Messico: uno dei paesi con più punture di scorpione

Le punture di scorpione non sono comuni in Europa, ma le cose cambiano se rivolgiamo la nostra attenzione al Centro e Sud America. Quante vite pensate che vengano perse ogni anno per questo motivo?
Messico: uno dei paesi con più punture di scorpione

Ultimo aggiornamento: 28 agosto, 2021

Gli scorpioni hanno guadagnato una fama molto negativa nella nostra società, perché il loro aspetto e il loro pungiglione velenoso ci fanno desiderare di apprezzarli solo da lontano. Tuttavia, questi aracnidi meritano rispetto e ucciderli non è mai un’opzione, ma non possiamo negare che la loro esistenza a volte sia pericolosa per l’uomo. Questo è esemplificato in Messico, uno dei paesi con il maggior numero di punture di scorpione al mondo.

Sebbene la maggior parte dei pungiglioni di scorpioni non siano fatali, le reazioni allergiche e l’immunosoppressione in alcuni pazienti possono complicare notevolmente il quadro clinico. Scoprite con noi qualcosa in più su questi aracnidi e quali sono i luoghi in cui mordono di più.

Cosa sono gli scorpioni?

Prima di addentrarci nei numeri e nelle statistiche, ci interessa esplorare brevemente questo gruppo. Innanzitutto è necessario sottolineare che gli scorpioni sono aracnidi (classe Arachnida), quindi condividono un taxon con ragni, zecche, solifugi, amblipigi e opilionidi. Ci sono circa 2.500 specie di scorpioni nel mondo, divise in 22 famiglie.

Questi invertebrati hanno un corpo diviso in 3 segmenti: prosoma, mesosoma e metasoma. Il prosoma corrisponde alla sezione della testa e del torace e contiene i cheliceri, i pedipalpi (morsetti o chela), le 4 paia di zampe che camminano e gli organi di senso. Da parte sua, il mesosoma corrisponde alla regione addominale ed è composto da 7 segmenti.

La parte finale del corpo dello scorpione è quella che attira maggiormente l’attenzione, poiché il metasoma o coda è composto da 5 segmenti e un telson finale, che termina nel pungiglione. Questa regione contiene una vescicola che ospita un paio di ghiandole velenose simmetriche a diretto contatto con la punta del pungiglione. Con l’aiuto dei pedipalpi, questo aracnide è in grado di inoculare rapidamente le sue tossine.

L’angolo corretto per l’inoculazione del veleno è di circa 30° rispetto alla punta del pungiglione. Per raggiungere questo obiettivo, lo scorpione tiene la sua preda con le pinzette.

Scorpione e scorpione.

Gli scorpioni e il loro veleno

Nonostante la cattiva reputazione che hanno questi animali, raramente causano seri problemi agli esseri umani. Come indica la Mayo Clinic, delle 2.500 specie di scorpioni esistenti, solo circa 25-30 sono letali per l’uomo. Centruroides sculpturatus, Androctonus crassicauda e Leiurus quinquestriatus sono alcuni esempi.

I veleni più pericolosi di questi invertebrati sono composti da neurotossine, cardiotossine e miotossine. Ciò significa che impediscono il corretto funzionamento del sistema nervoso, promuovono disfunzioni cardiache e interrompono gravemente la mobilità dell’animale punto. Inoltre, sono efficaci a concentrazioni estremamente basse.

La dose letale media (DL50) della specie Androctonus crassicauda è di 0,08 milligrammi per chilogrammo di animale tritato. Per via endovenosa, bastano circa 5,6 milligrammi di veleno per uccidere una persona.

Messico: uno dei paesi con più punture di scorpione al mondo

Gli scorpioni sono un problema di salute pubblica che non può essere negato. I loro morsi sono per lo più segnalati in America, Africa, Medio Oriente e India, e si stima che ogni anno vengano morsi 1,2 milioni di persone in tutto il mondo. Come indicato dal portale Medscape, questo si traduce in più di 3.250 decessi all’anno. Per ogni persona che muore per veleno di serpente, 10 muoiono per il morso di scorpione.

Come abbiamo detto, il Messico è una delle regioni che subisce la parte peggiore, con circa 200.000 morsi all’anno e più di 300 morti. Quest’ultimo dato è molto prudente, poiché fonti già citate stimano che circa 1000 abitanti di questo paese muoiano ogni anno a causa dell’azione delle tossine di uno di questi aracnidi.

Perché questa situazione in Messico?

Indubbiamente, la situazione è dovuta al fatto che il clima e l’ecosistema del Messico hanno favorito lo sviluppo del più grande punto di biodiversità dello scorpione al mondo. Più di 134 specie (comprese le sottospecie) di questi aracnidi si trovano in questo paese, poiché le alte temperature e l’aridità di alcuni dei suoi terreni favoriscono notevolmente la sopravvivenza degli scorpioni.

Nonostante questa enorme biodiversità, va notato che solo 8 specie sono responsabili di quasi tutti i decessi nel paese. Tutti appartengono al genere Centruroides, a sua volta incluso nella famiglia Buthidae. Centruroides noxius (stato di Nayarit), Centruroides suffusus (Durango) e Centruroides limpidus (Morelo) sono i più degni di nota.

Il Messico è uno dei paesi con le punture di scorpione più letali per l’abbondanza di esemplari del genere Centruroides.

Gradi di avvelenamento

Senza dubbio, gli scorpioni del suddetto genere sono i più pericolosi nelle regioni messicane. Per concludere questa scheda informativa, presentiamo le risposte all’avvelenamento post-morso da parte di questi invertebrati nel seguente elenco:

  • Risposta lieve: dolore locale, infiammazione, arrossamento della pelle, irrequietezza, formicolio (parastesia), ipersalivazione, tosse, nausea, vomito e formicolio nasale.
  • Risposta moderata: sonnolenza, crampi corporei, mancanza di respiro, pallore, problemi di linguaggio (disartria).
  • Condizione grave: convulsioni, febbre, distensione addominale, nistagmo, insufficienza respiratoria, insufficienza cardiaca e morte.

A tutto ciò va aggiunta la possibilità che il paziente sviluppi uno shock anafilattico. Ciò significa che il tuo sistema immunitario risponde in modo eccessivo alle tossine nel veleno, sviluppando una serie di risposte che portano all’insufficienza multiorgano e alla morte.

Le persone allergiche, gli anziani, i bambini e i malati riferiscono una prognosi peggiore dal morso.

Il Messico è uno dei paesi con più punture di scorpione al mondo.

La prevenzione è la chiave

Il Messico è uno dei paesi con più punture di scorpione al mondo, ma questo non significa che sia impossibile evitare la puntura se ci vivete. La cosa più importante è controllare sempre calzature e utensili per uso umano nei luoghi in cui questi invertebrati sono molto abbondanti, poiché vi morderanno solo se accidentalmente li schiacciate o li afferrate.

Altri consigli utili sono tenere l’erba del giardino sempre corta, togliere ogni mucchio di materiale che avete dentro o fuori casa, mettere insetticidi in casa (per evitare che entrino insetti, preda degli scorpioni) e sigillare porte e finestre. Con cautela, è possibile evitare la puntura dello scorpione.

Potrebbe interessarti ...
A cosa serve il veleno dello scorpione?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
A cosa serve il veleno dello scorpione?

È stato dimostrato che il veleno dello scorpione possiede delle componenti in grado di curare molte malattie umane, tra cui i tumori.