Negão, il miglior impiegato di una stazione di servizio

· 26 maggio 2017

Che cosa pensereste se un giorno andaste a fare benzina in una stazione di servizio e trovaste un dipendente a quattro zampe? Senza dubbio sarebbe molto divertente e curioso. Questo è ciò che probabilmente pensa chi vede Negão, un cane che ha un lavoro di cui va orgoglioso.

Negão e il suo impiego in una stazione di servizio

I clienti si chiedono come possa essere un dipendente-cane. È un po’ strano, in effetti, ma tutto cambia quando lo vedono in azione. Negão può occuparsi senza problemi del distributore e questo gli è valso il titolo di “miglior consulente di servizio al consumatore”.

La storia di questo particolare lavoratore è iniziata due anni fa. Una donna di nome Sabrina Plannerer decise di acquistare una stazione di servizio in costruzione insieme al suo compagno. La pompa di benzina è situata nella città brasiliana di Mogi das Cruzes.

Quando arrivarono al cantiere, si resero conto che c’era qualcosa in aggiunta al contratto. C’era un inquilino a quattro zampe che era stato abbandonato dai suoi padroni. La coppia non poté abbandonarlo né portarlo in un rifugio, perché a quanto pareva era da molto tempo che viveva lì.

Sabrina decise di adottarlo immediatamente. Gli offrirono tutte le cure necessarie, compresa una visita dal veterinario per vaccinarlo ed effettuare un trattamento antiparassitario. Gli comprarono un sacchetto di cibo, una cuccia speciale e un guinzaglio per poterlo portare a passeggiare.

Il cane “benzinaio”

Quando alla fine la stazione di servizio venne inaugurata, Negão (che vuol dire “nero” in portoghese) aveva ormai una nuova casa. Era circondato d’amore e… aveva un lavoro! Quando i proprietari della pompa di benzina si accorsero del carisma del cane verso le persone, decisero di inserirlo nella loro attività.

Secondo quanto raccontano, il cagnolino ha un talento naturale: attirare clienti. Per il suo lavoro al distributore, gli hanno consegnato un documento che lo identifica quale dipendente dell’area commerciale. Inoltre, è considerato il migliore riguardo all’attenzione al cliente, dato che agita sempre la coda e saluta i passanti.

La padrona afferma che aspetta che arrivi un’auto, e si avvicina a salutare. Alcuni clienti fissi gli portano giocattoli o dolci. Negão è diventato l’immagine pubblicitaria di una fondazione del Grupo FERA, che ha come obiettivo quello di trovare casa ai cani randagi grazie al sostegno delle imprese locali. Secondo il portavoce dell’associazione, le persone apprezzano molto un collega a quattro zampe perché rende più piacevole il lavoro.

Portare i cani in ufficio

Sono sempre più numerose le imprese che consentono ai loro dipendenti di portare i cani in ufficio. Lo fanno per ridurre lo stress e godere di una giornata più produttiva. Secondo uno studio dell’Università del Commonwealth, in Virginia, Stati Uniti, i lavoratori che condividono la giornata con un cane ritengono più soddisfacenti le ore al loro posto di lavoro e tornano a casa più rilassati e felici.

Consentire l’accesso agli animali domestici nelle aziende migliora l’umore e riduce l’ansia. La buona notizia è che i vantaggi non valgono solo per il padrone del cane, ma anche per i suoi colleghi.

Una ricerca ha analizzato lo stato d’animo di un gruppo di lavoratori di una fabbrica a cui è stato permesso di portare con sé i propri animali domestici. Secondo lo studio, che è durato una settimana, il livello di stress dei dipendenti era calato. Contemporaneamente, la soddisfazione lavorativa, l’impegno e il sostegno tra colleghi era aumentato.

Nel corso della giornata, le persone sembravano sempre più felici e meno stanche, quando avevano la compagnia di un cane. Avere un animale sul luogo di lavoro è un grande vantaggio perché favorisce la collaborazione tra colleghi, riduce la tensione e aumenta la produttività.

Purché i cani siano educati, non aggrediscano né abbaino e si comportino bene con gli sconosciuti, un’azienda può permettere ai suoi dipendenti, un giorno alla settimana, di portare i loro animali domestici in visita in ufficio, negozio o fabbrica.

Fonte delle immagini: www.extra.ec