Problemi digestivi nei roditori: cosa fare?

15 gennaio, 2021
I problemi digestivi nei roditori sono strettamente legati alla dieta. Cosa potete fare per alleviare il problema?

I problemi clinici nei piccoli mammiferi come i roditori possono passare inosservati a causa delle loro abitudini notturne o del modo in cui si manifestano. È molto comune che una volta che i proprietari vengono in clinica con il loro roditore, il problema sia già avanzato. Oggi vi parliamo di alcuni problemi digestivi nei roditori, le loro cause, i sintomi e come curarli.

Alcuni segni che indicano malessere nell’animale e che possono essere associati ai problemi digestivi nei roditori sono:

  • Anoressia (l’animale smette di mangiare)
  • Perdita di peso
  • Vomito
  • Diarrea
  • Costipazione
  • Deperimento
  • Postura anormale, come se si proteggesse.

Se uno di questi segni è presente, dovreste andare dal veterinario per far visitare il vostro roditore. Questi sintomi possono avere diverse cause, ma ci concentreremo su quelle relative alla salute dentale e gastrointestinale.

Crescita eccessiva degli incisivi

I denti di roditori e conigli crescono continuamente per tutta la vita. In media crescono da due a quattro millimetri a settimana. Se i denti non si consumano correttamente, formano picchi acuti che possono danneggiare la lingua e l’interno delle guance. Per evitare i danni causati dallo sfregamento con i denti, i roditori e i conigli di solito cambiano il movimento di masticazione deviando il morso.

La deviazione del morso è nota come malocclusione o malattia dentale acquisita. Le cause sono:

  • Dieta non corretta. Alimenti troppo morbidi, poca varietà e a basso contenuto di fibre.
  • Malformazioni genetiche. Ad esempio, le razze nane hanno una predisposizione al morso deviato e alla crescita eccessiva degli incisivi.
  • Traumi.
  • Malattia ossea metabolica, dovuta a carenze di calcio, fosforo e vitamine A e D. È importante che i roditori abbiano accesso giornaliero alla luce del sole per acquisire queste vitamine. Nelle cavie, la carenza di vitamina C è molto comune.
Sovraccrescita incisivi nei roditori.

È proprio per evitare la crescita eccessiva che è molto importante fornire cibo che logori i loro denti. Le diete ricche di fibre favoriscono l’usura degli incisivi. Inoltre, si consigliano alimenti tipo pellet o qualsiasi oggetto che possano rosicchiare, come i bastoncini di legno. Questi provocheranno un attrito sufficiente a consumare i loro denti.

Nel caso in cui il veterinario osservi una sovraccrescita degli incisivi, potrà prendere in considerazione il taglio, la limatura o l’estrazione, a seconda della condizione dei denti. Sarà necessario anche un cambiamento nella dieta, in modo che la crescita eccessiva non si ripeta.

Problemi digestivi nei roditori: diarrea

Comunemente, nei roditori la diarrea è abbastanza liquida, verdastra e in grandi quantità. Può essere causata da agenti infettivi, cibo avariato o da una dieta con un eccesso di frutta e verdura.

La diarrea può essere un problema serio, soprattutto nei roditori più piccoli, a causa di ipoglicemia, disidratazione e squilibri elettrolitici. Tutto questo si può verificare molto rapidamente. I criceti possono soffrire della “sindrome della coda bagnata”, che include i seguenti sintomi:

  • Diarrea abbondante e acquosa.
  • Addome e coda bagnati, da cui il nome della sindrome.
  • Sonnolenza.
  • Occhi spenti e infossati.
  • Anoressia.
  • Diminuzione dell’attività.
  • Apparenza trascurata.
  • Postura china, a causa del dolore addominale.
Roditore in una visita veterinaria.

In questi casi è consigliabile rivolgersi rapidamente al veterinario, che prescriverà antibiotici e farmaci per aiutare a bloccare la diarrea. Inoltre, è importante reidratare il criceto, isolarlo dagli altri animali, tenerne pulita la gabbia e cercare di ridurre lo stress che l’animale può subire. Infatti, questa sindrome è strettamente correlata ad esso.

Disturbi della motilità intestinale

I disturbi della motilità intestinale sono responsabili di una grande percentuale di problemi digestivi nei roditori. Ad esempio, i cincillà e le cavie sono le specie di roditori che soffrono maggiormente di questo disturbo. Anche nei conigli è molto comune. La causa principale è di solito un deficit di fibre nella dieta. Tuttavia, anche il dolore e lo stress sono fattori frequenti.

Problemi digestivi nei roditori. Disturbi motilità intestinale.

Pertanto, il consumo di fibre in queste specie è essenziale: un abuso di carboidrati o grassi riduce la motilità intestinale e altera la naturale flora batterica. A volte, anche un’eccessiva ingestione di peli può portare allo stesso problema.

La riduzione della motilità provoca un’alterazione nell’assorbimento delle sostanze nutritive e una ritenzione di materiale e gas nello stomaco o nel cieco intestinale. L’individuazione del problema e l’applicazione immediata di un trattamento è fondamentale in questi casi.

Come abbiamo visto, questi sono alcuni dei problemi digestivi più comuni nei roditori. Se notate che il vostro animale mostra sintomi digestivi, vi consigliamo di valutare se la dieta è appropriata e di consultare il vostro veterinario di fiducia.

  • Andrés Montesinos Barceló, Neus Morera, Jaume Martorell. La clínica imprescindible en pequeños mamíferos para veterinarios generalistas. Exóticos. AVEPA, 2012.
  • Enrique Yarto Jaramillo. Urgencias en roedores. Congreso LAVECCS, 2017.
  • Hogar mapfre. Síndrome de la cola mojada en hámsteres, 2014.
  • Hamsterpedia. Enfermedades de los hámsteres.