Le razze di cani che si ammalano di meno

28 dicembre, 2020
Tutte le razze canine possono sviluppare malattie, ma ce ne sono alcune più inclini di altre. Oltre al cane incrociato o meticcio, ci sono altri purosangue che si ammalano raramente.

Quando decidiamo di adottare un animale domestico, è chiaro che vogliamo trascorrere molti anni della nostra vita in sua compagnia. In realtà, desideriamo che i nostri migliori amici rimangano per sempre al nostro fianco. Per questo motivo, è comune chiedersi quali siano le razze di cani che si ammalano di meno.

In generale, tutte le razze canine mostrano una predisposizione genetica a sviluppare alcune malattie degenerative o ereditarie. Inoltre, dobbiamo sottolineare che esistono delle patologie comuni nei cani, che possono interessare tutte le razze, siano essi meticci o autentici. In questo articolo troverete un breve elenco delle razze canine che si ammalano di meno.

Il ‘meticcio’: il cane che si ammala di meno

Il cosiddetto cane meticcio o senza una razza definita può essere considerato il cane che si ammala di meno. Per capire il motivo di questa affermazione, dobbiamo parlare un po’ della creazione delle varie razze di cani che esistono oggi.

La standardizzazione delle razze canine, così come le conosciamo oggi, è un processo che è iniziato secoli fa. I cani sono stati sottoposti a vari incroci selettivi al fine di evidenziare – ed esagerare in molti casi – alcuni tratti e caratteristiche apprezzati dall’uomo.

Una delle conseguenze di questa selezione genetica è l’alto tasso di consanguineità che si osserva nei cani di razza. In alcuni casi, è possibile persino praticare la consanguineità per ottenere un modello estetico e comportamentale. Questa elevata consanguineità porta ad una maggiore predisposizione genetica a soffrire di malattie ereditarie.

Invece, i cani meticci presentano un’elevata varietà genetica e una bassa consanguineità, perché non sono stati sottoposti a incroci selettivi. Pertanto, hanno una minore predisposizione genetica a sviluppare la maggior parte delle malattie degenerative ed ereditarie comuni nei cani.

Va ricordato che tutti gli animali hanno bisogno di un’adeguata medicina preventiva e di un ambiente adeguato per stare bene fisicamente e mentalmente. Ciò favorisce e rafforza il loro sistema immunitario, oltre a prevenire svariati tipi di patologie canine.

Le 4 razze di cani che si ammalano di meno

Ora che sappiamo che il cane meticcio è il cane che si ammala meno, dobbiamo parlare delle razze di cani più sane. Queste sono le 4 razze di cani con la minore predisposizione genetica a sviluppare malattie ereditarie e degenerative:

1. Australian Cattle Dog

Uno dei motivi che ci spinge a posizionare l’Australian Cattle Dog in cima alla nostra lista è la straordinaria longevità di alcuni esemplari. A questa razza canina apparteneva infatti il ​​cane più vecchio del mondo: si chiamava Bluey e visse per 29 anni.

Pastore australiano.

L’aspettativa di vita media calcolata per l’Australian Cattle Dog varia da 11 a 14 anni. È un cane iperattivo, super intelligente con un istinto da pastore molto marcato. Spicca la sua resistenza fisica e viene riconosciuta una predisposizione genetica a sviluppare solo le seguenti malattie:

  • Displasia dell’anca.
  • Atrofia retinica progressiva.
  • Sordità (generalmente associata alla vecchiaia).
Basenji.


2. Basenji

Il Basenji è una razza canina di origine africana che si distingue dalle altre per tanti motivi. Oltre ad essere considerato il cane che abbaia meno e che mantiene delle abitudini di pulizia in qualche modo simili ai gatti, è anche uno dei più sani e resistenti al mondo.

Tra le razze di cani che si ammalano di meno, i Basenji mostrano una predisposizione genetica a sviluppare problemi renali – principalmente la cosiddetta sindrome di Falconi – e atrofia progressiva della retina. La loro aspettativa di vita è compresa tra 12 e 14 anni, e può tranquillamente estendersi con le dovute cure e un ambiente sano.

3. Razze di cani che si ammalano di meno: lo Shiba Inu

Lo Shiba inu è un cane di origine giapponese, considerato tra le razze canine più antiche del mondo. La capacità di sopravvivere per così tanti secoli, affrontando avversità climatiche e storiche, è una grande dimostrazione della resistenza di questi cani.

Shiba Inu.

La sua aspettativa di vita genera ancora qualche polemica tra gli esperti, ma in genere è compresa tra i 15 e i 18 anni. Lo Shiba inu è molto sano e mostra una predisposizione a soffrire delle seguenti patologie canine:

  • Displasia dell’anca.
  • Ipotiroidismo.

4. Border collie

Il border collie è considerato il cane più intelligente del mondo, ma le sue qualità non si fermano qui. Questi cani si distinguono per la loro energia inesauribile e la loro resistenza fisica, e generalmente godono di un’ottima salute quando ricevono le cure adeguate.

Razze di cani che si ammalano di meno. Border collie in un prato.

I border collie possono vivere fino a 17 anni e mostrano una predisposizione genetica alle seguenti malattie:

  • Displasia dell’anca.
  • Epilessia.
  • Anomalia dell’occhio del collie.

Infine, vale la pena ricordare che tutti i cani hanno bisogno di ricevere un’adeguata medicina preventiva per godere di buona salute e vivere più a lungo.