Perché il mio cane ringhia o morde i suoi cuccioli?

Se il vostro cane ringhia o morde i suoi cuccioli, bisogna trovare le cause e risolverle prima che succeda qualcosa di serio. In questo articolo vi aiutiamo a farlo.
Perché il mio cane ringhia o morde i suoi cuccioli?

Ultimo aggiornamento: 11 ottobre, 2021

Ospitare una cucciolata in casa è tanto eccitante quanto difficile. Se inoltre è la prima volta che testimoniate il miracolo della vita nei vostri cani, è molto probabile che noterete comportamenti difficili da capire, come il cane che ringhia o che morde i suoi cuccioli senza preavviso.

Sebbene le cagne domestiche abbiano un grande istinto materno, possono presentare problemi comportamentali in quest’area, come qualsiasi madre. Se volete capire meglio questo comportamento e risolverlo, di seguito vi mostriamo tutto quello che dovete sapere, quindi vi consigliamo di proseguire con la lettura.

L’istinto materno delle femmine

L’istinto materno è presente in tutte le specie che rivolgono cure parentali ai loro piccoli. Nel caso delle femmine, il tratto più distintivo è quanto la femmina sia protettiva con i suoi cuccioli: li tiene sempre al suo fianco e di solito non permette a nessuno di avvicinarsi.

Inoltre, i cuccioli sono totalmente dipendenti dalla madre fino alle 2 settimane di età, quando iniziano a sviluppare i propri sensi. Fino a questo momento, il cane li terrà al caldo, li nutrirà e li leccherà per pulirli e stimolare il loro sistema digestivo, altrimenti non avrebbero movimenti intestinali.

In natura, la madre dovrebbe concentrarsi sui cuccioli più forti, lasciando da parte quelli più deboli per risparmiare sui suoi sforzi di riproduzione.

Durante la terza e la quarta settimana di vita i cuccioli diventano più indipendenti e inizia il periodo dello svezzamento. Quando saranno in grado di muoversi da soli e mangiare cibi solidi, la madre sarà la guida per imparare a socializzare e cercare cibo.

I sintomi del parto nelle femmine sono molteplici.

Perché il mio cane ringhia o morde i suoi cuccioli?

L’istinto materno non è né inevitabile né obbligatorio: in tutte le specie ci sono madri che rifiutano i loro piccoli. Sebbene non sia normale nel caso dei cani, la vostra potrebbe ringhiare o mordere i suoi cuccioli, o addirittura cercare di mangiarli o ucciderli.

Anche se questa sembra una cosa orribile a priori, in natura non è così insolito, poiché allevare una cucciolata è difficile e faticoso per la madre.

Se la vostra cagnolina mostra questa aggressività nei confronti dei suoi cuccioli, dovete trovare la causa sottostante e risolverla. Nelle sezioni seguenti sono riportati i motivi più comuni per cui la madre potrebbe comportarsi in questo modo.

È la prima volta

Un cane che ha partorito per la prima volta nella sua vita potrebbe non capire cosa le sta succedendo, non importa quanto istinto materno abbia. È relativamente comune vedere le nuove madri rifiutare o addirittura aggredire i cuccioli.

Se i cuccioli sono nati con taglio cesareo, la madre potrebbe non capire da dove vengono e respingerli, perché non ha seguito il processo naturale di taglio del cordone ombelicale e pulizia.

All’inizio, a meno che non provi a ucciderli, non è preoccupante che la femmina rifiuti i suoi piccoli. Dopo alcuni giorni potrebbe prendere il controllo della situazione e prendersi cura di loro senza problemi.

Dolore o malattia

È facile identificare se la cagna è aggressiva con i cuccioli a causa di un problema di salute. In questi casi, il rifiuto di solito si verifica quando si avvicinano, cercano di poppare o la toccano. Ogni volta che il comportamento delle cure materne viene alterato, devono essere escluse possibili patologie associate al parto. I più comuni sono i seguenti:

  • Mastite: l’abbassamento delle difese immunitarie dopo il parto può provocare alla madre un’infezione al seno. Quando i cuccioli cercano di nutrirsi, causano dolore fisico alla cagna e può diventare aggressiva.
  • Piometra : questo stesso abbassamento delle difese può anche causare un’infezione nell’utero e accumulo di pus.
  • Preeclampsia o eclampsia: questa malattia consiste in una diminuzione del calcio prima del parto o durante l’allattamento. Provoca convulsioni, febbre alta e movimenti scoordinati. A causa di questo disagio, la cagna potrebbe trascurare i suoi cuccioli.

Istinto ed educazione della cagna

L’istinto materno non è altro che una serie di linee guida genetiche per garantire in qualche misura la perpetuità della specie. Ciò presuppone che il cane avrà determinati comportamenti che non ha bisogno di imparare, ma potrebbe essere semplicemente che non abbia un istinto materno.

D’altra parte, una femmina che è stata allevata in una casa con gli umani non ha gli insegnamenti di altre cagne nel suo branco. L’unica cosa che ha a disposizione per occuparsi dei suoi cuccioli è l’istinto e questo potrebbe essere insufficiente.

Cosa devo fare se il mio cane ringhia o morde i suoi cuccioli?

Se la vita dei cuccioli è in pericolo, la prima cosa sarà separarli dalla madre. In questo caso, dovrete occuparvi dei più piccoli fino a quando il problema non sarà risolto.

Se invece la cagna ringhia o morde i suoi cuccioli per semplice rifiuto e non fa loro nulla, potete provare ad aiutarla ad accettarli con l’aiuto di un professionista. Tuttavia, è un processo delicato e non è sempre consigliato.

Il cane avrà anche bisogno di assistenza psicologica, in quanto il parto potrebbe essere stato un evento traumatico.

Alcuni cuccioli di cane.

Infine, è essenziale che venga effettuato un controllo veterinario durante tutto il processo di gravidanza, parto e allattamento. Un problema di salute in queste fasi può non solo causare comportamenti aggressivi nei confronti della prole, ma anche compromettere la vita della madre.

Potrebbe interessarti ...
Mortalità neonatale nei cuccioli: 4 cause
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Mortalità neonatale nei cuccioli: 4 cause

La mortalità neonatale nei cuccioli è molto alta, per cui bisogna prendersi cura della pulizia per evitare i germi e della salute della madre.