Pastore bergamasco: origine e caratteristiche di un cane inconfondibile

2 Luglio 2019
L'aspetto del pastore bergamasco è inconfondibile. Desiderate sapere di più su questo cane da pastore?

Oggi vogliamo presentarvi un’altra razza di cane inconfondibile: il pastore bergamasco. Questo animale proviene dalle regioni montane dell’Italia e per decenni è stato impiegato come cane da pastore. Nelle righe che seguono vi diremo di più sulle sue origini, le sue caratteristiche e il suo carattere.

Origine del pastore bergamasco

Per questa razza esistono diverse possibili origini: la più nota e probabile è che discenda dai grandi molossi della Persia. Questi animali vennero portati dai greci e dai fenici quasi 2.000 anni fa. Altre teorie, invece, indicano una parentela con la razza ungherese del komondor, ma anche con il mastino tibetano.

In ogni caso, non esiste alcun documento scritto che confermi in maniera attendibile una particolare teoria. Ciò che è certo, però, è che il pastore bergamasco ha dato origine a molte altre razze di cani da pastore.

Per buona parte del XIV secolo e da allora in poi, questa razza predomina nelle zone rurali e dedicate all’allevamento, grazie alla sua grande versatilità nel pascolare le greggi. Non è che durante lo sviluppo della rivoluzione industriale che la razza inizia a cadere in disuso, fino a quasi a scomparire.

il pastore bergamasco è un cane tranquillo e fedele

Da allora, numerose associazioni si sono battute per preservare questa razza, e al giorno d’oggi possiamo vederne esemplari distribuiti in ogni parte del mondo, come cane da compagnia.

Caratteristiche generali

Il pastore di Bergamo o bergamasco è un cane di taglia media, dal corpo robusto e con una testa voluminosa. Ciò che più richiama l’attenzione di questa razza è la sua folta pelliccia, che in molte occasioni forma i grandi ciuffi che la caratterizza.

Questi ciuffi si formano quando la lunga pelliccia esterna e il lanuto manto interno si uniscono. La pelliccia del bergamasco, oltre a conferirgli il suo aspetto curioso, serve da protezione contro ogni genere di intemperie. Il colore predominante del pelo del bergamasco è il grigio, in differenti tonalità.

la pelliccia del pastore bergamasco lo rende idoneo ad ambienti diversi

Comportamento del pastore bergamasco

Il suo carattere equilibrato lo ha reso l’animale perfetto per fare da guardiano protettore di greggi. Si distingue per la sua intelligenza, il suo coraggio, la sua capacità di adattarsi a qualunque genere di situazione e il suo carattere operoso.

Prima di tutto, però, ci troviamo in presenza di un cane tranquillo, rispettoso, paziente e fedele. Nonostante l’ambiente aspro costituito dalle montagne alpine, il carattere del pastore bergamasco è molto gentile: generalmente è molto docile e affettuoso con gli esseri umani e con gli altri cani.

Il suo uso come cane da pastore non è l’unico impiego a cui viene adibito. Attualmente, questi cani contribuiscono a svolgere operazioni di salvataggio e recupero e collaborano con le forze di polizia. Non c’è dubbio che quella del pastore bergamasco sia una razza estremamente versatile.

Talenti, A., Dreger, D. L., Frattini, S., Polli, M., Marelli, S., Harris, A. C., … & Caniglia, R. (2018). Studies of modern Italian dog populations reveal multiple patterns for domestic breed evolution. Ecology and evolution8(5), 2911-2925.