Quali sono i vaccini da fare per andare nella giungla?

19 Marzo 2019
I morsi di insetti in luoghi esotici possono causare malattie che potrebbero mettere fine al viaggio, quindi è essenziale fare dei vaccini prima di andare nella giungla

State pensando di andare nella giungla? L’illusione di viaggiare nei paesi tropicali del Sud America è un sogno per molti. Sono territori ricchi di immense bellezze naturali, esotiche, un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura.

È un’avventura fantastica per la quale bisogna prendere le dovute precauzioni, tra i quali i vaccini.

In questo articolo vi diremo quali sono i vaccini da fare per andare nella giungla.

Tante meraviglie da scoprire

L’Amazzonia, una delle sette meraviglie naturali del mondo, è un territorio da conoscere in ogni momento della vita.

È la più grande foresta tropicale del pianeta, circa sette milioni di chilometri quadrati, con una ricca biodiversità.

Questa foresta ben nota e ammirata si estende per Brasile, Perù, Bolivia, Colombia, Venezuela, Ecuador, Guyana, Guiana francese e Suriname.

Anche le aree della giungla dell’America centrale, le isole del Pacifico occidentale, l’Australia settentrionale, il Sud-est asiatico o l’Africa offrono attrazioni impressionanti.

Ma, essendo aree forestali, i rischi appaiono e aumentano i requisiti per visitarli.

La vaccinazione è un requisito dell’epidemiologia e dei dipartimenti sanitari per entrare in ogni paese.

Questa è una norma che deve essere soddisfatta allo stesso modo da adulti, giovani e bambini dai nove anni in su.

Amazzonia

Meglio informarsi prima

Una buona abitudine per coloro che viaggiano in queste parti del mondo è quella di informarsi sui rischi e le esigenze con largo anticipo rispetto al decollo dell’aereo.

Per fare turismo d’avventura dovrete avere una preparazione rigorosa. Nella pianificazione non possono mancare i vaccini per andare nella giungla.

In Brasile, Colombia, Venezuela, Perù, Bolivia ed Ecuador è richiesta una vaccinazione di routine per prevenire la diffusione di malattie gravi. L’immunizzazione contro la febbre gialla è obbligatoria.

E’ facoltativo, ma consigliato, vaccinarsi contro malaria, dengue, epatite A e B, tifo, tetano, zika, chikungunya e la malattia di Chagas. Sono malattie trasmesse da zanzare e batteri infetti che possono trovarsi nell’acqua o nel cibo.

Cosa non può mancare per andare nella giungla?

Oltre alla vaccinazione per prevenire queste malattie, coloro che si avventurano nella giungla dovrebbero fare una lista di oggetti da portare con sé.

I vestiti giusti, i repellenti in crema o spray, le zanzariere, gli antibiotici e gli analgesici non possono mancare nel bagagliaio.

Un piccolo insetto chiamato Anopheles, della famiglia dei Culicidi, potrebbe mettere fine al vostro viaggio. Pertanto, è importante evitare di essere punti.

Per ridurre al minimo il rischio di contagio delle malattie, dobbiamo sapere quali sono i vaccini per andare nella giungla. È anche essenziale sapere con quale anticipo devono essere fatti.

Fauna Amazzonia

Quali sono i vaccini per andare nella giungla?

Febbre gialla

La vaccinazione contro la febbre gialla deve essere somministrata almeno 10 giorni prima del viaggio per assicurarsi che gli anticorpi siano generati in tempo.

Se la permanenza viene prolungata, è consigliabile rinforzare la dose. La maggior parte dei paesi richiede questi vaccini per entrare nel loro territorio.

Malaria

La malaria è una delle malattie più comuni nelle aree della giungla. La malaria viene trasmessa dal morso della zanzara Anopheles, molto diffusa nella regione. La vaccinazione è molto importante.

Tifo

Questo vaccino protegge contro la cosiddetta febbre tifoide, nota anche come tifo. È una condizione causata dal batterio Salmonella typhi. È generato dal consumo di cibo o acqua contaminati da escrementi. Questo è un alto rischio nelle aree della giungla con scarsa igiene.

Epatite A e B

L’epatite è una malattia che colpisce il fegato. Può essere grave se non viene trattata in tempo. Si raccomanda di ripetere il vaccino durante il corso della vostra vita, sempre con la dovuta attenzione.

Tetano

Per andare nella giungla è importante includere questo vaccino nel registro delle vaccinazioni.

Sebbene spesso si creda che questa malattia sia causata da lesioni con metalli ossidati, ci sono altre cause. Il batterio Clostridium tetani è il responsabile di questa malattia e può essere trovato nella polvere, a terra o negli escrementi.

Vaccino contro la febbre dengue prima di andare nella giungla

Questa malattia virale trasmessa dalle zanzare, maggiormente nelle aree tropicali e subtropicali, e presenta un alto rischio di infezione.

Tra i sintomi più evidenti ci sono la febbre alta improvvisa, un forte mal di testa e, in alcuni casi, un’emorragia.

La vaccinazione contro la rabbia è facoltativa. Sarà necessario solo per coloro che viaggiano per ragioni di lavoro a contatto con gli animali.

È necessaria anche per coloro che pensano di vivere a lungo termine in una zona ad alto rischio.

Come possiamo vedere, la conoscenza dei vaccini per andare nella giungla impedirà la diffusione di malattie che potrebbero rovinare il viaggio migliore della vostra vita.

  • Pappalardo, S. E. (2012). Amazzonia ecuadoriana: la Riserva della Biosfera Yasuní tra progetti per la conservazione della natura e conflitti ambientali. In Etnografie collaborative e questioni ambientali Ricerche nell’America indigena contemporanea.

 

  • Recent Literature. La Malaria propagata exclusivamente da peculiari Zanzare . B. Grassi, Professore di Anatomia Comparata all’ Università di Roma. Milano: Fratelli Treves. 1900. (2011). The Boston Medical and Surgical Journal. https://doi.org/10.1056/nejm190011011431810