Perché il mio cane gratta la porta?

I cani possono grattare la porta per molte ragioni, in genere perché vogliono uscire. In questo articolo vi mostriamo a cosa è dovuto questo comportamento e come fermarlo.
Perché il mio cane gratta la porta?

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre, 2021

Il cane domestico ha sviluppato un linguaggio specifico con il quale comunicare con l’uomo, poiché entrambe le specie convivono da circa 27.000 anni (anche 40.000 secondo alcune fonti). Siamo in grado di intuire cosa vuole il nostro peloso anche solo guardandolo negli occhi.

A prescindere da questa connessione tra cane e uomo, alcuni dei segnali che ci comunicano i cani continuano a confonderci. Ad esempio: perché il cane gratta e graffia costantemente la porta? Sebbene questo comportamento possa sembrare adorabile all’inizio, può trasformarsi in un problema serio a lungo termine. In questo articolo vi mostriamo perché e come farlo smettere.

Perché il vostro cane gratta la porta di casa?

Se il vostro cane si trova fuori, la risposta a questa domanda è molto semplice: è stanco di giocare in cortile e vuole tornare dentro casa, soprattutto se voi siete dentro. Un cane adulto può restare da solo in un ambiente domestico per 6 ore (se è ben educato), ma dopo quel periodo di tempo inizierà ad innervosirsi e cercherà attivamente la vostra attenzione.

Può accadere invece che il vostro cane gratti la porta dall’interno con gran foga (o peggio). Ecco alcuni dei motivi per cui può succedere:

  • Il cane ha bisogno di uscire per sfogarsi: non è consigliabile che un cane rimanga in casa per più di 6-8 ore alla volta, perché dopo un periodo di tempo simile avrà bisogno di fare i suoi bisogni. Sebbene questa specie possa resistere fino a 10 ore senza urinare e fino a 48 senza defecare, non è consigliabile fargli aspettare così tanto tempo per uscire a fare una passeggiata.
  • Ha sentito qualcosa o il suo naso ha rilevato un elemento di interesse: i cani hanno un udito che arriva a distanze 4 volte superiori a quelle a cui arriva l’udito dell’uomo e il loro olfatto è 50 volte più raffinato del nostro. Il cane potrebbe aver sentito qualcosa all’esterno e vuole andare a controllare, mentre il padrone non se ne è neanche accorto.
  • È annoiato: i cani spesso associano l’esterno della casa ad un ambiente stimolante sia fisicamente che mentalmente. Se il vostro cane sta grattando la porta ed è passato poco tempo dalla sua passeggiata precedente, potrebbe aver bisogno di un giocattolo in casa o di un po’ più di attenzione da parte vostra.
  • Vuole attenzione: se urlate contro il vostro cane o lo chiamate quando gratta la porta, comincerà a pensare che così facendo potrà sicuramente attirare la vostra attenzione. Questo comportamento può finire quindi per essere rinforzato positivamente, anche se non volete.

Sebbene questi siano i motivi principali per cui un cane gratta la porta, ce ne sono molti altri. Se sospettate che questo comportamento sia patologico o indicativo di un’altra condizione (ad esempio una stereotipia), vi consigliamo di rivolgervi a un etologo canino il prima possibile.

Un cane davanti alla porta.

Il vostro cane gratta la porta di notte?

Se il cane si trova davanti alla porta della vostra camera da letto e la gratta mentre dormite, potrebbe essere il caso di preoccuparsi. Sebbene sia normale che il cane abbia bisogno di stimoli all’aperto durante il giorno, non è normale che ricerchi la vostra attenzione durante la notte (ancora meno se è un cane adulto).

Sfortunatamente, questo comportamento è spesso indicativo di un disturbo noto come ansia da separazione. Questa condizione fa sì che il cane sia troppo attaccato ai suoi padroni, al punto da mostrare comportamenti distruttivi, autolesionisti e violenti quando il suo umano non è con lui. Un cane con questa condizione proverà un vero e proprio stato di ansia quando è da solo.

L’ansia da separazione colpisce fino al 17,2% dei cani, specialmente quelli che non hanno socializzato correttamente durante la fase dell’infanzia.

Come proteggere la porta dal cane

Ora sapete i motivi per cui un cane può grattare continuamente la porta. Resta da capire come evitare che le vostre porte subiscano danni costanti. Di seguito vi mostriamo alcuni metodi per aiutarvi a riuscirci.

Installate una porticina per cani

Le porticine e le rampe per cani sono ottime soluzioni per le persone che hanno un cortile esterno. Questi meccanismi, solitamente a forma di botola e situati nella parte inferiore della porta, permetteranno al vostro cane di entrare e uscire dal giardino a suo piacimento senza dover richiamare la vostra attenzione ogni volta che ne avrà bisogno. Assicuratevi solo che l’animale abbia abbastanza spazio per passare senza rimanere bloccato.

Ovviamente queste porte non sono adatte ai cani che vivono in città, senza cortile esterno. Nessun animale può camminare da solo per strada.

Costruite una barriera

Non sempre il cane può uscire, sia perché magari fuori non c’è un cortile o perché semplicemente non volete che lo faccia. Fintanto che si cerca di risolvere il motivo alla base del comportamento, è possibile installare una barriera fisica per impedire al cane di raggiungere la porta.

I recinti per bambini vanno benissimo, ma ne esistono anche di specifici per i cani. In ogni caso, non dimenticate che questa soluzione è temporanea. Anche se non riesce ad accedere alla porta, il cane continuerà ad essere ansioso, annoiato o stimolato da qualcosa presente all’esterno, solo che lo canalizzerà in un altro modo.

Stabilite una routine

Se il vostro cane gratta la porta in momenti precisi della giornata, annotateli su un taccuino e controllate se variano o meno. Molto probabilmente, il cane si comporterà così in momenti specifici, ad esempio quando ha bisogno di fare i suoi bisogni. Se possibile, vi consigliamo di adattare la vostra routine alle sue esigenze.

Anticipare il grattare alla porta del cane gli eviterà il bisogno di attirare la vostra attenzione in questo modo.

Quando lo fa, non prestategli attenzione

Il grattare alla porta del cane può essere molto fastidioso, soprattutto se ha grossi artigli che possono danneggiare il materiale della porta. In ogni caso, la cosa migliore quando il cane si comporta così è ignorarlo. Questo farà sì che smetta di associare questa attività a una ricompensa, che in questo caso riceve immediatamente, ossia la vostra attenzione.

Se volete placare questo comportamento, non premiate o prestate attenzione al cane finché non si stanca di grattare. Ricompensatelo solo quando si calma, che sia con una carezza, uno snack per cani o una passeggiata. Il rinforzo positivo dovrebbe venire associato allo stop dell’attività, non all’attività stessa.

Un cane mette la testa fuori dalla porta.

Come potete vedere, sono molte le ragioni per cui un cane può sentire il bisogno di grattare la porta. Esistono anche molteplici soluzioni, ma metterle in pratica non sempre garantisce il successo. Se nessuno dei suddetti metodi funziona, vi consigliamo di rivolgervi a un professionista nell’addestramento dei cani. Il vostro animale domestico potrebbe avere un disturbo che necessita di essere trattato.

Potrebbe interessarti ...
Perché il mio cane non smette di piangere?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Perché il mio cane non smette di piangere?

Se un cane non smette di piangere, questo può essere dovuto a cause fisiche o psicologiche. Ma non temere, tutto si risolve!