La fauna del Sudafrica

· 14 settembre 2018
Abbiamo scelto per voi 5 esemplari che sono altamente rappresentativi del Sudafrica.

Con un ecosistema prevalentemente fatto di praterie e il Parco nazionale Kruger come riserva principale di animali e piante, la fauna del Sudafrica è davvero affascinante. In questo articolo vi presenteremo alcune delle specie più caratteristiche di questo paese. Preparatevi a scoprire la fauna del Sudafrica.

Quali sono gli animali del Sudafrica?

Oltre ai “big five” (elefante, bufalo, rinoceronte, leone e leopardo), ci sono dozzine di altre specie che popolano questa parte del continente. La maggior parte di essi si trova nel Parco nazionale Kruger e sono, in prevalenza, mammiferi e uccelli. Non potendo, ovviamente, parlarvi di tutti loro, abbiamo scelto per voi 5 esemplari che sono altamente rappresentativi di questo ecosistema:

1. Licaone

Questo mammifero carnivoro – nella foto che apre l’articolo – è noto come cane selvatico africano è endemico di tutta l’Africa, anche se è maggiormente presente proprio in Sudafrica, che gli garantisce un habitat più favorevole.

Il suo mantello è di tre colori, con macchie marroni, nere e bianche, che funzionano come le nostre impronte digitali. Infatti, non ci sono due esemplari con lo stesso mantello. Inoltre, attirano l’attenzione le loro orecchie grandi, arrotondate e sempre erette in posizione verticale.

I licaoni vivono e cacciano in gruppo, nutrendosi di impala e altri ungulati di media taglia. Hanno una tecnica molto efficace per cacciare le loro prede. Si danno il cambio, alternandosi l’un l’altro per evitare di stancarsi. Il loro sistema sociale è il matriarcato, e ogni branco è retto da una femmina dominante.

2. Faraona mitrata

Chiamata anche “gallina faraona”, è un uccello galliforme tipico del Sudafrica, sebbene sia stata introdotta ad altre latitudini, come in Francia. Preferisce vivere in aree aperte e calde e può incrociarsi con i nostri polli domestici.

Faraona mitrata

È uno dei rappresentanti più importanti della fauna del Sudafrica, misura circa 50 centimetri e attira l’attenzione per il suo collo bluastro, le sue penne che sembrano “scaglie”, di colore nero e grigio, oltre alla sua tipica cresta marrone, che spunta sulla testa. A differenza di altre specie del genere, la faraona non presenta dimorfismo sessuale.

3. Fauna del Sudafrica: la zebra di pianura

La zebra “comune” è un’altra delle specie della fauna del Sudafrica che vale la pena evidenziare. Vive nelle savane e nelle pianure e, a causa della caccia e della riduzione del suo habitat naturale, la popolazione va mano mano diminuendo. È comune vederla nelle riserve e nei parchi nazionali del continente.

Zebre al pascolo

Famosa per il suo corpo a strisce bianche e nere (con un disegno unico per ogni esemplare), la zebra può misurare 150 centimetri e pesare 380 chili. È un animale molto socievole, che vive in piccoli gruppi formati da un maschio dominante e alcune femmine, accompagnate dai loro puledri.

Di notte si alternano per fare la guardia e ad evitare l’attacco di possibili predatori. Amano brucare l’erba bassa e occasionalmente si nutrono di steli e foglie.

4. Becco a sella africano

Questo uccello, simile alla cicogna per dimensioni e aspetto, noto anche come Mitteria del Senegal, ha una particolare colorazione delle penne (bianche e nere) e un lungo becco (rosso e nero). Vive nei fiumi, nei pressi di zone umide, nelle lagune d’acqua dolce e nelle paludi, vicino a prati e aree aperte.

Becco a sella africano

Durante il giorno distende e apre le piume per ridurre la temperatura corporea. Riempie di acqua il suo becco per rinfrescarsi e “bagna” costantemente i piccoli e le uova. Questi volatili passano molto tempo con le zampe nell’acqua (come fanno di solito gli uccelli trampolieri) a cercando cibo: catturano piccoli pesci, rettili, coleotteri e locuste.

5. Cudù maggiore

Il Cudù maggiore è un’altra specie tipica della fauna sudafricana che dovete assolutamente conoscere. Questo mammifero è un antilope di grandi dimensioni, appartiene cioè alla famiglia dei bovidi e possiede delle corna davvero notevoli. Come potete vedere nella foto in basso, hanno una forma a spirale e possono sfiorare i 120 centimetri di lunghezza. Le femmine ne sono sprovviste.

Cudù su un terreno arido

Il Cudù maggiore vive nella macchia, tra arbusti e cespugli, muovendosi in gruppi separati di maschi e femmine (queste ultime si occupano dei piccoli). Si nutre di foglie e rami teneri, ha abitudini notturne e, sebbene sia lento a camminare, può saltare fino a due metri quando deve sfuggire agli artigli o alle zanne dei possibili predatori.