Motivi per cui un uccello trema

Se il vostro uccello trema, non ignorate questo segno clinico, poiché può essere dovuto a molte ragioni. Imparate qui a distinguerle e a riconoscere un'emergenza veterinaria.
Motivi per cui un uccello trema
Sara González Juárez

Scritto e verificato la psicologa Sara González Juárez.

Ultimo aggiornamento: 01 marzo, 2023

È risaputo che gli uccelli nascondono i sintomi di una malattia fino a quando non sono già in condizioni molto serie. Pertanto, è normale che un padrone si allarmi se uno dei suoi uccelli inizia a tremare, e si chieda il perché.

Non sempre un uccello trema a causa di una malattia, ma è necessario saper distinguere quando soffre da quando è agitato per altri motivi. Se volete scoprire come fare, in questo articolo vi diamo una mano. Non perdetevelo.

Perché il mio uccello trema?

Vi sono molte ragioni per cui un uccello trema. Per conoscerne la causa, bisogna prestare attenzione ai segni che accompagnano il tremore, come l’aspetto delle piume, la temperatura dell’ambiente o l’umore dell’animale. Ecco alcune delle ragioni per cui un uccello può adottare questo comportamento.

L’uccello trema perché ha freddo

La ragione più semplice per cui un uccello può tremare è quella più vicina alla nostra comprensione: ha freddo. Ogni specie di uccello per stare bene ha bisogno che l’ambiente presenti un intervallo di temperature adeguato, che avrete il compito di controllare. Quando non si raggiunge l’intervallo termico adatto, l’animale tremerà nel tentativo di ripristinare un po’ di calore interno.

Quando un uccello ha freddo, noterete anche che arruffa le piume. Lo fa per riempire d’aria lo spazio tra le piume, il che lo aiuta a mantenere il calore corporeo.

Motivi per cui un uccello trema.

Perché ha caldo

D’altra parte, è possibile che un uccello che ha caldo scuota rapidamente le piume per rimuovere l’aria tra di loro. In questo modo il corpo si raffredda, poiché le sacche d’aria calda si dissipano e ne entra dell’altra un po’ più fresca.

Anche se questo comportamento può sembrare un tremito, in realtà non lo è, in quanto si tratta di un movimento volontario. Il vostro uccello mostrerà anche altri comportamenti relativi al caldo che sente, come separare le ali dal corpo e respirare con il becco aperto. In tal caso, sarà necessario cambiare il luogo in cui si trova la gabbia o posizionare una piccola piscina d’acqua per alleviare i suoi sintomi.

Perché è emozionato

Anche un’emozione positiva può provocare tremori in un uccello. Può succedere quando tornate a casa ed è felice o quando un gioco lo entusiasma molto. Questo motivo è più comune negli uccelli dal comportamento complesso, come i pappagalli.

Insieme a questi brevi tremori noterete che l’uccello è più attivo, arruffa le penne, ha le pupille dilatate e vocalizza. Se ha una cresta (come nel caso dei cacatua), la terrà ben dritta.

L’uccello trema perché è stressato o spaventato

Dopo un brutto spavento, è normale che un uccello tremi. Di solito in questo caso terrà le piume vicine al corpo, avrà il respiro pesante e resterà immobile pur tremando leggermente. Questo comportamento viene spesso rilevato dopo la fuga dall’attacco di un predatore o dopo un combattimento con un congenere.

D’altra parte, lo stress è una causa comune di tremore negli uccelli. A volte può essere difficile da identificare, ma gli uccelli domestici sono molto sensibili ai cambiamenti nel loro ambiente. Un qualunque dettaglio, che a voi non sembra rilevante, li farà tremare finché non si abituano (o finché non rimuoverete lo stimolo stressante).

Lo stress può essere accompagnato da comportamenti stereotipati, come pulirsi eccessivamente o strapparsi le penne.

L’uccello soffre di una malattia

Oltre allo stress, questa è la causa che è bene sapere meglio come identificare. Come abbiamo detto all’inizio, quando un uccello mostra segni di malattia tende a nascondere i sintomi, quindi sapere come rilevarli prima che sia troppo tardi può salvargli la vita.

Nei pappagalli, ad esempio, i tremori sono un segno molto tipico della psittacosi, una malattia mortale e altamente contagiosa.

Un uccello malato, oltre a tremare, sarà letargico, avrà le piume arruffate e le ali cadenti. Inoltre, non risponderà all’interazione umana né salirà su superfici alte.

Cosa posso fare se il mio uccello trema?

Una volta identificato il motivo dei tremori, è il momento di agire. Ecco una serie di consigli generali che servono a garantire il benessere del vostro uccello:

  • Mantenete la temperatura ambientale entro il range ottimale: ogni uccello ha bisogno della temperatura tipica del suo habitat naturale, quindi dovrete evitare sbalzi di freddo o caldo per prevenire lo sviluppo di malattie.
  • Evitate cambiamenti improvvisi nella configurazione dell’ambiente: per evitare stress, dovreste creare un ambiente tranquillo, senza rumori forti o pericoli vicini (come predatori nei pressi della gabbia).
  • Se l’uccello trema per qualche motivo temporaneo, non preoccupatevi: è probabile che sia emozionato o che abbia un po’ di freddo dopo il bagnetto. Passerà senza grossi problemi.
  • Cosa fare quando l’uccello è malato: nell’attesa di poter andare dal veterinario o di un ulteriore trattamento, cercate di mantenere l’uccello sempre al caldo e di non spaventarlo, poiché lo stress peggiorerà notevolmente le condizioni di cui soffre.
  • Se l’uccello malato vive con altri della sua specie, isolatelo il prima possibile per evitare il contagio: controllate anche i suoi compagni.
  • Migliorate le cure apportate agli uccelli: una dieta varia, un buon arricchimento ambientale e un addestramento adeguato faranno sì che il vostro uccello goda di una salute di ferro. Questo, oltre a prevenire le malattie, migliora la prognosi di guarigione in caso di patologie.
Perché le piume del mio canarino stanno cadendo?

Infine, ricordate che se un uccello trema, non risponde agli stimoli, è letargico o rimane sul pavimento della gabbia, significa che è molto malato. Probabilmente ha bisogno di cure immediate, quindi non perdete tempo e portatelo dal veterinario.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.



Questo testo è fornito solo a scopo informativo e non sostituisce la consultazione con un professionista. In caso di dubbi, consulta il tuo specialista.