Perché il mio gatto mi porta animali morti?

Predatori per natura, agili e scaltri: i felini sono così. Che conseguenze porta l'istinto di caccia di migliaia di gatti ogni giorno? Perché portano animali morti ai propri padroni? In questo articolo troverete le risposte.
Perché il mio gatto mi porta animali morti?

Ultimo aggiornamento: 26 novembre, 2021

Se vivete con un felino, è probabile che vi abbia già portato a casa una delle sue prede; ma perché il gatto vi porta animali morti? Alcuni gatti li lasciano ai piedi dei loro padroni e altri persino sui loro letti, cosa che può risultare estremamente spiacevole.

Una cosa è certa, ed è che i gatti sono predatori efficienti per natura. Non possono fare a meno di cacciare, ed è evidente quando vi afferrano i piedi o le mani nel momenti in cui abbassate la guardia. Tuttavia, questo ha delle ripercussioni sulla conservazione delle specie in via di estinzione. Scoprite qui perché il vostro gatto vi porta animali morti.

Il vostro gatto vi porta animali morti?

Gli esperti di Cats Protection affermano che in precedenza si credeva che un gatto portasse in casa animali morti in dono ai propri proprietari, ma in realtà questo accade perché il felino preferisce spostare la preda all’interno del suo territorio (che generalmente è la casa). Lì il vostro gatto si sente al sicuro e può lasciarvi il cibo per giocarci o nutrirsi in seguito.

Questo è un istinto naturale di tutti i gatti, quindi è impossibile fermarlo. Anche se il vostro gatto non caccia (perché magari vive in casa), ha la capacità di farlo. Questo comportamento è sempre presente, in quanto codificato nel genoma della specie. Un gatto è e sarà sempre un predatore.

Un gatto mangia un uccello.

Perché i gatti domestici cacciano?

È molto comune per i proprietari di gatti chiedersi perché il loro gatto continua a cacciare se gli viene dato da mangiare. In ogni caso, e come è già stato detto, il gatto domestico è una specie predatrice. Pertanto, in natura caccia per nutrirsi.

Come i loro antenati in natura, i gatti sono specializzati nella caccia da soli. Fino a tempi abbastanza recenti questi animali erano considerati disinfestatori di spazi piuttosto che compagni.

Inoltre, i gatti domestici sono comunque carnivori, quindi non possono letteralmente vivere senza grassi animali o proteine. Poiché i gatti cacciano da soli, catturano piccoli mammiferi e uccelli, poiché sono le uniche prede che sono in grado di procurarsi da soli.

Per via delle piccole dimensioni delle loro prede, i gatti hanno bisogno di cacciare diverse volte nell’arco di 24 ore per soddisfare il loro fabbisogno energetico giornaliero. Infatti, un gatto che non ha accesso a cibo in una casa può cacciare da 10 a 20 volte al giorno. Come risultato di questo modello alimentare naturale, i gatti si sono adattati a mangiare frequentemente piccole quantità di cibo.

Per questo motivo è inteso che anche se i gatti sono abituati specificamente a cacciare cibo vivo, possono adattarsi anche ad alimenti alternativi (come le crocchette e il mangime o il cibo trovato nella spazzatura). Ma se i gatti hanno l’opportunità di cacciare, non esiteranno a farlo.

Perché impedire al gatto di portarvi animali morti?

Se lasciate uscire di casa un gatto, alla fine farà ciò che gli viene naturale. Studi professionali assicurano che i gatti domestici (Felis catus) sono predatori che attraverso l’uomo si sono diffusi in tutto il mondo e che sono stati inclusi tra le 100 specie invasive più dannose non originarie del loro ambiente del mondo.

I gatti selvatici che vivono nelle aree insulari hanno recentemente contribuito all’estinzione di circa 33 specie di uccelli, mammiferi e rettili registrati dalla Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), che rappresenta il 14% del totale. Il numero registrato nelle aree continentali non è così alto, ma è comunque allarmante.

Gli studi citati stimano che i gatti negli Stati Uniti uccidano tra 1,3 e 4 miliardi di uccelli all’anno e che circa il 69% di questo tasso di mortalità è causato da gatti non di proprietà. Questo risultato ci apre gli occhi sull’importanza di agire in tal senso.

Prendendo precauzioni per impedire al vostro gatto di cacciare, potete contribuire a preservare la fauna selvatica che stiamo lentamente perdendo.

Come impedire al gatto di portarvi animali morti?

Se volete ridurre notevolmente (o completamente) l’attività di caccia del vostro gatto, potete provare con le seguenti opzioni. La chiave è fornire al vostro gatto le giuste alternative:

  • Tenete il micio in casa, soprattutto all’alba e al tramonto, che sono i momenti in cui le sue prede sono più attive.
  • Tenete sempre il vostro gatto in casa. Ci sono gatti che vivono molto felici nell’ambiente domestico, soprattutto quando gli avete dato il giusto arricchimento ambientale.
  • Mettete un collare con un campanello al collo del vostro micio in modo che la preda possa sentirlo quando si avvicina.
  • Fategli fare sessioni di gioco interattive con giochi in stile canna da pesca, simulando il comportamento di una preda. Il gatto ha bisogno di questo tipo di arricchimento ambientale per preservare la salute mentale e fisica, poiché cacciare fa parte della sua natura.
  • International Cat Care afferma che riempire il vostro gatto di cibo lo farà cacciare di più, poiché l’appetito aumenta il livello di entusiasmo quando si impegna in questa attività. Consultate il vostro veterinario per conoscere la quantità appropriata di cibo di cui il vostro gatto ha bisogno.
Un gatto che segue un puntatore laser.

Sicuramente il vostro gatto è un animale prezioso che vi riempie di felicità, ma per via degli effetti che provoca la sua attività di caccia, è importante che i proprietari di gatti prendano coscienza del fatto che è necessario ridurre questo impatto ecologico, che ha messo a rischio così tanti animali selvatici.

Potrebbe interessarti ...
Perché i gatti mordono le caviglie degli umani?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Perché i gatti mordono le caviglie degli umani?

Perché i gatti si mordono le caviglie? È un comportamento aggressivo? Dovresti preoccuparti? Ecco le risposte e alcuni suggerimenti.