Scopriamo 6 posizioni in cui dormono i cani

01 maggio, 2018
 

I cani hanno un’anatomia che gli permette di assumere diverse posizioni per riposare e per dormire. Ma in che modo lo fanno? In base al tempo che passa e all’età, cambiano le loro preferenze.

Quando sono appena nati, i membri del branco si raggruppano per mantenere il calore corporeo. Inoltre, i cuccioli si mettono a pancia in su o assumono delle posizioni molto divertenti.

Crescendo, le posture cambieranno in base al loro stato d’animo, al livello di allerta e alle circostanze dell’ambiente. Nel corso della sua vita, un cane sano assumerà tutte le posizioni che la sua natura gli permette di avere, e che sono necessarie per la sua sopravvivenza e per il suo benessere.

L’importanza del riposo nei cani

I cani hanno ereditato dai lupi il fatto di riposarsi spesso, anche per molte volte al giorno. Da cuccioli, dormono fino a 20 ore, da adulti circa 13 e da anziani raggiungono la media di 20 ore.

Un cane adulto dorme circa 8 ore al giorno di notte, e fa vari sonnellini durante il corso della giornata. Questi animali raggiungono la fase REM come gli umani.

cane sdraiato sul pavimento

E’ importante che un cane abbia un proprio posto in cui dormire e che sia adeguato, ovvero comodo e che rispetti le sue dimensioni. Devono essere considerati i cambiamenti climatici per evitare che l’animale soffra sia per il caldo che per il freddo.

 

I migliori amici dell’uomo sono animali socievoli ai quali non piace stare da soli, quindi cercheranno di starci vicini anche durante le ore di sonno.

L’addestramento degli animali domestici, soprattutto dei cani, pone enfasi sull’obbedienza quando gli viene ordinato di assumere certe posizioni corporali. Le prime sono sedersi e sdraiarsi.

Le posizioni che vengono adottate dai cani per dormire

Seduto

In questa classica posizione, le zampe anteriori del cane sono distese mentre quelle posteriori sono piegate e appoggiate sul pavimento. In un’altra variante, le zampe posteriori sono ancora più piegate e appoggiate.

Labrador seduto in mezzo al prato

Sdraiato sternale (decubito)

Il cane si sdraia appoggiandosi sullo sterno e sui gomiti, rimanendo in allerta. E’ possibile che alterni la testa eretta al muso appoggiato; in questo modo fa un leggero riposino, ma si può alzare con rapidità. 

cucciolo di Beagle sdraiato
 

A  volte, le zampe di dietro sono completamente appoggiate al pavimento, così come la pancia dell’animale. Lo fa per rinfrescarsi, ed è più frequente nei cuccioli che nei cani adulti.

Sdraiato su un fianco

Questa è la tipica postura per un riposo completo o per dormire. In questa posizione, il cane raggiunge la Fase REM del sonno.

cane sdraiato su un fianco sul letto

Sdraiato su un fianco ma un po’ più lateralmente

In questa posizione le zampe davanti sono completamente appoggiate a terra, così come lo sterno e la parte posteriore sopra il femore. Il cane si trova in una postura di riposo ma sta anche in allerta.

cane sdraiato per strada

Sdraiato sulla schiena (supino)

A pancia in su e con le zampe allargate, è una posizione che un cane assume per rinfrescarsi attraverso la pancia. E’ più frequente nei cuccioli.

 
cuccioli di Golden Retriever nel prato

Rannicchiato

In questa postura un cane dorme e raggiunge la Fase REM. Si sdraia dorsalmente e con la colonna girata a forma di arco, per avvicinare il muso alla parte posteriore del corpo. In questo modo conserva il calore necessario per riposare.

cane che dorme rannicchiato

Queste posizioni sono le più comuni. Così come per le persone, i cani possiedono una propria personalità e per questo mostreranno delle particolarità nei loro atteggiamenti. 

Tutte queste posture possono essere insegnate loro attraverso degli ordini grazie ad un adeguato addestramento, sia professionale che non.