Cose da sapere sulle multe destinate ai padroni dei cani

Le grandi città del mondo attuano diverse misure legali per promuovere il possesso responsabile degli animali. Per evitare problemi, dovete sapere tutto sulle multe destinate ai padroni dei cani.

L’obiettivo delle multe destinate ai padroni dei cani

Le multe generalmente servono a penalizzare dei comportamenti inadeguati nei confronti degli animali, o delle azioni che minacciano l’equilibrio delle relazioni sociali nelle città.

Quali sono le principali sanzioni in Italia?

Da alcuni anni, in Italia sono entrate in vigore delle sanzioni per chi non raccoglie gli escrementi del proprio cane. L’obiettivo è anche quello di avere delle città più pulite. Le multe partono dai 100 fino ad arrivare ai 1.000 euro. Nei casi più gravi è prevista una pena di reclusione da tre mesi ad un anno, più una multa che va dai 1.000 ai 3.000 euro.

padrone accarezza cane

Non più mutilazioni

Un’altra importante sanzione riguarda il divieto di interventi chirurgici destinati a modificare l’aspetto degli animali da compagnia. Una legge per la protezione e il benessere degli animali è entrata in vigore dal 2012 grazie al Parlamento EuropeoAnche in Italia è stata approvata.

Precauzioni da prendere

  • La proposta approvata esige che i vari Governi attuino delle misure per prevenire la riproduzione incontrollata di cani randagi. Un’altra norma si riferisce all’abbandono degli animali, e all’uso di questi negli spettacoli e nelle pubblicità.
  • A partire da questo, sono state introdotte delle multe destinate alle persone che abbandonano i propri animali o che li sfruttano. Allo stesso modo, possono essere multati quei padroni che non forniscono loro le cure adeguate.
  • Tutti possono denunciare in modo anonimo il maltrattamento di animali domestici o randagi. Queste persone possono essere multate o condannate a scontare la pena in carcere.
  • Un altro risultato positivo sono le campagne di sterilizzazione gratuite di cani e gatti. 

Multe destinate ai padroni di cani: come evitarle? 

E’ indispensabile che il cane sia in buona salute per poter stare a contatto con i suoi simili o con le persone. Per questo, dev’essere portato periodicamente dal veterinario, essere vaccinato e gli devono essere somministrati degli antiparassitari.

Inoltre, si deve fare in modo che il cane non diventi un rischio per le altre persone. L’animale deve avere una condotta tale da permettergli di vivere in armonia con la comunità.

cane fulvo sul ciglio della strada

L’empatia necessaria

Dovete mettervi nei panni di chi non vuole o non può convivere con degli animali, sia per scelta che per problemi di salute come allergie, fobie, o altre malattie. Queste persone non devono sentirsi obbligate ad accettare qualcosa che non desiderano.

Per questo, le multe e il vostro cane non devono andare per forza di pari passo. Prendendo le dovute precauzioni, è possibile convivere pacificamente e godervi la compagnia del vostro amico peloso, senza rischiare di dover essere sottoposti a sanzioni.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche