Parassiti nei roditori: quali sono i più comuni?

13 dicembre, 2020
Uno dei maggiori problemi di igiene nelle città è rappresentato dai roditori; l'accumulo della spazzatura, il disordine nello smaltimento dei rifiuti e la mancanza di pulizia sono condizioni che favoriscono l'insorgenza di questa piaga.

I roditori sono spesso uno dei problemi di salubrità più gravi nelle aree urbane densamente popolate. Una cattiva gestione dei rifiuti in generale, così come una cattiva pulizia e misure di igiene scarsa sono spesso dei fattori che favoriscono la comparsa di topi e ratti. Di conseguenza, è comune anche la diffusione di parassiti nei roditori.

Sia i ratti che i topi, sono la rappresentanza più grande di questo tipo di mammiferi, che comprendono circa 2280 altre specie. Naturalmente, non tutte queste specie sono a rischio fitosanitario per l’uomo.

Tuttavia, le difficoltà con questo tipo di animali non si limitano alle metropoli. Anche le zone rurali non sfuggono alla minaccia di questa piaga. Ecco perché, nel corso della storia, a prescindere dal luogo, sono stati considerati uno dei problemi di infestazione più letali.

Roditori, ingiustamente stigmatizzati?

La classificazione di tutti i roditori come di un flagello non è del tutto accurata. Tuttavia, la loro azione negativa, così come la loro capacità di veicolare parassiti, virus e batteri, è stata notevolmente favorita dalla disordinata diffusione delle civiltà umane.

Inoltre, tra le specie di questa categoria vi sono le cavie e i porcellini d’india. Questo tipo di animali, per lungo tempo sono stati utilizzati come oggetti di studio in esperimenti di vario genere. Spesso c’è stato un abuso nell’utilizzo di questi animali nelle varie sperimentazioni.

Porcellini d'india

Fortunatamente, molti di questi animali hanno una vita tranquilla come animali da compagnia. Altri, invece, nonostante vivano principalmente come animali selvatici, godono di grande simpatia e popolarità. Tra questi possiamo citare gli scoiattoli.

Roditori: portatori di parassiti, virus, batteri e malattie

Molte persone hanno l’errata convinzione che solo i ratti e i topi siano portatori di parassiti e malattie molto dannose per la salute umana. Tuttavia, anche altre specie come marmotte, arvicole, cani della prateria e persino gli amichevoli scoiattoli possono trasmettere malattie da moderate a molto gravi.

In primo luogo, quasi tutte le specie di questa famiglia possono fornire alloggio e cibo a vari ectoparassiti o parassiti esterni. I più comuni sono pulci, zecche, pidocchi e acari. Anche le zanzare e le mosche sono incluse in questo elenco.

Inoltre, la ricerca ha dimostrato che i ratti possono portare fino a 13 parassiti zoonotici. Ciò significa che possono essere veicolati e trasmessi, influendo negativamente sugli esseri umani.

Questo rischio di infezione non si verifica solo con gli esemplari che vivono nelle città e si nutrono di spazzatura. Comprende anche quegli animali che vivono in ambienti agricoli e mantengono una dieta “più sana”.

Ma non è tutto. I roditori possono anche ospitare altri 10 tipi di parassiti non zoonotici. Infatti, sono stati trovati esemplari di roditori che trasportavano con loro fino a nove diverse specie di questi parassiti pericolosi per l’uomo. Da qui l’alto rischio di condividere lo spazio con loro.

Parassiti nei roditori, topi.

Parassiti nei roditori, canali di infezione

I modi in cui un roditore può trasmettere parassiti e malattie agli esseri umani sono molto vari. A volte basta che la pelle entri in contatto diretto con gli escrementi dell’animale. Non solo urina e feci, ma anche saliva. Il rischio di trasferimento è altrettanto elevato per inalazione.

Le vittime di attacchi con morsi e graffi, sono quasi sempre trattati nei centri sanitari come possibili nuovi potenziali ricettori di alcune patologie. Per questo motivo, le misure adottate quando ciò accade sono estremamente aggressive.

I roditori possono facilmente contaminare anche il cibo con cui vengono in contatto. Per questa ragione sono degli ospiti molto indesiderati nelle cucine, soprattutto nei bar e nei ristoranti. Allo stesso modo, sono pericolosi in tutti i locali dove si vendono cibi preparati, compresi i prodotti confezionati o dove si immagazzinano alimenti.

Un altro rischio, molto pericoloso per la salute umana, è che i roditori hanno la capacità indesiderata di avvelenare l’acqua o qualsiasi liquido con cui entrano in contatto.

Parassiti e malattie più comuni veicolate dai roditori

La salmonella è in cima alla lista delle patologie la cui trasmissione all’uomo avviene direttamente attraverso i roditori. I suoi sintomi, che si manifestano tra le 12 e le 72 ore dopo l’infezione, comprendono diarrea, vomito, febbre e dolori addominali.

Ma senza dubbio la malattia più famigerata legata a questi animali, soprattutto i ratti, è la peste. Purtroppo, è stata la responsabile di milioni di morti nel corso della storia. Il suo triste primato ha superato le perdite umane di tutte le guerre combattute e del drammatico declino della popolazione umana in certi periodi storici.