L’importanza del fieno nell’alimentazione dei conigli

30 Settembre 2019
Una dieta adeguata per ogni specie è un requisito indispensabile per godere di buona salute. Ecco perché sottolineiamo la necessità del fieno nell'alimentazione dei conigli.

Grazie a una dieta corretta ed equilibrata, è possibile prevenire i problemi di salute più frequenti nei conigli domestici. La loro dieta, infatti, non deve essere composta esclusivamente da carote: per questa ragione, desideriamo sottolineare l’importanza del fieno nell’alimentazione dei conigli.

L’alimentazione dei conigli

I conigli sono animali erbivori: si cibano di frutta, verdura e ortaggi. Come vedremo, anche il fieno rappresenta un componente molto importante della loro dieta. Per quanto a noi esseri umani possa sembrare ben poco invitante, per questi piccoli mammiferi è assolutamente indispensabile.

Nella dieta dei conigli, infatti, dobbiamo includere verdure e ortaggi, con una preferenza per le verdure a foglia verde, come gli spinaci e le bietole, e, in misura minore, frutta. Per rendere più interessante e completa la loro dieta, la cosa migliore è offrire loro verdure di stagione: peperoni, pomodori, carote, zucchine, cetrioli, ravanelli… In questo modo, il vostro coniglio non si annoierà di nessuna di esse.

La frutta contiene molti zuccheri, che possono provocargli delle coliche. Di conseguenza, la frutta verrà razionata e trattata quasi come se si trattasse di un premio: un paio di pezzetti alla settimana saranno sufficienti. Possiamo offrirgli anche della frutta di stagione, in modo che abbia sempre la possibilità di esplorare nuovi sapori.

L’alimentazione dei conigli e i denti dei roditori

L’altro elemento fondamentale dell’alimentazione dei conigli è il fieno. Il fieno è un insieme di erbe che sono state colte fresche per poi essere lasciate seccare. Il mercato ne offre diverse varietà, compresi miscugli aromatizzati o che contengono fiori. Per i conigli ne sono disponibili, fondamentalmente, due varietà:

  • Miscuglio di graminacee: fornisce un maggiore apporto di fibra e meno calorie. È consigliato per conigli adulti e in buona salute.
  • Miscuglio di leguminose: forniscono più calorie delle graminacee. Di conseguenza, vengono spesso raccomandate, anche se non solo per loro, per conigli in fase di crescita, madri che allattano o animali dalla salute delicata.
il fieno è una componente fondamentale nell'alimentazione dei conigli

Il fieno è assolutamente indispensabile nell’alimentazione dei conigli: pertanto, devono sempre averne a disposizione nella propria gabbia. Da una parte, il fieno rappresenta una fonte di fibre, migliorando quindi la digestione e contribuendo a prevenire coliche e malesseri intestinali.

D’altra parte, il fieno, essendo secco, aiuta il logoramento dei denti. I conigli non sono roditori, ma lagomorfi; ciononostante, condividono con i roditori le caratteristiche relative alla dentatura. I loro denti, infatti, non cessano mai di crescere, e questi animali, per mantenere sana la propria dentatura, sono quindi costretti a masticare cibo costantemente.

Il fieno, dal momento che è duro e lento da mangiare, è l’alimento che assicura che i denti dei conigli rimangano della misura corretta e non crescano troppo, sia gli incisivi che i molari.

Per queste ragioni, la base dell’alimentazione dei conigli dovrebbe essere il fieno. Verdure e ortaggi freschi dovrebbero essere offerti loro in quantità minori. In quantità ancora ben inferiori si possono aggiungere mangime, premi e snack.

Anche se il fieno è un alimento che, generalmente, piace loro molto, è possibile che esistano conigli che non se ne sentano particolarmente attratti. In questo caso, provate diverse varietà, offrendo loro miscugli aromatizzati e marche differenti. Le varietà troppo giallastre sono generalmente poco gradevoli e i fieni meno mescolati risultano poco interessanti.

Problemi di salute che derivano da una cattiva occlusione dentale

Il fieno è indispensabile nella dieta di un coniglio sano. Non solo gli permette di svolgere la digestione, ma lo aiuta anche a consumare i denti e avere una bocca sana.

fieno e alimentazione dei conigli: un binomio imprescindibile

I conigli sono animali resilienti che difficilmente mostrano sintomi di malessere o di malattia. Se presentano un problema alla dentatura, ce ne accorgiamo quando l’animale prova già molto dolore. In alcune occasioni è possibile risolvere il problema, ma spesso si rivela irreversibile.

Se i denti dei conigli non si consumano alla velocità necessaria, possono deformarsi o provocare ferite all’interno della bocca. Una dentatura troppo sviluppata non si limita a provocare dolore, ma impedisce all’animale di chiudere correttamente la bocca, rendendogli impossibile mangiare.

Ciò può portare a una serie di problemi: dal momento che non può mangiare bene, la sua digestione si blocca e compaiono gas e coliche. Ogni caso specifico richiede un trattamento differente, ma, per risolvere un problema di denti troppo cresciuti, il veterinario sarà costretto a limarli e perfino operare l’animale.

L’alimentazione dei conigli deve essere composta da frutta, verdure e ortaggi, ma non dobbiamo dimenticare che il fieno è assolutamente indispensabile e che deve essere sempre presente nella gabbia in grandi quantità. Il fieno consente ai conigli di mantenere sane la loro bocca e la loro digestione.