Come prendersi cura di un gatto senza peli

Come prendersi cura di un gatto senza peli

Ultimo aggiornamento: 26 aprile, 2018

I felini domestici glabri, quasi totalmente privi di peli, sono diventati popolari negli ultimi anni. Molte persone scelgono di avere un gatto senza peli, come animale domestico. Ma sebbene il suo aspetto possa far pensare a una pelle delicata e poco protetta, al contrario sono esseri molto robusti e sani. Certo, ovviamente, richiedono attenzioni specifiche. In questo articolo vi aiuteremo a capire come prendervi cura del vostro gatto senza peli.

Considerazioni sui gatti senza peli

Siamo d’accordo che queste razze feline, per natura, possiedono uno strato di peli molto sottile, quasi impercettibile al tatto e all’occhio umano. Da un punto di vista delle caratteristiche tipiche, sono inoltre dei mici molto intelligenti e curiosi. Sono perfetti per stare in famiglia e adorano la tranquillità della casa.

Se, da un lato, la mancanza di peli si verifica naturalmente, a causa di una mutazione genetica, il ruolo che l’uomo ha svolto, nel generare diverse razze di gatti domestici glabri, non è meno importante.

un gatto siamese visto di profilo

Questi sono i 6 gatti senza peli più conosciuti attualmente:

Come occuparsi di un gatto senza peli

L’igiene e il cibo sono due elementi fondamentali per rendere felice il vostro micio glabro, senza grossi problemi. Inoltre, soprattutto, se volete prendervi cura di un gatto senza peli, dovreste sempre cercare di garantirgli un luogo per vivere sempre sufficientemente caldo.

La temperatura ideale affinché l’animale si senta a proprio agio e al sicuro, dal freddo, non dovrebbe essere mai inferiore ai 22 gradi. E, naturalmente, non dovrebbe mai dormire fuori casa. Sono degli animali domestici per antonomasia, senza dubbio.

un gatto con poco pelo mentre mangia

Per quanto riguarda il cibo, sarà il veterinario ad indicarvi con precisione qual è la dieta più appropriata per il vostro felino senza peli. La combinazione di cibi umidi e semi-umidi o secchi è di solito la migliore scelta.

Dovreste sempre fornirgli anche acqua pulita e fresca. Il problema è che, a causa della loro maggiore sudorazione – avendo una minima quantità di peli, questi gatti respirano come gli umani – rischiano di disidratarsi.

Se volete gestire al meglio un gatto senza peli, dovrete sempre fare molta attenzione al cibo e all’igiene, garantendo all’animale un luogo abbastanza caldo in cui stare.

Precauzioni da seguire con i gatti senza peli

Prendersi cura di un gatto glabro implica prestare molta attenzione alla sua pelle. Dovete tenere a mente che questi animali producono sebo, quando sudano. Per questo motivo, è molto importante che il vostro gattino venga abituato a farsi il bagno almeno una volta ogni 20 giorni.

Il veterinario dovrebbe indicare lo shampoo più adatto per lavare il vostro amico a quattro zampe. Ad ogni modo, prima di usarlo, fate un piccolo test per vedere come reagisce la pelle sensibile del vostro animale domestico. E non usate mai prodotti per umani o altri animali.

due gatti sphynx cuccioli su una sedia

Non permettete che un micio con pochi peli rimanga troppo tempo al sole. La mancanza di pelliccia lo predispone a soffrire colpi di sole, ustioni, irritazioni e persino tumori della pelle.

D’altra parte, ricordate di tenere puliti gli spazi e la lettiera che usa. Ciò eviterà che la sporcizia entri in contatto con la pelle delicata. Eviterete possibili infezioni da batteri, funghi o virus.

Tenete anche presente che, indipendentemente da quanti peli abbia, i parassiti sia interni che esterni, saranno sempre una minaccia. Quindi, dovrete seguire e rispettare il calendario delle sverminazioni e dei vaccini. Insomma, come si fa per i gatti “normali”.

Prendersi cura di occhi, orecchie e unghie di un gatto con pochi peli

Come avete visto, avere un animale domestico “alla moda” richiede uno sforzo extra. L’importante è che abbiate a disposizione il tempo, lo spazio e la pazienza per prendervi cura, nel modo migliore, di tutti gli aspetti della salute di un gatto.

Un altro problema che bisognerà tenere sotto controllo è la pulizia degli occhi. Prestate attenzione se appaiono più acquosi del solito e se l’animale mostra prurito. Essendo sprovvisti di ciglia, è molto facile che sporcizia e agenti esterni provochino delle irritazioni. Tenete sempre con voi dei sieri fisiologici per pulire la zona e rimuovere le cispe, con delicatezza.

Anche le orecchie sono delicate e vanno controllate con attenzione. Dovrete usare sempre dei prodotti speciali, pensati appositamente per rimuovere lo sporco e la cera accumulata. Osservate anche le unghie, poiché accumulano grasso. Oltre a disinfettarle regolarmente, tagliatele e mantenetele corte.

Ricordate che questi felini domestici accumulano molta sporcizia nelle loro orecchie. Potrete usare delle gocce specifiche per rimuovere la cera in eccesso, facilmente reperibili nei centri veterinari. In caso di dubbi, non esitate a consultare il vostro veterinario di fiducia.

Potrebbe interessarti ...
Gatto elfo, il felino nudo dalle orecchie ricurve
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Gatto elfo, il felino nudo dalle orecchie ricurve

Il Gatto elfo fu creato negli Stati Uniti pochi anni fa, grazie a un programma di allevamento iniziato nel 2007. Ancora non è stato riconosciuto co...