Cani da pastore: ecco le 7 razze più famose

3 Febbraio 2018

Intorno al 10.000 a.C., durante il Neolitico, l’uomo iniziò a dedicarsi all’allevamento. L’incertezza e la laboriosità della caccia spinse le tribù a escogitare un nuovo sistema per alimentarsi. Allevare animali richiedeva però l’aiuto di un animale che potesse essere addomesticato ed eseguire ordini. Da allora, la funzione dei cani da pastore è sempre stata cruciale. Vediamo, allora, quali sono le razze più famose di questi animali che, ancora oggi, possiedono caratteristiche fisiche e di intelligenza molto speciali.

Quante razze di cani da pastore esistono?

I cani da pastore possono essere divisi in due tipi: per controllare, muovere le mandrie e per proteggere gli allevamenti dagli attacchi di predatori come lupi, volpi o linci. Scopriamo assieme le razze di cani da pastore più famose al mondo:

1. Cane da pastore tedesco

È il più conosciuto tra i cani da pastore ed è per lo più incaricato di prendersi cura di greggi di pecore. La sua origine risale all’anno 1899 in Germania, sebbene al momento ci sia anche una linea americana (con caratteristiche fisiche e caratteri diversi, essendo quest’ultima più mansueta).

Il pastore tedesco è un cane molto energico, intelligente, leale e facile da addestrare grazie alla sua innata obbedienza. Dotato di grande forza fisica e mentale, è l’ideale per guidare gli animali della fattoria nei campi. È anche usato come cane poliziotto, antidroga e cane da soccorso.

pastore tedesco che corre in un prato

2. Bobtail

Si tratta di un bellissimo cane creato in Gran Bretagna per prendersi cura di mandrie di pecore e mucche. Resistente ai climi freddi, è un animale molto giocoso e docile che non può annoiarsi perché diventa distruttivo. L’Old English Shepherd può pesare 100 kg e misurare 70 cm al garrese. Ha una pelliccia molto folta, è un compagno fedele e ha bisogno di cure speciali del caratteristico pelo. È ideale per famiglie con bambini.

3. Australian shepherd

Sebbene sia stato sviluppato nel nord della Spagna, si diffuse successivamente in Australia, dove divenne uno dei cani da pastore più efficienti. Ha aumentato la sua popolarità dopo la seconda guerra mondiale negli Stati Uniti occidentali, dove divenne fondamentale per il lavoro nelle fattorie.

L’Australian Shepherd è pieno di energie, dinamico, ha sempre bisogno di muoversi e lavorare. Può essere un ottimo compagno per una famiglia, soprattutto se ci sono bambini. È di medie dimensioni e il manto può essere nero, rosso, blu scuro o rossastro. Colpisce la tonalità bluastra dei suoi occhi.

4. Cane da pastore catalano

Originario della regione dei Pirenei catalani, il Gos d’atura Catalá è un altro dei cani da pastore europei più famosi. Ha un peso di circa 20 kg e un’altezza di 55 cm. Viene scelto per la sua docilità, l’eccezionale obbedienza, per il coraggio e per una superiore capacità nel guidare le mandrie. Inoltre, il pastore catalano è giocoso, ama essere coccolato ed è in grado di svolgere varie attività sul campo.

5. Border Collie

È una delle razze più antiche di cani da pastore al mondo. Può guidare qualsiasi animale da fattoria e deve sempre essere attivo. Una delle sue virtù è l’intelligenza. Si distingue anche per la sua tenerezza, simpatia e compagnia. È l’ideale per una famiglia che ama le attività all’aria aperta.

Le sue origini risalgono ai tempi dei Vichinghi, che li portarono con loro nel nord della Scozia. Il Border Collie può pesare fino a 30 kg e misurare 60 cm al garrese. Si adatta a qualsiasi ambiente o compito purché abbia abbastanza spazio per muoversi e, oltre ad essere un ottimo cane pastore, è usato come cane guida o per la terapia di bambini autistici.

6. Cane da pastore di Brie

È una delle più antiche razze francesi. La prima volta che venne menzionato fu nel 1809 e fu creato come un cane da lavoro, ma al giorno d’oggi è un semplice animale da compagnia. Il pastore di Brie è un ottimo cane da guardia, da difesa, da soccorso e cane guida. La sua capacità di lavoro è straordinaria e può guidare fino a 700 animali.

È un cane rustico, energico, testardo, allegro, intelligente e sensibile. Ha bisogno di ricevere una corretta educazione per poter vivere con altri cani. Per quanto riguarda il suo aspetto, presenta un manto riccio e lanoso, abbondante sul muso. Richiede una spazzolatura continua ma non va tosato. Rispetto ai colori, potrete trovarlo in nero, marrone o grigio.

pastore belga nel bosco

7. Pastore belga

Evidentemente, in questo elenco dedicato ai cani da pastore, non poteva mancare quello originario del Belgio. Il pastore belga ha quattro varietà: Groenendael, Laekenois, Malinois e Tervueren. Tutti loro hanno la capacità di imparare molto velocemente. È un animale perfetto per la cura e il mantenimento delle mandrie, preferisce stare all’aria aperta e ha bisogno di molto esercizio ogni giorno.

Fonte dell’immagine principale: Jean-Michel Castelan