Consigli per migliorare l’odore del cane

L’amore per il vostro animale domestico è infinito, ma non basta per sopportare gli odori che il suo corpo può rilasciare. Per rendere ogni abbraccio più piacevole, esistono dei metodi semplici pensati per aiutarvi a migliorare l’odore del vostro cane.

Ogni animale ha il suo tipico odore e, ovviamente, non è possibile utilizzare i normali profumi pensati per le persone. La composizione naturale dell’organismo animale e le abitudini igieniche sono totalmente diverse da quelle umane, il che genera odori distintivi in ​​ciascuna specie.

Scegliere di vivere con un cane significa imparare a rispettare le sue caratteristiche naturali. Tuttavia, l’odore sgradevole dell’animale può essere un segno di un qualche problema di salute.

Con i metodi che descriveremo in questo articolo, potrete migliorare l’odore del vostro cane. Ma è necessario che siate sempre vigili per riconoscere eventuali problemi di salute e patologie che solamente il veterinario può aiutarvi a trattare e curare.

Come mai il vostro cane ha un cattivo odore?

Molte persone credono che il cattivo odore di un animale sia solo la conseguenza di un lavaggio non adeguato o poco frequente. Tuttavia, un odore eccessivamente forte e pungente può essere il primo sintomo di un disagio più profondo a livello dell’organismo. Principalmente, quando notate qualcosa di sgradevole, l’odore si concentra in una determinata area.

padrone fa la doccia al cane

In questi casi, per migliorare l’odore del cane, è necessario combattere la malattia che ha colpito l’animale e sradicare la causa del problema.

4 disturbi che provocano cattivo odore nel cane

Otite

Questa infiammazione provoca un odore nauseabondo nella zona delle orecchie. Le cause principali sono: infezioni virali, batteriche o fungine, allergie e ostruzione della cavità uditiva per colpa di corpi estranei.

L’otite esterna (infiammazione della zona dell’orecchio esterno) è il disturbo più comune nei cani. Razze con le orecchie cadenti, come il Cocker Spaniel, il Labrador e il Bassotto, sono di solito le più colpite. L’otite solitamente progredisce rapidamente e può manifestarsi in modo anche molto grave. Se riesce a interessare anche le zone interne, fino al timpano, i danni causati potrebbero essere irreversibili per la salute del vostro cane.

Problemi della pelle

Oltre al prurito, alle ferite e allergie, diverse patologie della pelle spesso causano un cattivo odore in tutto il corpo. I casi più frequenti sono le infezioni e le allergie cutanee, generalmente provocate dalla presenza di batteri, allergeni presenti nell’ambiente esterno o anche da un’alimentazione sbilanciata.

Flatulenza

L’accumulo di gas può segnalare una dieta povera, un’assunzione di cibo eccessiva o un disturbo respiratorio, gastrico o intestinale. È essenziale consultare un veterinario nel caso in cui il cane rilasci molti gas.

Igiene orale

La bocca è una delle zone più sensibili del cane, specialmente se c’è un grande accumulo di tartaro su denti e gengive. L’alitosi può essere causata da una dieta povera, da problemi nel sistema digestivo o da una inadeguata o scarsa igiene orale.

Come migliorare l’odore del cane?

Avendo escluso la possibilità di una malattia, potete scegliere uno dei seguenti 4 semplici metodi per migliorare l’odore del vostro amico a quattro zampe:

1. Spazzolatura frequente per migliorare l’odore del cane

L’accumulo di peli morti può causare un cattivo odore nel corpo dell’animale. Pertanto, si consiglia di spazzolare il pelo del vostro animale domestico ogni settimana e scegliere un tipo di pettine adatto alle caratteristiche della sua razza.

2. Bagni e asciugatura adeguati

Lavare troppo spesso il cane può causare l’eccessiva rimozione di grasso naturale che protegge l’epidermide. Invece di migliorare l’igiene, ciò provoca cattivo odore e rende l’animale più vulnerabile agli agenti esterni. Si consiglia di fare il bagno al cane al massimo 1 o 2 volte al mese.

Dopo il bagno, è essenziale asciugare bene il pelo dell’animale. L’umidità può contribuire alla proliferazione dei funghi e causare un cattivo odore nel corpo. Potete anche utilizzare un asciugacapelli, ma attenzione: il rumore potrebbe spaventare l’animale. Ricordate di regolarlo ad una temperatura media.

3. Igiene di denti e orecchie

La bocca e le orecchie sono costantemente esposte allo sporco dall’ambiente ed entrano in contatto con vari microrganismi. Una cura troppo superficiale può causare cattivo odore e lasciare l’animale più vulnerabile alle varie condizioni.

Per le orecchie, consigliamo una pulizia settimanale con una garza pulita nelle parti esterne dell’orecchio e la parte superiore del canale uditivo. Per la bocca, la cosa ideale è spazzolare i denti dell’animale 2-3 volte a settimana. Usate, sempre e comunque, solo prodotti per animali.

volpino viene pettinato dalla padrona

4. Dieta equilibrata

Una cattiva alimentazione può essere alla base di carenze nutrizionali, malattie e cattivo odore a livello della bocca. Dovete scegliere un mangime bilanciato, in base all’età e alle dimensioni dell’animale. Inoltre, evitate di includere cibi cotti o industrializzati nella dieta.

In breve: per migliorare l’odore del cane è necessario prestare attenzione alla sua salute e alla sua alimentazione. Prendetevi seriamente a cuore la cura dell’igiene del vostro amico a quattro zampe, lavando e spazzolando il pelo, controllando orecchie e denti, assicurando che viva sempre in un ambiente pulito e sano.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche