Prague ratter, un cagnolino piccolo e adorabile

Prague ratter, un cagnolino piccolo e adorabile

Al chiamarsi Prague ratter, qualcuno potrebbe pensare che si tratti di un roditore che infesta le strade di Praga. Il suo vero nome, in ceco, è Pražský krysařík ed è il cane più piccolo del mondo. In questo articolo vi diciamo tutto ciò che bisogna sapere su questo minuto ma simpaticissimo amico a quattro zampe.

Breve storia del Prague ratter

L’origine di questa razza canina risale persino al Medioevo. Nei palazzi e castelli della zona Reale della Boemia (oggi Repubblica Ceca) questo adorabile cagnolino era molto popolare. Era parte integrante della corte e un vero vezzo per ogni esponente della nobiltà. Si dice che il suo nome derivi da quella che, anticamente, era la sua funzione principale. Dare la caccia a topi e altri roditori nelle aziende agricole ceche. Rispetto alla sua origine genetica, normalmente si parla di un possibile incrocio tra il Doberman e il Chihuahua. Al contrario, gli allevatori moderni sono più propensi a indicare, come razza madre, quella del socievolissimo English Toy Terrier.

Re, principi e altri importanti dignitari consideravano il Prague come un vero e proprio status symbol. Tanto che il principe Vladislav II era solito offrire in dono questo simpatico cagnolino a tutti gli esponenti della nobiltà, in diverse parti d’Europa.

Altri membri della Corte Reale che dimostrarono devozione al Prague ratter, furono Karel IV di Praga e Boleslav II di Polonia. Il suo successo presso la nobiltà, evidentemente, ha fatto sì che anche i borghesi volessero tenere in casa un esemplare di Prague ratter. Insomma, la sua diffusione sarebbe dovuta ad una semplice moda lanciata per imitare i ceti più abbienti.

Ciò nonostante, la popolarità del Prague ratter diminuì notevolmente nel corso delle guerre mondiali. Venendo considerato ‘troppo piccolo’ e di scarsa utilità, rischiò quasi di scomparire. Per diversi decenni, misteriosamente, la razza si è mantenuta. Negli anni ’80 questo adorabile cagnolino ritorna in auge e si diffonde rapidamente nel globo dopo un ulteriore incrocio. Questa volta, parte del bagaglio genetico del Prague ratter arriva direttamente dal Terrier russo.

Prague ratter: ecco le sue caratteristiche

Prague ratter, un cagnolino piccolo e adorabile

Fonte Immagine: Томасина

L’antico cacciatore di topi ceco è un animale davvero straordinario. Le sue ridotte dimensioni lo fanno sembrare quasi un giocattolo e, per questo, è amatissimo dai bambini. In termini di dimensioni, dal momento che i chihuahua si classificano in base al peso, rispetto agli altri cani è il più piccolo al mondo per statura.

Alcuni di voi potrebbero scambiarlo con la razza del Miniature Pinscher, ma tale razza supera di ben 2 cm quella del nostro più minuto Prague ratter.

Il suo manto è composto da un pelo corto, assai lucido e di un bel colore nero vivo. La sua estetica è impreziosita, in molti esemplari, da una colorazione marrone su muso e zampe. Un cane, insomma, che non può non piacere.

La sua testolina ricorda la forma di una pera, le guance sono radiali. Il Prague ratter ha occhi scuri e molto sporgenti, che rendono il suo musetto molto simpatico. Il corpo è corto, ma l’animale ha una struttura dritta, snella e forte, con una bella muscolatura. Tiene sempre le orecchie dritte, come se fosse costantemente in allerta.

L’altezza media varia tra i 20 e i 22 cm con un peso compreso tra 1,5 e 3,5 kg (il peso ideale del Prague ratter è di 2,6 kg). In generale, questo esemplare può vivere fino ai 13 anni.

Prague ratter: carattere e personalità

Come si evince dalle sue caratteristiche fisiche appena descritte, questa razza è nota per essere molto vivace e attiva. Il Pražský krysařík ha sempre moltissime energie, è coraggioso e sempre disposto a giocare. La relazione con le persone è ottima, essendo un animale molto socievole e capace di creare un legame profondo e forte con il padrone.

Stiamo parlando di un cane estremamente intelligente, in grado di imparare giochi e comandi più velocemente di altre razze. Due consigli che vi possiamo dare sono:

  • far fare sempre molto esercizio all’animale;
  • insegnare alle persone (soprattutto ai bambini) ad averne cura con attenzione.

Obbediente, affettuoso e molto attaccato ai membri della famiglia, il Prague ratter ha bisogno di compagnia. Lasciarlo solo per ore o giornate intere provocherà in lui forte depressione. In età adulta si trasforma in un cane notevolmente più calmo, rilassato e tranquillo, conservando la sua dolcezza e simpatia. Ancora una volta, vale la pena ripetersi, essendo un cane di tale piccole dimensioni, occorre sempre stare attenti quando si gioca o si cammina con il Prague ratter. La sua ossatura è abbastanza fragile è, nelle famiglie con bambini, conviene evitare attività o giochi troppo bruschi.

Fate attenzione alla sua dentatura, se adottate un esemplare molto giovane. Spesso i denti da latte non riescono a cadere naturalmente e occorre rivolgersi al veterinario. A parte questo, il Prague ratter è un cane che vale davvero la pena avere in casa. Occupa poco spazio, è docile e ubbidiente e porterà nella vostra famiglia tanta energia e simpatia.