Mantenere attivi i cani anziani con giochi e attività

Per frenare i sintomi della vecchiaia e offrire una maggiore aspettativa di vita ai nostri amici a quattro zampe, è fondamentale mantenerli attivi anche da anziani. Come farlo? In questo articolo condividiamo alcune attività e giochi adatti ai cani anziani.
Mantenere attivi i cani anziani con giochi e attività

Ultimo aggiornamento: 18 dicembre, 2020

Quando si adotta un animale, è importante tenere conto del fatto che i suoi bisogni cambieranno nel corso degli anni. Le cure richieste da un animale dipendono in larga misura dalla sua età e dal suo stato di salute. Mantenere attivi i cani anziani, per esempio, richiederà maggiori attenzioni e cure specifiche, in quanto più vulnerabili.

Alla pari degli esseri umani, anche gli animali vanno incontro a numerosi cambiamenti nel corpo e nella mente a mano a mano che invecchiano. Questi cambiamenti si riflettono sia sull’aspetto sia sul carattere dell’animale. Poco per volta sopraggiungono i sintomi della vecchiaia e, spesso, alcuni disturbi della condotta.

Perché è così importante mantenere attivi i cani anziani?

La stimolazione fisica e mentale deve essere una parte essenziale della routine di qualsiasi animale. Il suo corpo e la sua mente hanno bisogno di essere stimolati e allenati per permettere all’animale di sviluppare pienamente le sue abilità fisiche, cognitive, emotive e sociali.

Ciò nonostante, persiste ancora una certa convinzione per cui gli animali anziani hanno bisogno di riposarsi il più possibile. In realtà, però, è cruciale stimolarli per prevenire o ritardare il decadimento fisico, cognitivo e sensoriale tipico dell’invecchiamento.

Per esempio, eseguire esercizi a basso impatto aiuta a prevenire la perdita di massa muscolare e rinforzare le ossa migliorando così la resistenza fisica e prevenendo la debolezza. I giochi di intelligenza, invece, preservano l’acutezza dei sensi e prevengono l’insorgenza di demenza senile.

Logicamente, tutte le attività devono adattarsi alle caratteristiche e ai limiti di ogni esemplare. In altre parole, la stimolazione fisica e mentale deve considerare variabili come la specie, l’età, lo stato di salute, i bisogni e i limiti propri dell’organismo dell’animale.

Cane anziano nella natura.

Per tutti questi motivi, si consiglia di portare l’animale dal veterinario prima di includere qualsiasi nuova attività alla sua routine. Il consiglio di un esperto è indispensabile.

Come mantenere attivi i cani anziani?

Nelle righe che seguono presentiamo alcune attività complete e a basso impatto ideali per mantenere attivi i cani anziani.

Nuoto

Il nuoto è una delle attività migliori e più complete per i cani anziani. Gli esercizi in acqua esercitano un basso impatto sulle articolazioni e sono ottimi per rafforzare ossa e muscoli.

Oltre a ciò, il nuoto è rilassante, motivo per cui aiuterà a calmare i dolori e offrirà una sensazione di benessere all’animale.

Passeggiate giornaliere

Quando l’animale raggiunge la terza età, le passeggiate giornaliere continueranno a essere un vero toccasana per la sua salute e il suo benessere. Saranno positive anche per i padroni.

Durante la passeggiata l’animale non solo fa i bisogni e allena i muscoli, libera anche le sue energie, esplora nuovi stimoli e interagisce con altri esemplari. Ciò acuisce i suoi sensi, la sua intelligenza e le sue abilità sociali.

Benefici delle passeggiate per i cani anziani.

È tuttavia importante adattare il ritmo della camminata e la durata della passeggiata ai bisogni e ai limiti del proprio animale. L’ideale è fare passeggiate brevi e frequenti, di circa 20 minuti, che prevedano pause per riposare e godere dell’aria.

Insegnare i comandi di ubbidienza

L’educazione dell’animale deve essere un percorso continuativo: deve iniziare sin dal suo arrivo in casa ed essere estesa lungo tutta la sua vita. Insegnare al cane i comandi di ubbidienza stimola la memoria e le abilità cognitive dell’animale, oltre ad allenare il suo corpo.

Nel caso dei cani anziani, questa interazione con il padrone è essenziale per prevenire lo sviluppo dei sintomi della disfunzione cognitiva, una condizione simile all’Alzheimer negli esseri umani. Ricordate di offrire sempre un premio ai vostri migliori amici per ricompensare i loro sforzi e la loro determinazione.

Giochi e affetto

Anche agli animali anziani piace giocare e divertirsi con i loro padroni. Oltre a ciò, sono alla continua ricerca di affetto perché si sentono vulnerabili e possono persino avere paura quando rimangono soli.

Durante la terza età dei nostri amici a quattro zampe, bisognerà essere molto pazienti e dedicare loro un momento speciale della giornata da trascorrere insieme.

In questi momenti di compagnia con il proprio animale, consigliamo di proporgli semplici giochi di intelligenza. Lo stesso vale per dei rilassanti massaggi che lo aiuteranno a combattere il dolore e a sentirsi più sicuri e a loro agio in casa.

Potrebbe interessarti ...
Medicina alternativa per animali domestici anziani
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Medicina alternativa per animali domestici anziani

La medicina alternativa offre dei trattamenti complementari a quella convenzionale che potrebbero donare dei benefici agli animali domestici.