Consigli per pulire le orecchie del vostro cane

Le orecchie sono una zona molto più sensibile nei cani che nelle persone, indi per cui bisogna prestare attenzioni speciali per preservarne la condizione; l’igiene è fondamentale per evitare lo sviluppo di infezioni

Le orecchie sono una delle zone più sensibili nei cani. È evidente la maggior potenza dell’orecchio del cane rispetto a quello umano, data la loro sensibilità ai suoni superiore fino a quattro o cinque volte la nostra.

Così come accade con le orecchie umane però, anche quelle canine tendono a sporcarsi con il tempo. Le orecchie del cane hanno una struttura molto diversa da quelle dell’uomo. Per questo motivo vogliamo darvi qualche consiglio per tenerle pulite.

Un udito infallibile

L’udito di un cane può captare suoni su frequenze che gli esseri umani non riescono minimamente a raggiungere. Tutto si deve alla struttura singolare delle orecchie e alla disposizione delle cellule uditive.

A seconda della razza, l’orecchio può presentare delle differenze in grado di incidere sul rendimento dell’udito nel cane. Solitamente, il “padiglione” dell’orecchio canino si può presentare in due modi: del tutto cadente, o piegato a metà.

Su cosa incide la diversa struttura dell’orecchio? Sulla quantità dei suoni che questo può intercettare. Un cocker spaniel, con il suo padiglione cadente, non riesce ad ascoltare gli stessi suono che ascolta invece l’Husky, che ha al contrario il padiglione teso.

donna pulisce orecchie a bulldog inglese

Inoltre, la posizione del padiglione incide sulle malattie che l’animale rischia di contrarre in quelle zone. Se torniamo all’esempio precedente, il cocker è molto più propenso a rimanere sordo col passare degli anni, mentre l’Husky corre molti meno rischi in proposito.

Ad ogni modo, una cosa in comune a tutte le razze di cane è la cura che bisogna prestare alla pulizia delle loro orecchie. Per tutti coloro che sono nuovi nel mondo degli animali domestici, la pulizia delle orecchie del cane sarà una pratica probabilmente poco nota. Ecco perché vogliamo darvi qualche informazione in più su questa zona del vostro amico a quattro zampe.

Come pulire le orecchie del vostro cane?

La pulizia di questa zona nei cani deve essere fatta almeno due volte a settimana. Il motivo è la prevenzione dalle malattie che possono disturbare l’udito del nostro amico a quattro zampe e dal pericolo che si ostruisca il canale uditivo dell’animale.

Farlo è molto semplice, e nella maggior parte dei casi servirà soltanto dell’acqua ossigenata, del cotone e un panno per asciugare. Il consiglio è quello di tranquillizzare l’animale se non è abituato ad essere toccato contro la sua volontà.

Prima di tutto controllate la parte esterna dell’orecchio dell’animale; se sono presenti residui di cerume, sporcizia o qualche altro agente esterno, è consigliabile rimuoverlo il prima possibile. Se risultano esserci parassiti di qualche tipo, è invece indispensabile portare il cane da un veterinario, per conoscere meglio la procedura da seguire.

veterinaria pulisce le orecchie di un cane

Successivamente, verificate lo stato della zona interna dell’orecchio; questa parte ha tipicamente un colore rosa tenue che ne indica un buono stato di salute. Pulite la zona in modo gentile e delicato, utilizzando un pezzo di cotone imbevuto in acqua ossigenata o qualche siero specifico per cani.

In modo lento e attento rimuovete gli elementi estranei dall’orecchio, sempre evitando che finiscano nel condotto uditivo dell’animale. Cercate di impedire anche che il pezzo di cotone non perda liquido dentro l’orecchio, perché potrebbe causare dolore e fastidio al cane.

Una volta conclusa la pulizia, asciugate con un altro pezzo di cotone o con una garza l’eccesso di umidità che può essersi depositato. Ripetete l’operazione anche sull’altro orecchio e premiate il vostro cane per il suo comportamento.

Cosa succede se non puliamo regolarmente le orecchie del nostro cane?

Le orecchie dei cani, così come le nostre, rilasciano una secrezione naturale che aiuta a prevenire malattie. Il problema è che questo agente è solito ristagnare nel condotto interno, ostruendo la via al suono.

Se l’orecchio è colpito da qualche malattia, il cane può soffrire molto, dato che l’otite o l’infiammazione delle orecchie dei cani rappresenta un grave problema. Pulire l’orecchio serve anche ad evitare che eventuali liquidi residui si secchino e irritino la pelle dell’animale.

Pulire le orecchie del vostro cane è un’abitudine che andrebbe presa fin da quando sono cuccioli. Ricordate che la salute fisica non è data solo dal pelo e dal fisico del vostro amico a quattro zampe; tutte le zone del suo corpo devono essere sempre al massimo delle loro capacità.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche