Gli animali con le corna più spettacolari

24 Maggio 2018

Alci, buoi e cervi sono solo alcuni degli animali con le corna che sicuramente conoscete. Ma ce ne sono molti altri e tutti interessanti. In questo articolo ve ne presenteremo alcuni ma, soprattutto, vi parleremo dell’importanza e del ruolo che queste appendici ossee hanno nelle loro vite, lungi dall’essere un mero ornamento estetico.

Quali sono gli animali con le corna più spettacolari?

Le corna sono protuberanze che partono dall’osso frontale e possono essere vuote o meno. Generalmente sono rivolte in avanti e sono disposte ai due lati della testa (solamente il rinoceronte è dotato di un corno singolo). Crescono in modo graduale durante la fase dello sviluppo e sono molto più evidenti e pronunciate negli esemplari di sesso maschile.

Di seguito, vi faremo scoprire 5 animali con le corna che non vi lasceranno indifferenti:

1. Stambecco delle Alpi

Lo stambecco – visibile nell’immagine che apre questo articolo – è un bovide che vive solo nella catena montuosa delle Alpi e la sua pelliccia cambia in base al periodo dell’anno. Più leggera e chiara in estate, più scura e spessa in inverno. Lo stambecco può scalare le alte montagne grazie alle sue gambe forti. Non ha problemi a superare pendii ripidi o scivolosi.

I maschi sono dotati di due corna molto resistenti, che possono crescere fino a 1 metro di lunghezza. La particolarità è che sono ricurve e presentano delle ‘linee’ orizzontali. Sul mento presenta una specie di barbetta che cresce in inverno. Anche le femmine hanno delle corna, ma sono notevolmente più piccole.

2. Cervo

Questo splendido e nobile animale abita nell’emisfero settentrionale. Attualmente ce ne sono circa 30 specie diverse, che differiscono l’una dall’altra per le loro dimensioni, il colore della pelliccia e la forma delle corna.

daino sulla neve

È un grande mammifero che pesa 200 chili e il cui dimorfismo sessuale è caratterizzato non solo dal fatto che le femmine sono più piccole, ma anche perché i maschi mostrano delle corna, ramificate o palmate (come le alci) che si rinnovano ogni anno.

Mangiano erbe e foglie. Le femmine vivono in gruppo con i loro piccoli e i maschi di solito sono solitari. Le corna servono per i combattimenti tra contendenti: chi vince conquista il diritto di dominare su un determinato territorio e può beneficiarsi di tutte le femmine di una mandria.

3. Bufalo africano

È uno dei “cinque grandi” dell’Africa e abita sia nelle foreste che nelle savane subsahariane. Può misurare fino a 170 centimetri di altezza e pesare una tonnellata. I maschi avvisano la mandria se c’è un pericolo e guidano gli altri verso il cibo. Gli unici predatori del bufalo sono due: il coccodrillo del Nilo (il più grande della sua specie) e il leone.

due bufali africani fermi nella savana

Le corna del bufalo sono molto spesse e sono curve alle estremità in una specie di “cerchio incompleto” verso la testa. Anche in questo caso, le femmine possiedono anche loro delle corna, ma sono molto meno accentuate. Ci sono poi altre differenze significative tra i due sessi: le femmine hanno dimensioni ridotte e il loro mantello è di colore più chiaro. Raggiungono però prima la maturità sessuale e vivono, per proteggersi maggiormente, solo all’interno di aree forestali.

4. Renna

La renna (chiamata caribù in America del Nord) è una specie di cervo che abita nella tundra e nella taiga dell’emisfero settentrionale; ne esistono diverse sottospecie, in base alla sua posizione. In Scandinavia e in Russia sono state addomesticate per essere usate come mezzi di trasporto, ma nel Nord America vivono ancora oggi, allo stato brado.

due renne nelle neve di profilo con la pelliccia folta

Il caribù maschio può pesare 300 chilogrammi – le femmine arrivano a 170 – e sebbene entrambi i sessi abbiano le corna, quelle dei maschi sono notevolmente più grandi e sorprendenti. Assomigliano ai rami degli alberi e cadono una volta all’anno.

Inoltre, le renne cambiano la pelliccia in base al periodo dell’anno – più leggera e corta in estate, più lunga e lucente in inverno – per essere in grado di mimetizzarsi con la vegetazione. La loro dieta è erbivora e, dato che sono ruminanti, hanno uno stomaco composto da quattro cavità.

5. Cudù maggiore

È una grande antilope africana e uno degli animali con le corna più spettacolari. Sono a forma di “V”, ma la loro particolarità è che hanno una doppia o tripla curvatura a spirale e sono lunghissime. Possono, infatti, misurare fino a 125 centimetri.

un'antilope africana con corna spettacolari

I Cudù vivono nell’erba alta e hanno una pelliccia chiara con linee bianche sulla schiena, per mimetizzarsi con l’ambiente. Si nutrono di foglie e rami, hanno abitudini notturne e sono lenti a camminare.

5. Muflone

Vive in varie parti d’Europa, principalmente in zone montuose, e si trova anche negli Stati Uniti, Hawaii, Cile e Argentina. È simile ad una pecora, ma con una lana più corta e più scura.

un muflone disteso in collina

I maschi sono più robusti delle femmine e possiamo anche differenziarli dalle loro corna, che si curvano ai lati della testa (simili a quelli di un’ariete o montone) e possono raggiungere i 90 centimetri di lunghezza.

È fondamentalmente diurno ed erbivoro, forma greggi secondo il periodo dell’anno e i maschi sono solitari, tranne che durante la stagione riproduttiva. Quando ciò accade, combattono con altri rivali dello stesso sesso, usando le loro grandi corna, per decidere l’egemonia su un territorio e sulle femmine.