroprotector (Hyaloral (R)) a prevención de la displasia de codo en perros de raza labrador y cruce de labrador y golden (Doctoral dissertation, Universidad Complutense de Madrid).
  • Brusa, M. C., & Boccia, F. O. (2000). Enfermedad articular degenerativa canina: consideraciones sobre el manejo médico terapéutico. Analecta Veterinaria, 20.
  • Kwinten, E. R. (2009). Aspectos anatómicos y biomecánicos de la articulación del codo del perro (canis familiaris) (Doctoral dissertation, Universidad de Zaragoza).
  • Ráfales, C. B. (2012). Estudio clínico de los cambios osteoartrósicos de la rodilla inestable del perro por rotura del ligamento cruzado anterior (LCA) tras el tratamiento por osteotomía niveladora del platillo tibial (TPLO) con y sin condroprotectores (Doctoral dissertation, Universidad de Extremadura).
  • Rivière, S. Fisioterapia en gatos y perros aplicada a los trastornos locomotores de origen artrítico. Conocimiento y Respeto… De los perros de utilidad a los perros de deporte p. 02, 32.
  • Sellés, M., Rubio, A., Martínez, J. J., & Velasco, A. (2010). Respuesta funcional de las articulaciones osteoartrósicas en perros geriátricos tras el tratamiento con condroitín sulfato (Condrovet®) VERSUS PLACEBO (ESTUDIO FUNCIONAR). Clínica veterinaria de pequeños animales: revista oficial de AVEPA, Asociación Veterinaria Española de Especialistas en Pequeños Animales, 30(1), 0081-81.
  • Velasco, A., Sellés, M., Chico, A., & Bonet, S. (2009). Evaluación de la eficacio postquirúrgica del Condroitín Sulfato (Condrovet). Clínica veterinaria de pequeños animales: revista oficial de AVEPA, Asociación Veterinaria Española de Especialistas en Pequeños Animales, 29(2), 0103-108.