Meningite nei cani: cause, sintomi e trattamento

Meningite nei cani: cause, sintomi e trattamento

Ultimo aggiornamento: 25 aprile, 2018

La meningite è una malattia del sistema nervoso centrale molto comune e che può arrivare inaspettatamente e colpire anche il vostro cane. La buona notizia è che oggi può essere curata, seguendo il trattamento appropriato. Per comprendere le cause, riconoscere i sintomi e sapere come curarla, abbiamo deciso di dedicare un articolo proprio alla meningite nei cani.

Cosa bisogna sapere sulla meningite nei cani?

Come le persone, anche i cani hanno le meningi, dei tipi di membrane protettive che ricoprono l’encefalo e il midollo spinale. Quando si irritano, per vari motivi, si verifica la meningite. E’ un tipo di infiammazione grave che si espande fino al cervello e al midollo, con il rischio di provocare tutta una serie di complicazioni di tipo neurologico.

Per esempio, tra i problemi più frequenti troviamo l’ostruzione del flusso del liquido cerebrospinale, che ha la capacità di nutrire e proteggere il cervello e il midollo spinale. Un accumulo di questo fluido causa convulsioni o addirittura la paralisi nell’animale.

Arrivati a questo punto, viene da chiedersi: come mai la meningite compare nei cani?

Le cause della meningite nei cani

Normalmente, la causa principale è la complicazione di altre malattie, in genere di tipo parassitario, batterico, virale o provocate da altri microrganismi. Le difficoltà e i problemi provocati da queste patologie, possono aprire le porte alla meningite.

il veterinario controlla un alaskan malamute in clinica

Quindi, parliamo dell’esposizione del cane a tossine chimiche. Per esempio, una ferita da morso, un contagio batterico attraverso i condotti nasali, l’orecchio o altre aree che sono state infettate.

È stato scoperto che questa malattia può anche essere asettica, il che significa che potrebbe essere causata direttamente da batteri ancora sconosciuti. Questo di solito colpisce cani più piccoli che hanno tra i 4 e i 24 mesi di età. A prescindere dalla sua origine, la meningite non dovrebbe essere presa alla leggera perché, in molti casi, può persino arrivare ad essere letale.

I sintomi della meningite nei cani

I sintomi della meningite sono comuni in tutti i cani. Qui vi indichiamo quelli più frequenti. Tenete presente che, in caso di malattia, potrebbero essere presenti tutti o anche solo 2 o 3 di essi:

  • Febbre alta.
  • Rigidità muscolare.
  • Spasmi muscolari nella parte posteriore (con presenza di dolore).
  • Ipersensibilità al tatto.
  • Perdita di appetito.
  • Letargia.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Rigidità nel camminare.
  • Incapacità di piegare le gambe.
  • Testa abbassata.
  • Depressione.
  • Calo della vista e cecità.
  • Paralisi progressiva.
  • Convulsioni.
  • Confusione e disorientamento.
  • Agitazione.
  • Perdita di coordinazione (atassia).
  • Aggressività.

Se il vostro amico a quattro zampe presenta uno o più di questi sintomi non dovete esitare nemmeno un attimo. Portatelo rapidamente dal veterinario per prendere le misure appropriate. Ricordate che la meningite, in questi animali come nell’uomo, può portare alla morte.

Trattamento della meningite nei cani

Per fortuna, la malattia può essere curata. Il problema è che è difficile da diagnosticare. Il consiglio che ci sentiamo di darvi è di tenere sempre sotto controllo il vostro miglior amico e verificare ogni possibile cambiamento nel suo comportamento e nello stato di salute.

cane quasi addormentato in una cesta

La meningite più conosciuta nei cani è chiamata meningite sensibile. Questa è di tipo lieve e viene solitamente trattata con l’assunzione di steroidi per via orale.

Diverso è il trattamento utilizzato per la meningite batterica, che è costoso ed estenuante, sia per il cane che per il proprietario. Se, inoltre, è accompagnato da convulsioni, è possibile che vengano prescritti alcuni farmaci antiepilettici.

La terapia endovenosa, insieme ad altri integratori, può aiutare a mitigare la malattia. Fate in modo che il vostro cane abbia sempre una cuccia comoda e acqua fresca e pulita, disponibile in ogni momento. In questo caso saranno necessarie alcune pillole per alleviare il dolore. Se il caso della meningite è grave o estremo, l’animale verrà ricoverato nella clinica veterinaria per farlo mantenere idratato per via endovenosa e provare diversi trattamenti.

La meningite nei cani non deve essere mai sottovalutata. Sia per il dolore e il disagio che il vostro animale domestico prova, che per le terribili conseguenze (fino alla morte) che potrebbero verificarsi. Il vostro compito, da padroni responsabili quali siete, è controllare sempre lo stato di salute del cane, portandolo con frequenza dal veterinario e monitorando, ogni giorno, la presenza di possibili sintomi. Se presa in tempo, l’infiammazione delle meningi può essere agevolmente superata.

Potrebbe interessarti ...
Cosa fare se il vostro cane ha le convulsioni?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Cosa fare se il vostro cane ha le convulsioni?

Se avete adottato un cucciolo e avete scoperto che il vostro cane ha le convulsioni, ecco una serie di consigli utili per capire la malattia e inte...