Le terapie chiropratiche più comuni per un gatto

28 Luglio 2019
Le terapie chiropratiche offrono molti benefici al vostro gatto, perché alleviano qualunque problema di cui possa soffrire il suo sistema nervoso. Imparate a capire qual è il chiropratico che fa per voi.

Le terapie chiropratiche portano molti benefici alla salute del vostro gatto. Tuttavia, queste terapie non sono uguali per ogni felino.

Ogni gatto, infatti, è differente. I corpi dei felini funzionano in modo simile, ma presentano piccoli dettagli che li distinguono. Un professionista preparato sarà in grado di comprendere quali sono le peculiarità del vostro animale domestico e saprà qual è la terapia migliore per lui.

Un chiropratico è un professionista che sa come funziona il sistema nervoso del vostro gatto. Inoltre, è qualificato per alleviare i problemi di cui il vostro gatto potrebbe soffrire a causa di un’irritazione del sistema nervoso.

Un chiropratico è un professionista della medicina alternativa. Durante la prima visita a un chiropratico verrà effettuato un esame completo al vostro gatto. I fattori principali che bisogna valutare sempre sono la postura, l’allineamento vertebrale e la palpazione del cranio e delle estremità.

Inoltre, un chiropratico valuta la motricità spinale e delle estremità del vostro gatto. Anche se la cosa può sembrarvi insolita, molti gatti soffrono di problemi ortopedici.

Le palpazioni e le valutazioni iniziali consentono al chiropratico di determinare lo stato del corpo del vostro gatto. Nel caso dei felini, è molto importante che le loro vertebre si trovino in condizioni perfette.

le terapie chiropratiche variano da gatto a gatto

Aspetti da prendere in considerazione prima di scegliere il vostro chiropratico professionista

Un chiropratico deve spiegarvi con attenzione il processo terapeutico al quale sarà sottoposto il vostro gatto. Si raccomanda che voi, in quanto caregiver, e il chiropratico vi comprendiate e sappiate stabilire un rapporto di fiducia.

Dovete sentirvi liberi di porre varie domande, prima di far sottoporre il vostro felino alla terapia. La chiropratica è un processo delicato che richiede l’intervento di un professionista abilitato.

Se non siete certi di quali siano le caratteristiche che dovete cercare in un chiropratico, vi raccomandiamo di iniziare dalle seguenti:

  1. Assicuratevi di richiedere al vostro regolare veterinario la storia medica del vostro gatto. È necessario che un chiropratico si informi adeguatamente sul suo paziente, prima di iniziare qualunque trattamento.
  2. Domandate il significato di qualunque concetto che non comprendiate. A volte i professionisti sanitari impiegano un linguaggio tecnico. Se non comprendete nessun termine, fate domande specifiche.
  3. È necessario che un professionista sia in grado di alleviare le vostre preoccupazioni e calmare il vostro gatto. Osservate in che modo il vostro gatto interagisce con il professionista, prima di qualunque intervento. In questa maniera potrete rendervi conto se vanno d’accordo l’uno con l’altro.
  4. Vi raccomandiamo di rivolgervi a un professionista disposto a prendersi tutto il tempo necessario per la somministrazione della terapia.

Molti gatti preferiscono le terapie chiropratiche quando il professionista rimane in silenzio o produce poco rumore. I gatti sono inclini a innervorsi di fronte a movimenti bruschi o rumori forti. Durante un trattamento chiropratico, si raccomanda di fare in modo che l’animale si trovi in un ambiente tranquillo.

Sintomi che indicano la necessità delle terapie chiropratiche

I felini traggono molti benefici dalle terapie chiropratiche. Anche se di solito il vostro gatto non fa troppo esercizio, tutti i felini sono animali atletici. È nella loro natura.

Per questo motivo, tutti i felini dovrebbero essere in grado di saltare, correre, ruotare e stirarsi senza alcun inconveniente. Le cadute accidentali fanno sì che un gatto possa soffrire di squilibri alla colonna vertebrale.

tutti i felini dovrebbero essere in grado di correre e saltare senza inconvenienti

Quando la colonna vertebrale si trova in uno stato di squilibrio, il sistema nervoso ne risente.

A sua volta, un sistema nervoso irritato può portare alla nascita di problemi agli organi e ai muscoli del vostro gatto.

I sintomi che indicano uno squilibrio nella colonna vertebrale di un gatto possono essere diversi. Tuttavia, alcuni di questi sintomi comprendono la sensibilità al tatto in alcune zone del suo  corpo e la zoppia. Inoltre, il vostro gatto può presentare una stanchezza inattesa o insolita e la riluttanza a interagire con esseri umani o altri animali.

Alcuni gatti, quando soffrono di problemi nervosi, possono subire cambiamenti di umore repentini. Molti gatti possono diventare scontrosi o presentare depressione e diminuzione dell’appetito.

Tutti questi sintomi si presentano in maniera progressiva: quindi, fate molta attenzione al comportamento del vostro gatto. È possibile che notare questi sintomi vi richieda un po’ di tempo: di conseguenza, dovete sempre consultare il vostro veterinario.

Il lavoro di un chiropratico non sostituisce quello di un veterinario. Anche se vi rivolgete a un veterinario specializzato in medicine alternative, è necessario che il vostro gatto venga valutato anche da un veterinario tradizionale.

Le tecniche chiropratiche funzionano in maniera complementare a quelle della medicina tradizionale. Quindi, i loro effetti offrono maggiori benefici quando fanno parte di un programma di recupero progettato in collaborazione con il vostro veterinario.

  • Riviére, S. (2007) Fisioterapia en gatos y perros aplicada a los trastornos locomotores de origen artrítico. Veterinary Focus, Volumen 17, No. 3.
  • Poveda, F. (2008) Terapia de masajes y shiatsu como rehabilitación física en pequeños animales. Universidad de La Salle, Bogotá.