Le riserve naturali africane più spettacolari

5 Ottobre 2019
Scoprite le 5 riserve naturali africane più incredibili per paesaggi e fauna. Luoghi magnifici, popolati da leoni, elefanti e rinoceronti.

Il continente africano è caratterizzato da una vasta ricchezza culturale e naturale. Famosa per le sue spettacolari riserve naturali, l’Africa è una meta da non perdere. Qui si possono trovare migliaia di specie esotiche e selvatiche, tra cui i leoni. In questo articolo presentiamo alcune tra le più belle riserve naturali africane.

Le riserve naturali come le conosciamo si devono al presidente Kruger, che dichiarò per la prima volta uno spazio naturale protetto e che ancora oggi porta il suo nome.

Il Parco Kruger è stato il primo di quelli che oggi costituiscono una lista di gioielli naturali dal valore inestimabile per l’umanità. A seguire vediamo alcune meravigliose riserve naturali africane.

Le più belle riserve naturali africane

Il Parco Nazionale Kruger: il luogo migliore per osservare i leoni africani

Il Parco Nazionale Kruger è considerato la grande riserva del Sudafrica. Si trova al nord-est del paese e in esso è possibile osservare esemplari dei “grandi cinque”: leoni africani, leopardi, rinoceronti, bufali ed elefanti africani.

Il parco ha aperto per la prima volta le sue porte al pubblico nel 1927 e ha un’estensione di 19485 chilometri quadrati. Da allora questo luogo è conosciuto in tutto il mondo.

Questa nota area offre uno spettacolare ambiente naturale con numerose specie animali, ma anche una grande varietà di flora e fauna. Presenta anche più di 250 giacimenti archeologici risalenti all’Età della pietra e all’Età del ferro. Al suo interno si possono realizzare molteplici attività, tra cui safari, trekking o campeggio.

Leone sdraiato che si riposa

Parco Nazionale Zahamena, un gioiello del Madagascar

Il Madagascar è l’isola più vasta del continente africano, padrona di una bellezza senza eguali. Il Parco Nazionale Zahamena esiste dal 1927 come riserva naturale, con un’estensione di 732 chilometri quadrati.

Il territorio occupato da questo parco corrisponde a un importante esempio di foresta pluviale. Si tratta di una foresta tropicale che riceve grandi quantità di pioggia durante tutto l’anno.

Zahamena possiede un rilievo increspato, con altitudini che oscillano tra i 500 e i 1500 metri. Abbondano le valli ricche di fiumi, tra cui lo Sahatavy.

Questo parco ospita una delle specie endemiche di primati lemuri. Tuttavia, è possibile avvistare anche molte altre specie, tra cui risaltano i leoni africani. È Patrimonio della Umanità dal 2007.

Riserva Naturale Odzala-Kokoua

Questa riserva, che si trova nella regione di M’Bomo della Repubblica del Congo, possiede la qualifica di Area Naturale Protetta dal 1935. La Riserva Odzala-Kokoua, inoltre, dal 1977 fa parte delle Riserve della Biosfera. È attraversata dal fiume Mambili, protagonista della regione.

In essa si possono trovare numerosi habitat, tra cui prevale principalmente il rifugio di elefanti delle foreste, la farfalla gigante africana e il gorilla di montagna. Questi esemplari sono unici al mondo, ma sono i soli abitanti di questo vasto spazio.

Leoni nella riserva naturale

Riserva Masai Mara, Kenya, tra le riserve naturali africane

Nota anche come El Mara, questa riserva è la più estesa del Kenya ed è famosa per la sua spettacolare pianura colma di fauna selvatica. La Riserva Nazionale Masai Mara è stata inaugurata nel 1961 e si trova in Tanzania.

È attraversata da nord a sud dal fiume Mara, che arriva fino al lago Vittoria. Gli animali qui sono completamente liberi, motivo per cui ignorano qualsiasi frontiera segnata su carta, siano esse di natura politica o le medesime delimitazioni dell’area protetta.

Qui i leoni africani si riuniscono in grandi branchi e non è difficile imbattersi in leopardi e ghepardi. Nella riserva abbondano anche specie come elefanti, zebre, giraffe, ippopotami, babbuini, antilopi, gazzelle, korrigum, gnu e bufali.

Parco Hwange

Il Parco Hwange si trova a ovest dello Zimbabwe e si tratta della meta più ecoturistica del paese. Le ore migliori per i safari fotografici sono l’alba e il tramonto.

Nel Parco Hwange si possono avvistare numerose famiglie di elefanti, poiché la loro popolazione totale supera i 15000 esemplari. È presente anche una notevole popolazione di leoni africani, cani selvatici africani, bufali, giraffe, facoceri e avvoltoi incappucciati. È stato dichiarato territorio protetto nel 1928.

Grazie alla sue enorme varietà di habitat naturali, specie esotiche e selvatiche che sono uniche, le riserve naturali africane invitano i visitatori a scoprire un mondo affascinante. L’Africa rappresenta senza dubbio una delle destinazioni con le ricchezze naturali più spettacolari al mondo.