Perché ad alcuni gatti piace guardare la televisione?

Sicuramente avrete visto video su Internet di gatti molto interessati a quell'uccello del documentario che mostrano dopo aver mangiato. È così? Vediamo cos'ha la televisione che attira così tanto l'attenzione dei gatti.
Perché ad alcuni gatti piace guardare la televisione?

Ultimo aggiornamento: 26 ottobre, 2021

La convivenza con gli animali dà luogo a situazioni davvero curiose, come i gatti che si siedono sul divano a guardare la televisione con i loro compagni umani. La registrazione di questo comportamento è il risultato di un pregiudizio per impersonificazione o questa modalità di intrattenimento li attira davvero?

Come in molte altre situazioni, la risposta a questa domanda è una via di mezzo tra una dicotomia. Se vi incuriosisce il fatto che il vostro felino si sdrai con voi e guardi il vostro stesso schermo, qui potete scoprire perché lo fa.

Perché ad alcuni gatti piace la televisione?

Il televisore è un dispositivo che emette luce e visualizza immagini di diversi colori cangianti, nonché un’ampia varietà di suoni. Avrebbe senso che il gatto fosse attratto dallo schermo solo per questo, giusto?

In ogni caso, questo comportamento non è spiegato solo da luci e colori: si vede chiaramente che il felino presta attenzione a ciò che vede sullo schermo. I gatti fissano ciò che contiene, seguono i movimenti della testa e dello sguardo e cercano persino di cacciare ciò che appare nelle immagini.

Da questi registri comportamentali, non si può dire che sia un’invenzione della mente umana che ai gatti piaccia la televisione. Tuttavia, vedono le stesse cose che vediamo noi? Gli interessa quello che stiamo vedendo allo stesso modo? Nella prossima sezione vi daremo la risposta.

Un gatto di Singapore.

Cosa vedono i gatti quando guardano la televisione?

Sebbene un gatto possa essere attratto dalla televisione, la sua percezione della realtà non è la stessa di quella di un umano. Ci sono 4 differenze fondamentali tra loro e noi riguardo a questa attività:

  1. Visione: i gatti, sebbene abbiano la capacità di vedere a colori, hanno solo recettori per il verde e il blu, quindi non percepiscono i toni caldi sullo schermo. D’altra parte, sono in grado di vedere in condizioni di scarsa illuminazione, quindi la luminosità dello schermo rende difficile la percezione dei contorni.
  2. Percezione del movimento: questa capacità dipende dal numero di immagini al secondo (fps o fotogrammi al secondo) che l’occhio è in grado di catturare. I televisori moderni possono visualizzare 60 fps, che ci sembrano in movimento perché acquisiamo circa 25 immagini al secondo. Un gatto può catturare circa 70 fps, quindi le immagini sullo schermo saranno molto più statiche per lui.
  3. Attenzione: questo processo cognitivo di base funziona anche in modo diverso tra felini e umani. Mentre possiamo fissare la nostra attenzione sullo schermo per più di un’ora, i gatti prestano attenzione circa il 6% delle volte che guardano la televisione.
  4. Udito: la capacità uditiva dei felini è molto più acuta di quella degli umani. Pertanto, ciò che cattura la loro attenzione in televisione non sono sempre le immagini, ma i suoni.

Come potete vedere, i tutor felini hanno ragione quando affermano che al loro gatto piace la televisione, ma c’è ancora una parte della personificazione in questa affermazione. Quello che per noi è un programma che racconta una storia commovente, per i felini sono immagini statiche e suoni che a intermittenza catturano la loro attenzione.

Fa bene ai gatti guardare la televisione?

Per quanto riguarda il fatto che sia bene o meno lasciare che i gatti guardino la televisione, si possono trovare opinioni contrastanti. Ci sono persone che tengono la televisione accesa quando lasciano i loro gatti da soli perché serve come arricchimento ambientale e altri che temono per la sicurezza del loro schermo piatto.

Quel che è certo è che, come ogni intrattenimento che non sia pensato per loro, è importante vigilare sui gatti. I felini mostrano spesso interesse per lo schermo quando riconoscono una preda o un oggetto di interesse su di esso. Se il gatto decide di saltare per catturare ciò che vede in televisione, potrebbe avere un incidente o finire per romperlo.

Quali spettacoli attirano di più l’attenzione del gatto?

Ci sono preferenze tra i gatti verso alcuni programmi rispetto ad altri? Sembra che sebbene non siano interessati ad esso per la nostra stessa ragione, ogni tipo di programma ha caratteristiche audiovisive specifiche che ai felini potrebbero piacere di più o di meno. Gli spettacoli preferiti dai gatti sembrano essere questi:

  • Programmi sportivi: il dinamismo di questo tipo di programma cattura l’attenzione dei gatti, poiché di solito è più facile per loro percepire il movimento. I programmi di maggior successo in questa categoria sono i programmi automobilistici, in cui auto o moto si ingrandiscono sullo schermo.
  • Film d’azione: come i precedenti, questi lungometraggi contengono movimenti veloci. Hanno anche un suono ricco e dinamico che attirerà facilmente la loro attenzione.
  • Programmi per bambini: i cartoni animati e altri programmi per i più piccoli spesso cercano di stimolare i bambini attraverso colori vivaci, suoni striduli e movimenti rapidi, il che è interessante anche per un gatto.
  • Documentari sugli animali: i programmi sugli animali sono stimolanti per i felini perché contengono immagini e suoni accattivanti e familiari. Non sorprende che quelli che contengono trilli e immagini di uccelli li lasceranno a bocca aperta.
gatti televisione

In ogni caso, il motivo principale per cui il vostro gatto va sul divano quando guardate la televisione non è tanto per guardarla quanto per stare insieme a voi. Assicuratevi che entrambi godiate della reciproca compagnia, poiché è ciò che conta di più in quel momento.



  • Ellis, S. L., & Wells, D. L. (2008). The influence of visual stimulation on the behaviour of cats housed in a rescue shelter. Applied Animal Behaviour Science113(1-3), 166-174.
  • Brown, J. L., Shively, F. D., LaMotte, R. H., & Sechzer, J. A. (1973). Color discrimination in the cat. Journal of comparative and physiological psychology84(3), 534.
  • Sokolov, E. N., Satinskas, R., Stabinyte, D., Pleskacauskas, A., Vaitkevicius, H., Stanikunas, R., & Shvegzda, A. (2007). Encoding of stimulus movement parameters in the cat visual system. Neuroscience and behavioral physiology37(4), 395-402.