Quando un cane è potenzialmente pericoloso?

Esiste una lista in cui vengono indicati i cani potenzialmente pericolosi. Per arrivare a questa, si tengono in considerazione alcuni aspetti dell’animale, come per esempio l’aggressività o le dimensioni. Ve ne parleremo nel seguente articolo.

Quando un cane viene considerato pericoloso?

In Venezuela, in Spagna e in Colombia sono state approvate delle leggi in relazione al possesso di alcune razze di cani. Nel caso dell’Italia, l’ordinanza è entrata in vigore il 23 marzo 2009, e per essere considerato potenzialmente pericoloso, un cane deve avere queste caratteristiche:

Rottweiler cane potenzialmente pericoloso

  • Muscolatura: forte, robusta, vigorosa
  • Carattere: forte e coraggioso
  • Perimetro del torace: tra i 60 e gli 80 cm
  • Peso: superiore ai 20 kg
  • Altezza al garrese: tra i 40 e i 70 cm
  • Pelo: corto
  • Collo: ampio, corto e muscoloso
  • Zampe: dritte, parallele e robuste
  • Testa: cuboide e voluminosa
  • Mascella: bombata e muscolosa
  • Mandibole: grandi e forti
  • Bocca: profonda e larga
  • Petto: massiccio, profondo e muscoloso

Quali sono le razze di cani potenzialmente pericolose?

In totale, sono 12 le razze di cani che attualmente vengono considerate pericolose. Tra queste ricordiamo:

1. Pitbull Terrier Americano

I suoi antenati sono i Bull Terrier inglesi. All’inizio veniva usato nei combattimenti, e non viene accettato dalla Fédération cynologique internationale, ma dallo United Kennel Club degli Stati Uniti sì (anche se in alcune contee è proibito averlo come animale domestico). Può pesare fino a 30 kg, è veloce, atletico, agile e vigoroso.

2. Rottweiler

Questo cane potenzialmente pericoloso è di origine tedesca. Per via della sua forza, era usato per trainare i carri pieni di carne fino ai mercati. Può essere usato come cane da pastore, come cane da guardia, come cane guida, da ricerca, da salvataggio, etc. Ha un aspetto forte e compatto, un corpo agile e resistente ed una testa molto grande.

E’ un animale tranquillo, obbediente e docile, a differenza della cattiva fama che lo precede. E’ molto coraggioso e sicuro di sé, reagisce con molta lucidità di fronte ad un pericolo.

3. Dogo Argentino

E’ l’unica razza che si è sviluppata in questo paese che ancora esiste (le altre due si sono estinte). E’ stata creata per cacciare grandi animali come i puma, le volpi e i cinghiali negli anni ’20. Ha la capacità di cacciare facendo parte di una muta, e nasce dall’incrocio con varie razze europee. Ha il pelo completamente bianco ad eccezione del naso, che è nero. Solitamente gli vengono tagliate le orecchie per fargliele stare dritte.

E’ un animale da lavoro che deve socializzare fin da cucciolo affinché possa trovarsi bene all’interno di un gruppo. Inoltre, deve vivere in una casa spaziosa per poter svolgere attività fisica e per evitare che abbia dei comportamenti aggressivi per non aver sfogato la propria energia. In alcuni paesi è proibito adottarne uno.

4. Dobermann

Un altro cane potenzialmente pericoloso nato in Germania dall’incrocio con varie razze: Pinscher, Rottweiler, Bracco di Weimar, Cane da pastore di Beauce e Manchester Terrier. Ha un corpo quadrato, un muso allungato, degli occhi piccoli e delle orecchie abbastanza lunghe. Il Dobermann è muscoloso, forte ed atletico. Può raggiungere i 72 cm di altezza, ha il pelo corto di colore nero, marrone o focato, e può vivere fino ai 13 anni.

3 Dobermann sul prato

5. Akita Inu

Questa razza di origine giapponese veniva usata come cane da difesa nel suo paese, così come per cacciare gli orsi per via della sua forza. E’ nato dall’incrocio tra il Mastino inglese e il Tosa Inu (anche questo viene considerato un cane potenzialmente pericoloso).

Può svolgere qualsiasi tipo di lavoro pesante, ha un folto pelo di colore bianco, tigrato o rosso, e ha le orecchie triangolari. Per quanto riguarda il suo temperamento, possiamo dire che è abbastanza silenzioso e riservato, e che può assumere un ruolo dominante nei confronti degli altri cani. E’ leale, protettivo e affettuoso.

6. Dogue de Bordeaux

Nasce in Francia e fa parte della famiglia dei Mastini, animali con molta forza, potenza e agilità. Veniva usato sia come cane da caccia che da guardia. Ha une testa voluminosa che presenta una pelle a pieghe, degli occhi distanziati tra loro, e il suo manto può essere di colore simile a quello di un leone o mogano. Si affeziona molto al suo padrone, è dolce e fedele, ma riservato con gli estranei.

Le altre razze di cani potenzialmente pericolose sono: Staffordshire Bull Terrier, Fila brasileiro, Tosa Inu, Mastino Napoletano, Dogo canario e Bull Terrier.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche