Come somministrare farmaci al vostro uccello

Se il vostro uccello si agita mentre cercate di somministrargli dei farmaci, è meglio lasciarlo andare e riprovare più tardi. In caso contrario, potreste provocargli uno stress tale da compromettere le funzioni del cuore.
Come somministrare farmaci al vostro uccello

Ultimo aggiornamento: 31 luglio, 2022

A differenza di altri animali, risulta difficile maneggiare gli uccelli. Occorre infatti un po’ di esperienza in tal senso, dal momento che hanno un corpo molto fragile ed è facile fargli del male se vengono presi nel modo sbagliato. Per questo motivo, il semplice atto di somministrare farmaci a un uccello diventa un compito complicato e abbastanza delicato.

Gli uccelli in genere non sono animali adatti alla presenza delle persone. Anche dopo aver passato diversi anni in casa, alcuni esemplari continuano ad avere paura dei loro padroni e si allontanano al minimo segno di movimento. Come se ciò non bastasse, ciò causa loro un grande stress che potrebbe influire sulla loro salute. Continuate a leggere questo articolo e imparate come evitare questo e altri problemi quando curate un uccello.

Perché è necessario imparare come somministrare farmaci agli uccelli?

Affinché un uccello possa riprendersi da una qualsiasi malattia, il medicinale prescritto deve essere somministrato al momento giusto e nella dose corretta. Per questo motivo, mettere i farmaci nel cibo o nella ciotola dell’acqua in genere non è il metodo migliore, perché non li consumeranno in un’unica volta e a volte li evitano completamente.

Trattamento della psittacosi nei pappagalli

Per questo motivo, i padroni che vivono con un uccello devono imparare come somministrargli correttamente i farmaci. In caso contrario, le sue condizioni di salute potrebbero aggravarsi, mettendo a rischio la sua vita. Di seguito elenchiamo alcune delle migliori strategie per somministrare farmaci a questi animali domestici.

1. Evitate il rumore e le persone estranee

Gli uccelli in genere sono piuttosto nervosi, quindi se volete somministrargli farmaci senza alcun problema, è necessario ridurre qualsiasi stimolo sgradevole. Tra i principali, vi sono le persone estranee e i rumori forti.

Evitando queste situazioni, l’uccello rimarrà calmo più facilmente e potrà assumere il farmaco senza grossi problemi. Si consiglia inoltre di parlargli con dolcezza, in quanto ciò aiuta a ridurre lo stress e lo tratterrà dal tentare di scappare.

2. Fatevi aiutare da due persone

Anche se non è impossibile somministrare farmaci a un uccello da soli, è sempre meglio avere il supporto di almeno altre due persone. In questo modo, una può concentrarsi sull’immobilizzarlo completamente, mentre le altre due si aiutano a vicenda per tenergli il becco e somministrargli il medicinale.

Naturalmente, le due persone devono essere membri della famiglia con cui l’uccello ha familiarità. Se scegliete di farvi aiutare da estranei, non farete altro che agitarlo e stressarlo ancora di più. Fate molta attenzione a questi punti, perché uno stress dovuto a situazioni di questo tipo può essere sufficiente a provocare l’arresto cardiaco.

3. Abituatevi a tenere fermo l’uccello

Uno dei problemi più grandi che i padroni devono affrontare quando somministrano una terapia al loro uccello è la paura o la preoccupazione di usare troppa forza e fargli del male. Pertanto, provate ad abituarvi a tenere il vostro animale domestico. Scoprirete che non è necessario usare molta forza per limitare i suoi movimenti, ed è sempre meglio abituarsi a farlo in modo da non avere problemi durante la terapia.

4. Mescolate il farmaco con il cibo

Se il farmaco è una pillola o una compressa, potete scegliere di nasconderlo nel mangime. Per farlo, bisognerebbe diminuire le porzioni di cibo durante il giorno e somministrarlo solo in combinazione con il farmaco. In questo modo, ridurrete la probabilità che eviti parte del cibo e vi assicurerete che assuma il farmaco.

Tuttavia, evitate di usare questa strategia per somministrare farmaci al vostro uccello se il medicinale è in polvere, poiché quasi sicuramente rimarrà sul fondo della ciotola. Ricordate che dovrete assicurarvi che il vostro animale domestico assuma l’esatta dose prescritta e nello stesso momento. Se questo requisito non viene soddisfatto, è meglio optare per un’altra strategia.

Semi di girasole per uccelli

5. Ingannatelo utilizzando un premio

Un altro modo per somministrare pillole o compresse a un uccello è attraverso premi dalla consistenza morbida come yogurt o purè di patate. Basta nascondere la medicina in mezzo al cibo e somministrarla immediatamente. Dal momento che in genere sono bocconcini, l’uccello li divorerà rapidamente senza rendersi conto dell’inganno.

6. Se si tratta di un farmaco liquido, somministratelo lentamente

Se la medicina del vostro animale domestico si presenta in forma liquida, dovrete usare una siringa con la punta smussata per somministrarla. Nel farlo, dovrete stare attenti a rilasciare gradualmente la dose. Evitate assolutamente di farlo troppo velocemente, poiché rischiate che il vostro uccello anneghi a causa dell’eccessiva quantità di liquido nella sua bocca.

7. Chiedete consiglio al veterinario

In caso di dubbi o paure nella somministrazione dei farmaci necessari al vostro animale domestico, è sempre meglio rivolgersi a un veterinario per avere consigli. In base a ciò di cui avete bisogno, un professionista potrà insegnarvi in prima persona come maneggiare il vostro uccello senza fargli male o offrirsi di occuparsene personalmente.

Una volta che avete finito di somministrare il farmaco all’uccello, pulite accuratamente tutti i residui finiti sul becco o sulle piume. Inoltre, accarezzatelo e ditegli parole confortanti che lo tranquillizzino. Questi ultimi passaggi sono importanti, poiché influiscono sul modo in cui il vostro animale domestico affronta lo stress. Ricordate che è proprio lo stress il suo peggior nemico, quindi aiutarlo a sentirsi meglio vi aiuterà a salvaguardare la sua salute.

Potrebbe interessarti ...
Malattie più comuni dei parrocchetti ondulati
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Malattie più comuni dei parrocchetti ondulati

I parrocchetti ondulati possono essere suscettibili a una serie di malattie comuni ad altri uccelli. Scopritene alcune in questo articolo.