Le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici

· 8 Aprile 2019
Tutte le specie condividono, in misura minore o maggiore, i geni, e questi portano ad abitudini simili. In questo caso, ad esempio, entrambi dormono lo stesso numero di ore.

Si dice che i cani discendono dai lupi e che i gatti discendono dalle tigri e dagli altri grandi felini della savana. Sarà davvero così? Quel che è certo è che ci sono alcune somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici. 

Se volete conoscerle, leggete questo articolo, in cui spiegheremo le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici.

Le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici

Sono cacciatori

Anche se i gatti domestici sono sicuri di ricevere cibo ogni giorno, il loro istinto da cacciatori è evidente quando saltano per catturare una preda. Anche se si tratta di un semplice giocattolo o una mosca, possiamo vedere come il nostro gatto si mette in posizione di attacco, con un atteggiamento furtivo, pronto ad inseguire.

È proprio in questi momenti che possiamo renderci conto che il nostro gatto sembra una tigre o un puma in miniatura. Questi atteggiamenti ci fanno pensare che ci sia una stretta relazione tra i felini selvatici e i gatti domestici.

Il momento del riposo

Se analizziamo il comportamento dei felini selvatici, possiamo notare che dormono la stessa quantità di ore dei gatti domestici e che, inoltre, sono attivi di notte, momento in cui le prede sono impotenti e quindi più facili da catturare.

Erba gatta

Vi abbiamo già parlato degli effetti dell’erba gatta, che prende il nome dagli effetti che provoca in questi felini. Bene, è stato dimostrato che l’erba gatta esercita una grande anche influenza sulle tigri, sui leoni e sugli altri felini selvatici.

Gatti che mangiano erba

Questo dimostra che entrambe le specie, i grandi felini selvatici e i gatti domestici, condividono gli stessi geni.

Le tigri

Si ritiene che il felino selvatico che più assomiglia al gatto sia la tigre, perché condividono molte più somiglianze che, ad esempio, con il leone. La tigre non farà le fusa come il vostro gatto, ma un gatto non può ruggire come il re della giungla.

Il gatto selvatico

Il gatto selvatico è un felino selvatico a cui potremmo non pensare quando menzioniamo questa specie. Eppure possiede lo stesso numero di cromosomi di un gatto domestico, il che dimostra che i suoi discendenti potrebbero essere i gatti che abbiamo a casa come animali domestici.

Nonostante i gatti si siano adattati alla vita domestica e sono felici al nostro fianco, i loro istinti naturali non vengono repressi dall’addomesticamento. Siamo sicuri che se vivessero nell’habitat naturale dei felini, potrebbero facilmente sopravvivere.

Differenze tra i gatti selvatici e i gatti domestici

Tuttavia, molte persone non credono a questa teoria, perché anche se ci sono molte somiglianze tra gatti selvatici e gatti domestici, ci sono anche marcate differenze. Eccone qui alcune:

I geni

Diversi studi hanno dimostrato che i gatti che vivono con l’uomo, rispetto ai grandi felini o ai gatti selvatici, subiscono mutazioni nei loro genomi, specialmente quelli che sono legati all’aggressività e alla lealtà.

Differenza felino selvatico e gatto domestico

Questi studi affermano che un gatto selvatico non si poggerà sulle vostre ginocchia, ma alla minima occasione vi attaccherà. Un gatto domestico, invece, sarà sempre al vostro fianco.

Ci sono studi che hanno dimostrato che i colori, la consistenza della pelliccia, la luminosità dei loro occhi, la vista e l’olfatto così sviluppati sono legati a un cambiamento nei geni dei gatti domestici.

Indubbiamente, dopo varie indagini è emerso che, con il passare del tempo, i gatti domestici hanno acquisito determinate abitudini e sradicato altri comportamenti, che sono stati trasmessi ad altre generazioni, fino a determinare una chiara differenza tra gatti selvatici e gatti domestici.

Anche così, le similitudini tra gatti selvatici e gatti domestici sono maggiori rispetto alle differenze. Per cui, nonostante siano in molti a rifiutare questa teoria, i gatti domestici indubbiamente provengono dai gatti selvatici.