Malattie dei cani anziani, quali sono e come curarle

22 Novembre 2017

La terza età influisce sia sulle persone che sugli animali. Un cane che ha almeno 8 anni è già considerato vecchio. Nelle razze di taglia grande, questa tappa della vita può anche arrivare prima. Da questo momento in poi, l’animale comincerà a subire squilibri a livello generale dell’organismo. Non parliamo solo di acciacchi fisici, ma anche mentali, compreso l’Alzheimer.

La natura deve fare il suo corso e, purtroppo, nessuno può fermare il tempo. Non fatevi prendere dalla malinconia o dalla tristezza. Siate sereni e fate il possibile per regalare al vostro amico a quattro zampe una vita ancora dignitosa, sana e comoda. Vediamo assieme quali sono le patologie più tipiche dei cani anziani e, soprattutto, come affrontarle in modo efficace.

Le malattie più comuni dei cani anziani

Quando arriva la malattia, è normale che la personalità dell’animale ne risenta. Noterete minor resistenza fisica e volontà. L’animale potrebbe iniziare a soffrire di perdita di udito o della vista. Sarà anche normale mostrarsi abbastanza lento, apatico e poco propenso ad uscire di casa.

È molto importante conoscere le malattie del vostro cane anziano. In questo modo potrete assisterlo nel miglior modo possibile, garantendogli un’esistenza confortevole.

Principali malattie dei cani anziani e trattamento

Artrite

È la più comune tra le malattie dei cani anziani. Si manifesta anche nelle persone e in altri animali. I sintomi dell’artrite sono ben note: dolore articolare e osseo, disagio durante l’esecuzione di movimenti e via dicendo.

Se diagnosticata in tempo, l’artrite può essere trattata. Anche se è una malattia progressiva, ci sono diversi modi per rallentare il suo impatto sul corpo dell’animale. Il veterinario sarà responsabile di fornire un trattamento corretto per combattere l’artrite. È importante andare dal professionista non appena sono visibili i primi sintomi della patologia.

Malattie ai reni

La maggior parte dei cani anziani presentano disfunzioni ai reni. Questo tipo di malattia è cronica e, in genere, comincia a manifestarsi attraverso l’insufficienza del sistema renale. Si riscontreranno sintomi bene evidenti, come la perdita di appetito e nausea, due dei principali.

Come nel caso dell’artrite, queste patologie non hanno cura. Anche così, possono essere controllate e gestite anche in animali molto anziani. Il veterinario vi fornirà una serie di farmaci studiati per ridurre il disagio causato dalle malattie renali.

Sordità

Sicuramente è uno dei maggiori problemi, comune a molti cani in età avanzata. La sordità è una condizione molto scomoda per il vostro animale domestico. Per questo motivo sarà necessario sviluppare molto bene l’attenzione visiva del cane. Se il vostro amico a quattro zampe è sordo, inizierà a comunicare prevalentemente attraverso gli occhi.

Cecità

Insieme alla sordità, la cecità è un’altra condizione comune nei cani più anziani. Possiamo distinguere tra due tipi di cecità. Uno è degenerativo (non ha cura), l’altro è legato alle cadute. Per quest’ultima sarà possibile considerare l’intervento chirurgico.

Va ricordato che la vista, anche se molto importante, non è il senso principale. Un cane cieco manterrà perfettamente le proprie abitudini di vita, grazie al suo preciso e potente olfatto.

Disfunzione cognitiva

Come noi umani, anche i cani possono soffrire di disfunzioni cognitive. Qualcosa di assai normale nella vecchiaia. Tra i sintomi di questa malattia troviamo l’insonnia, il disorientamento, perdita di memoria… In questi casi, è necessario andare al veterinario. Il medico può prescrivere farmaci appropriati per controllare la malattia.

Cancro: una delle peggiori malattie dei cani anziani

Questa temibile malattia, purtroppo, non risparmia nemmeno i nostri amati amici a quattro zampe. I fattori scatenanti del cancro nei cani sono due. In primo luogo, il cibo. L’altro è connesso al grande inquinamento dell’ambiente. Trattandosi di una malattia silenziosa, l’unico modo per poterla rilevare in tempo è attraverso visite frequenti dal veterinario.

Come nel caso degli esseri umani, il cancro diagnosticato può essere trattato in tempo. Si tratta comunque di una malattia molto delicata.

Obesità

Concludiamo questo speciale elenco di malattie che colpiscono i cani anziani con quella che, probabilmente ,alcuni potrebbero sottovalutare in un animale giovane. In quelli più in là negli anni, l’obesità può provocare danni assai maggiori. Pappe, croccantini e cibo in eccesso possono essere la base per un sicuro malessere. L’animale inizierà a soffrire di dolori alle articolazioni, con il sopraggiungere, in seguito, di disfunzioni renali e cardiache.

carlino obeso sul prato

Una corretta alimentazione è essenziale per mantenere il vostro cane sano e attivo. Molte delle malattie che colpiscono i cani anziani possono essere innescate da abitudini alimentari sbagliate.

Abbiamo visto quali sono le malattie dei cani anziani più comuni. Conoscerle e saperle trattare significa non solo offrire una cura efficace al vostro amico a quattro zampe, quanto soprattutto aiutarlo nel momento in cui è maggiormente debole e insicuro. Un cane anziano è come una persona anziana, ha bisogno di ancor più comprensione, pazienza e amore.