Le 5 uova più grandi del mondo

7 Giugno 2018

Le dimensioni di uno struzzo non sono uguali a quelle di un normale passerotto… Nemmeno quando nascono. Ecco perché hanno bisogno di un guscio adeguato alle loro esigenze di sviluppo. In questo articolo vi sveleremo quali sono le uova più grandi del mondo.

Quali sono le uova più grandi del mondo?

Per avere un’idea di quali sono le uova di uccelli di maggiori dimensioni, basterà analizzare e riferirsi alla grandezza di alcune determinate specie. Ci sono volatili che, nella loro fase adulta, acquistano una taglia davvero considerevole. Nella maggior parte dei casi, questa ‘regola proporzionale’ funziona. Vediamo allora, 5 esempi che non vi lasceranno indifferenti:

1. Struzzo

Lo struzzo, come potete vedere nell’immagine in alto, è uno dei più grandi uccelli esistenti e le sue uova sono le più grandi del regno animale. Possono misurare 25 centimetri e pesare ben 2 kg. Per farvi avere un’idea delle sue dimensioni, uno loro uovo equivale a 24 uova di gallina.

Sono di colore bianco o giallo chiaro, poiché in questo modo si evita che possano surriscaldarsi a causa del sole o per le alte temperature delle savane, dove vivono gli struzzi. Quando i pulcini nascono, sono di dimensioni considerevoli ed è il padre che ha il compito di prendersi cura di loro.

2. Emù

Membro diretto della stessa famiglia dello struzzo, questo grande uccello, che non vola, vive in Oceania e il suo piumaggio è grigio scuro. Fino a un secolo fa erano assai comuni da vedere, ma attualmente la loro popolazione è diminuita molto.

un emù mentre cova le sue uova

Una delle curiosità, in relazione alle uova di questa specie, è che sono di colore verde scuro e, naturalmente di grandi dimensioni, quasi come quelle dei loro parenti stretti, gli struzzi.

Un’altra caratteristica simile è che il maschio è incaricato di nasconderli e di prendersi cura dei piccoli quando nascono. Questo perché può accoppiarsi con diverse femmine allo stesso tempo. Il padre è quindi responsabile della “sorveglianza” di tutti i piccoli, anche se provengono da madri diverse.

3. Kiwi

Sebbene questo uccello endemico della Nuova Zelanda sia molto piccolo, la femmina depone le uova che possono misurare 14 centimetri di altezza e 9 centimetri di diametro.

un kiwi con un uovo

I maschi hanno il compito di covarle per 10 settimane nei nidi o nelle tane sotterranee che la coppia costruisce. È interessante sapere che i pulcini non vengono nutriti dai genitori, anzi. Appena nascono sono sufficientemente sviluppati per lasciare subito il nido e cercare cibo in maniera indipendente.

4. Casuario uniappendicolato

Pochi di voi conoscono questo uccello, diffuso prevalentemente in Nuova Guinea e imparentato con gli struzzi. Vive in foreste tropicali ed è un animale di grandi dimensioni, con zampe lunghe e sottili e vistosi colori. Mostra un blu brillante sul collo e una particolare cresta sul capo.

un casuario uniappendicolato mente cova le uova

La stagione degli amori del Casuario uniappendicolato si svolge tra maggio e giugno. Ogni femmina depone da tre a otto grandi uova, di colore blu-verde e misurano circa 14 centimetri di lunghezza. Vengono covate per quasi due mesi dal maschio e alla nascita, i piccoli rimangono con i loro genitori per nove mesi.

5. Oca

Questo uccello originario dell’Eurasia e del Nord Africa – e addomesticato in varie parti del mondo – depone uova tre volte più grandi di quelle dei polli. L’oca comune è la più grande della famiglia Anserinae ed è caratterizzata da un corpo robusto, zampe e becco rosa, piumaggio grigio brunastro con aree più scure.

un'oca spicca il volo su uno specchio d'acqua

È un animale monogamo la cui riproduzione avviene tra marzo e aprile, quando costruisce il nido vicino a laghi o paludi. Ogni femmina può deporre da quattro a sei uova a stagione. Queste ultime sono bianche ed ellittiche e, a differenza delle altre specie elencate, è la madre che si occupa di covarle.